Notizia in evidenza 30 Set 2014| Commenta

pizza-patriotticaSta per uscire la nuova inchiesta scandalo di Report sui cancerogeni ed idrocarburi nella pizza

Confezionato come e’ il servizio sembra impressionante, ma forse meno per chi ha letto domenica scorsa l’articolo di Luca Pani e Gilberto Corbellini sul farmaco Benedectin. Proviamo ad applicare il metodo Daubert alla pizza e forse ne potremo fare una valutazione più accurata distinguendo tra spettacolarizzazione ed approcci affidabili per la tutela della salute umana.
Nella categoria: Evidenza, OGM & Ambiente, OGM & Argomenti contro

Le HOT NEWS di Salmone

News, OGM & Ambiente, OGM & Argomenti contro

Chi semina vento raccoglie tempesta e non è detto che la soluzione non possa essere la mela cisgenica di Silverio Sansavini o quelle ingegnerizzate da Francesco Sala che aspettano di essere liberate dai vasi valdostani dove le hanno incarcerate.

News, OGM & Coesistenza

Una Regione in procedura d’infrazione stabilisce regole di coesistenza fatte apposta per vietare le coltivazioni di mais Bt. Quando l’arbitro gioca la partita e si vuol fare anche consegnare il pallone.

News, OGM & Agricoltura italiana, OGM & Argomenti contro

salame-varzi-dop1Un inatteso pezzo su Repubblica che segna una svolta di uno dei giornali più ideologici anti-OGM. Per la prima volta un pezzo equilibrato ed onesto dalla redazione e due interviste a Carlo Petrini e Elena Cattaneo che mostrano come il patron di Slow Food non abbia più’ frecce al suo arco.
Scusate la faziosità ma l’immagine del salame non poteva non essere una citazione del nostro Franco Nulli.

News, OGM & Luoghi comuni, OGM & Ricerca

1256309418552_6aA Venezia si dibatte di tecnologie avanzate per la produzione di più’ cibo per un mondo dove ancora oggi la FAO stima esserci 850 milioni di denutriti. Il tutto in un pianeta che si scopre sempre meno solidale ed accogliente ossia dove (come riportava stamattina la rassegna stampa di Massimo Bordin) un utente di twitter ammetteva che si e’ emozionato per la morte dell’orsa la scorsa settimana perché’ l’orsa sarebbe comunque tornata nel bosco prima o poi, mentre i circa 800 migranti morti affogati solo in questa settimana se fossero sbarcati poi ce li saremmo trovati a competere con noi per cibo, spazio, lavoro, etc. Questo e’ il mondo dove viviamo, dove la solidarietà’ e’ per l’orsa, non per bambini e donne gestanti che scappano dalle guerre.
David Baulcome illustra quale dovrebbe essere il patto tra scienziati, cittadini ed ambientalisti per le sfide che già’ incombono su noi tutti.

Le rubriche di Salmone