Notizia in evidenza 14 Apr 2015| 9 Commenti

monete Anche quest’anno iniziamo la campagna di raccolta fondi che durerà dal 15 di Aprile l 15 di Maggio. Come ogni primavera si devono raccogliere fondi per consentire a salmone.org di fornire il suo abituale servizio di documentazione sugli OGM.

La gestione del sito secondo i target che ci siamo dati comporta un gran lavoro che necessita dell’aiuto di web manager. I risultati di questo lavoro sono chiaramente documentati dal fatto che cercando su google la sola parola OGM salmone.org è stabilmente in prima pagina: un risultato di cui essere tutti entusiasti.

Il sito ha ormai radicato una piattaforma di 5300 visitatori unici  con circa 8200 visite ogni mese. Oltre il 60% di queste visite arriva dai motori di ricerca. La realtà è che siamo in crescita ogni anno. Comparando i dati del primo trimestre 2014 contro quello del 2015, abbiamo una crescita di utenti unici del 43,81% (15.946 nel 2015 rispetto a 11.088 nel 2014) e una crescita delle sessioni in genere del 26,35% (24.527 nel 2015 rispetto a 19.412 nel 2014). Il trend mese per mese, dal 2008 ad oggi parla chiaro:
Grafico storia del traffico su Salmone

Nonostante le accuse di essere servi o lobbisti delle multinazionali la situazione reale è che salmone vive grazie al vostro contributo volontario. Chiedo quindi a tutti coloro che hanno affetto per una iniziativa pionieristica e contro-corrente e che si sentono in parte coproprietari di salmone, di aiutare la causa in tutte le forme possibili dal cercare sponsor a fare sottoscrizioni volontarie o donazioni anche di pochi euro. Possiamo offrire agli sponsor solo degli spazi pubblicitari ben sapendo quale è la linea editoriale del sito e l’approccio laico al tema OGM.

Per chi volesse aiutare salmone la modalità di sostegno è quella di fare un versamento all’associazione culturale SAgRi attraverso PayPal:


Grazie e congratulazioni!
La redazione di salmone.org

Nella categoria: Evidenza, OGM & Economia

Le HOT NEWS di Salmone

News, OGM & Agricoltura italiana, OGM & Media

E titolano “ne arrivano a tonnellate, però è vietato coltivarli”… e gli psicologi e sociologi studiamo la psicosi da anti-Ogm
http://www.sciencedaily.com/releases/2015/04/150424105348.htm

Leggi l’articolo de Il Fatto Quotidiano sui mangimi OGM

News, OGM & Scuola

In questo post dovrebbero arrivare le richieste di alcuni studenti che ho incontrato andando a fare lezioni in giro per l’Italia. Chiedo a tutti di contribuire alle risposte.

News, OGM & Economia, OGM & Media

Il potere delle lobby economiche agisce direttamente nell’interesse dei giornalisti, quindi denunciare questa incredibile pressione non è cosa né facile né indolore.

http://www.ilfattoalimentare.it/coldiretti-giornalisti-politici-lobby.html

News, OGM & Aspetti legali, OGM & Europa

Ogm: arriva proposta Commissione Ue, a Stati scelta finale Su ok a divieto ad alimenti e mangimi che li contengono.

(ANSA) - BRUXELLES, 22 APR - Gli Stati membri dell’Ue avranno la possibilità di decidere se limitare o proibire l’uso di alimenti o mangimi prodotti con organismi geneticamente modificati (Ogm), anche se autorizzati a livello comunitario, sul proprio territorio. Questo il succo della proposta di legislazione messa sul tavolo oggi dall’esecutivo Ue, molto attesa a Bruxelles.

“La Commissione europea ha dato ascolto alle preoccupazione di tanti cittadini europei, riflesse
nelle posizioni espresse dai loro governi nazionali”, ha spiegato il commissario europeo alla salute e sicurezza alimentare Vytenis Andriukaitis, in occasione della presentazione della nuova proposta di legislazione su alimenti e mangimi Ogm.

Con le nuove regole, toccherà agli Stati membri giustificare le proprie scelte ‘ogm-free’ in linea con la normativa comunitaria, che include i principi del mercato interno e gli obblighi internazionali, fra cui le regole dell’Organizzazione mondiale del commercio (Wto). Le motivazioni nazionali dovranno
basarsi su “ragioni legittime” diverse da quelle già valutate a livello Ue nel processo di autorizzazione a monte, come il rischio per la salute umana o animale o per l’ambiente. Questa proposta legislativa passerà ora al vaglio di Parlamento europeo e Consiglio Ue.

Nell’Ue sono già 58 gli Ogm autorizzati come alimenti e mangimi (che includono mais, cotone, soia, colza, barbabietola da zucchero) e 17 domande di autorizzazione sono pendenti, dopo
aver ricevuto parere positivo dall’Agenzia europea per la sicurezza alimentare (Efsa). L’Ue importa quantità importanti di mangimi biotech, e pochissimi alimenti. Secondo i dati, l’Ue
necessita ogni anno di oltre 36 milioni di tonnellate di soia per gli allevamenti.

News, OGM & Salute, OGM & Soia

Chi scrive è la principale rivista di pediatria italiana: Medico e Bambino. Ma anche loro sono stanchi della congiura del silenzio e ci spiegano che derivati di soia ogm sono uno dei primi alimenti per neonati intolleranti al latte. Dovremmo trovare un alimento adatto anche agli intolleranti ad accendere il cervello ed aprire gli occhi.

Leggi la lettera su Medico e Bambino

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Sentenza Fidenato

E così finalmente siamo arrivati alla fine della vicenda giudiziaria…