Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /web/htdocs/www.salmone.org/home/wp-settings.php on line 512 Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /web/htdocs/www.salmone.org/home/wp-settings.php on line 527 Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /web/htdocs/www.salmone.org/home/wp-settings.php on line 534 Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /web/htdocs/www.salmone.org/home/wp-settings.php on line 570 Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /web/htdocs/www.salmone.org/home/wp-includes/cache.php on line 103 Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /web/htdocs/www.salmone.org/home/wp-includes/query.php on line 61 Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /web/htdocs/www.salmone.org/home/wp-includes/theme.php on line 1109 Deprecated: Call-time pass-by-reference has been deprecated in /web/htdocs/www.salmone.org/home/wp-content/plugins/newsletter/plugin.php on line 910 Deprecated: Call-time pass-by-reference has been deprecated in /web/htdocs/www.salmone.org/home/wp-content/plugins/newsletter/plugin.php on line 910 2012 Gennaio | Salmone.org

Agricoltura al verde

Gennaio 31st, 2012
Post2PDF Versione PDF | 4 Comments

vangogh10Da Le inchieste de La Repubblica on line: Agricoltura al verde

Riportiamo qui sotto una serie di frasi che mirano tutte a far uscire l’agricoltura dalle attività produttive del Paese per farla entrare in quello del turismo e spettacolo.

Vale un terzo del bilancio europeo e in Italia muove 40 miliardi di euro all’anno. Ma c’è scontro di valutazioni sul nuovo piano per le Politiche agricole comunitarie, che distribuisce i sussidi con nuovi criteri. Regole che, secondo gli assessori regionali, rischiano di mettere in ginocchio i produttori italiani. Sul versante opposto, gli ambientalisti plaudono ai contenuti della Pac: “Così si tutela il paesaggio”

L’Europa finanzia chi salvaguarda un mosaico paesaggistico complesso, che è una delle caratteristiche più apprezzate del paesaggio rurale italiano

L’Europa investe fondi nella tutela del paesaggio, favorendo chi limita le emissioni di carbonio e i concimi chimici e contrastando un’agricoltura divoratrice di energia”, spiega Mauro Agnoletti, professore alla Facoltà di Agraria di Firenze, fra i promotori di questa inversione di tendenza“.
I numeri del dramma dell’agricoltura vengono peggiorati da altri dati appena usciti sul reddito degli agricoltori, calato di quasi il 15% in un anno (Leggi ArenaVerona :Redditi Agricoli in calo del 14,6%).

Nella categoria: News, OGM & Agricoltura italiana

I numeri dell’agricoltura, con qualche omissione

Gennaio 23rd, 2012
Post2PDF Versione PDF | No Comments

I numeri sembrano dire che l’agricoltura italiana è in gran forma. Ma da questi numeri mancano i dati sulle importazioni (che in genere valgono 10 miliardi di euro di più di tutto quanto noi esportiamo) ed una realistica ripartizione di dove vanno la gran massa dei profitti, facile dire che non vanno a chi coltiva.

Leggi da ITALIA OGGI: L’agroalimentare vale 246 miliardi

Nella categoria: News

Evviva perdiamo soldi e posti di lavoro!

Gennaio 23rd, 2012
Post2PDF Versione PDF | 2 Comments

Nella loro ossessione compulsiva i vari anti-OGM fanno finta di non capire che BASF non ha rinunciato a fare OGM, ma ha solo licenziato 140 persone in Europa per riassumerle in USA, quindi a costi di certo superiori. Si tratta di sfiducia nella ragionevolezza Europea, non di rinuncia agli OGM. La considerazione è che l’Europa crede di essere determinante mentre diventa sempre più irrilevante ed economicamente inaffidabile. Intanto il pianista del transatlantico continua a suonare.

Leggi da Italia OGGI: Ricerca OGM - La BASF saluta l’Europa

Leggi da LA STAMPA: Se i colossi della chimica lasciano l’Europa

Nella categoria: News, OGM & Europa

Chi verrebbe danneggiato dall’arrivo degli OGM?

Gennaio 20th, 2012
Post2PDF Versione PDF | 3 Comments

aMonsanto non ha mai nemmeno chiesto davvero di coltivare soia RR in Europa e così la Romania entrando nella UE nel 2007 ha dovuto rinunciare a coltivare i suoi 70.000 ettari a soia OGM e quindi alla coltivazione stessa di soia. Ma se mai fosse possibile coltivare in Europa la soia RR ossia resistente a glifosate, l’imprenditore agricolo ne avrebbe dei vantaggi o meno?

La risposta è troppo facile, ma i numeri che stanno sotto queste valutazioni sono talmente imbarazzanti da far nascere il sospetto che la soia RR danneggerebbe troppe tasche per poter essere accettata nel Vecchio Continente.

L’esperimento involontario di cui è stato vittima Giorgio Fidenato ne è l’esempio. Sul suo campo sequestrato l’anno scorso per l’orrendo reato di aver coltivato lo stesso mais che si trova nei mangimi venduti nei Consorzi Agrari, l’autorità di tutela ambientale che li ha in gestione ha deciso nel 2011 di coltivare soia. E naturalmente soia non-OGM, mica siamo pazzi!. Avendo a disposizione il conto corrente di Fidenato la fatto effettuare le lavorazioni ai contoterzisti della zona ivi incluse le spese per il diserbo. Le fatture allegate mostrano come per coltivare soia si sia ricorso a 6 erbicidi (Touch dovn, Stomp aqua, Duals Gold, Fienzin, Tuareg, Stratos). Su soia RR sarebbe bastato un solo passaggio di Touch down e nessun altro erbicida, invece essendo soia tradizionale sono stati necessari 3 passaggi di Touch down più tutti gli altri.
I conti finali sono che Fidenato ha speso 850€ (Vedi fatture) per il diserbo quando sarebbero bastati 20€ con soia RR e solo un passaggio di glifosate.

Nella categoria: News, OGM & Soia

Analisi al tappeto

Gennaio 20th, 2012
Post2PDF Versione PDF | 4 Comments

Verranno analizzate lo 0,1% delle aziende in ogni regione. Per navi che trasportano 10.000 tonnellate di merce sarà necessario campionare ben 20 kg di prodotto per identificare la presenza di OGM. La caccia è partita per il prossimo triennio.

ESEMPIO 1: campionamento di grosse partite trasportate su navi (caso a)

Per una partita di 10.000 t, con una velocità di scarico pari a 500t/ora il tempo di scarico è di 20 ore:

L’ispettore può decidere di campionare solo una parte della partita ad esempio 1000 t (10%) che corrispondono ad un tempo di campionamento di 2 ore, mantenendo però inalterato il peso del CG previsto per l’intera partita.
In questo caso pertanto è possibile calcolare il n. dei CE:

 in base alle dimensioni dell’intera partita da campionare: Il CG di 20kg è formato da 200 (100+ √10.000=200) CE di 100g

oppure
 in base alle dimensioni della parte campionata (10%): il CG di 20kg è formato da 132

(100+ √1.000=132) CE di 150g

Vai al sito: Sicurezza alimentare, approvato Piano di controllo OGM 2012-14 ,

Scarica: MINISTERO DELLA SALUTE: PIANO NAZIONALE DI CONTROLLO UFFICIALE SULLA PRESENZA DI ORGANISMI GENETICAMENTE MODIFICATI NEGLI ALIMENTI

Nella categoria: News, OGM & Salute