A Zaia potrebbe riuscire la doppietta

24 Nov 2009
Post2PDF Versione PDF

Non abbiamo ancora i dati definitivi, ma la produzione di mais nazionale dovrebbe essere scesa sotto il 30% del fabbisogno con prospettive funeree per la prossima stagione.
Ma Zaia sta cercando di superarsi e porta il suo attacco letale anche al grano che ora acquistiamo da Paesi sempre piu’ lonatni (leggi Km zero). Intanto le Regioni italiane mostrano un bollettino di guerra per quanto riguarda i cali nelle superfici coltivate (leggi senza grano) e molti abbadonano i campi per darli al fotovoltaico: una energia pulita che ci costringe ad acquistare grano in Messico, Autralia e Canada (leggi fotovoltaico).

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Agricoltura italiana

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…