AGEA: un cambio di gestione virtuoso

24 Apr 2012
Post2PDF Versione PDF

Non va sempre tutto male e tutta la sotto-politica non serve solo per rubare. In una interessante inchiesta di Italia Oggi del solito Luigi Chiariello (vi ricordate il suo articolo sui mangimi OGM che Coldiretti produce e vende nei suoi Consorzi?) ci racconta come il cambio al vertice di AGEA abbia comportato grosse riduzione di costi. Ed inoltre ha attuato un ricambio sostituendo un avversario degli OGM con una persona, Ernesto Carbone, che si è esposta più volte perché non ci fossero coltivatori ed opinioni da mandare al rogo.

Leggi della nomina di Carbone in AGEA

3 commenti al post: “AGEA: un cambio di gestione virtuoso”

  1. alberto guidorziNo Gravatar scrive:

    D’altronde se pagavano vacche che brucavano erba sul Palatino e bietole prodotte al quinto piano di un palazzo, perchè non accomodarsi a tavola anche chi era comandato a pagare a destra e a manca? Se c’era da andare in galera era meglio andarci con i soldi necessari per pagare i migliori avvocati.

  2. franco nulliNo Gravatar scrive:

    …e comunque benvenga un pochino di moralizzazione!

    Franco

  3. alberto guidorziNo Gravatar scrive:

    Franco

    Volevo solo far notare che le ruberie erano evidenti, ma nessuno intervenne e ciò ha provocato l’andazzo che pragmaticamente o descritto.

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Politica

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…