Aumenta il mais USA

17 Dic 2015
Post2PDF Versione PDF

Si abbassano i costi ed aumentano le superfici: noi faremo l’opposto?
http://www.assomais.it/articoli/mais-aumentano-le-superfici-usa-nel-2016.html

4 commenti al post: “Aumenta il mais USA”

  1. TC1507No Gravatar scrive:

    Aumentano le superfici e anche le rese.
    Oggi 18 dic. sono stati messi in rete i risultati del National corn yield contest 2015 in USA http://www.ncga.com/for-farmers/national-corn-yield-contest
    Il vincitore ha stabilito un altro nuovo record con 532 bushel/acro equivalenti a 331.8 q.li/ha di granella di mais al 15% umidità (376 q.li/ha al 25%). E anche la media dei piazzamenti è da paura, meglio ancora dell’anno scorso, segno anche di un’ottima annata climatica (lì da loro s’intende).

  2. franco nulliNo Gravatar scrive:

    Comincio a preoccuparmi e pensare seriamente di cambiar mestiere…
    Io sono riuscito a produrre 13,4 ton/Ha U%14 a pieno campo quest’anno.
    Cosa mi sono perso?
    Non penso solo OGM ;-)

  3. OGM, bb!No Gravatar scrive:

    tanto il Tuo guadagno è sempre lo stesso …… più produci, più si abbassa il prezzo di mercato ………. e più si spopolano le aree agricole marginali che a quei prezzi non ce la fanno ……….. e poi noi paghiamo per assetto idrogeologico, paesaggio, ecc.

  4. franco nulliNo Gravatar scrive:

    OGM! che io produca tanto o poco il prezzo mondiale ti assicuro non viene influenzato dalla mie rese.
    Il prezzo é quello e basta e le mie 10 Ton +/- fanno una pippa al mercato mondiale…
    Ergo a me conviene cercare di produrre il massimo economicamente ed ecologicamente sostenibile.
    Le aree marginali dovrebbero essere oggetto di altra discussione.
    Concordo con te che siano da tutelare per il bene di tutti noi.
    Ma qui non si parla di agricoltura, ma di tutela del territorio.
    Non puoi pensare di produrre economicamente nel 2016 in collina o in montagna mais, frumento o altro.
    Il ruolo degli agricoltori può anche essere quello di tutela del territorio, ma per il momento il tutto viene gestito in maniera molto approssimativa.
    Come ben ricorderai io sono quello che dice che se non ci fosse l’agricoltura nella pianura padana nel giro di 5/10 anni torna la malaria…

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Mais

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…