Una speranza per le banane ed i piccoli coltivatori africani

27 Apr 2011
Post2PDF Versione PDF

Le banane sono sterili ed affette da malattie che le stanno facendo scomparire. Ora una speranza nasce da una prova con una banana resistente a funghi patogeni valutata in Uganda a seguito di una collaborazione con l’Universita’ Cattolica di Lueven in Belgio.

Ancora una volta questo OGM evita lo spargimento di pesticidi.( leggi banana ogm resistente ai funghi )

2 commenti al post: “Una speranza per le banane ed i piccoli coltivatori africani”

  1. franco nulliNo Gravatar scrive:

    …e a me le banane piacciono molto!
    Mi dispiacerebbe tanto non poterle più mangiare per colpa di un funghetto che le divora prima di me.
    Se non ricordo male c’é anche un famoso pomodoro del Sud Italia che ha problemi analoghi e potrebbe essere salvato inserendo un frammento di DNA da qualche parte nel suo naturale patrimonio…
    Salviamo banane e pomodori…

    Franco

  2. bacillusNo Gravatar scrive:

    …ma l’avete constatato il livello di idiozia a cui certa gente è capace di portare il dibattito? Spararsi un colpo non basta. L’unica soddisfazione, per me, sarebbe trovare una massa di antimateria esattamente uguale alla mia ed annichilirmi in un profluvio di fotoni, muoni, neutrini, kaoni, kaz..oni.
    Vedasi a proposito la presa di posizione sul tema di ecoblog.it (uno dei più autorevoli blog italici - sigh) e come là è stato trattato un certo Dario Bressanini.
    …mmm, neanche a farlo apposta, neanche fosse che gli eventi abbiano riportato sulla breccia il tema filosofico, stasera volevo rispondere al solito terribilmente interessante intervento di Vitangelo: sparito tutto… :-)

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Ricerca

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…