Botta e risposta tra Vincenzo Cappellini e Coldiretti

21 Feb 2013
Post2PDF Versione PDF

Articolo aggiornato dopo la pubblicazione iniziale il 21/02/2013

La polemica non sembra spegnersi (leggi anche http://www.salmone.org/vincenzo-cappellini-aflatossine-og/ ) e Coldiretti viene messa in discussione tanto da essere costretta ad una replica che non da risposte puntuali, ma solo allusive e mancanti di una qualunque visione che non sia quella di difendere i prodotti tipici. Un’agricoltura pensata per non rinnovarsi e non competere come se non avessimo capito tutti che sovvenzioni statali ed Europee non terranno più in piedi questo sistema di produzioni.

Leggi articolo di Visentin e la risposta di Cappellini

Il 21 Febbraio Cappellini rilancia sulla stampa locale con un nuovo articolo su “Coldiretti: una politica arretrata

18 commenti al post: “Botta e risposta tra Vincenzo Cappellini e Coldiretti”

  1. Alberto GuidorziNo Gravatar scrive:

    Vincenzo

    E’ da tempo che faccio conferenze sulla tecnica del DNA ricombinante (che volgarizzo dicendo che producono gli OGM) spiegando realizzazioni, vantaggi, precauzioni e potenzialità.

    Evidentemente volgarizzo la scienza cercando di fare divulgazione. Ebbene sapessi quante volte mi sono scontrato con esponenti della Coldiretti ai quali è stato fornito un testo di intervento che usano tutte le volte che intervengono (è sempre quello). In gran parte sono giovani anche laureati, ma che non sono aggiornati sull’argomento ed hanno spesso studiato la lezione a memoria.

    Evidentemente ciò obbliga a scendere in particolari, di cui io conosco il significato e le conseguenze, ma il mio interlocutore spesso non ha controdeduzioni, ecco allora che interviene il responsabile “politico” a dire subito che lui di OGM ne sa poco, ma è sicuro che non risolvono i nostri problemi, ma li aggravano; al che io lo prego di suffragare con prove e studi ciò che dice, ma la risposta è sempre la stessa: ” nell’ambito Coldiretti sono stati fatti studi che dicono questo” Allora io domando: “Lei li ha letti questi studi? Me li potrebbe far vedere?

    Tutti hanno promesso di farmeli avere, ma io non li ho mai ricevuti, ho ben ricevuto e ponderato, invece, le lettere che tu gentilmente mi hai mandato trovandole formulate con logica stringata.

  2. OGM, bb!No Gravatar scrive:

    Vincenzo,
    cerco di rispondere alle sue domande:

    - Perché 3,2 miliardi di persone……..? ……..Perché li mangiano senza saperlo. Se gli alimenti fossero etichettati con ogni probabilità non li mangerebbero o li mangerebbero in minor quantità;

    - Perché 28 stati sono favorevoli…….? ……Perché in questi stati vige il concetto di “Sostanziale equivalenza” e di “Rischio accettabile” (dal mio punto di vista il rischio è accettabile fino a quando non sono io o i miei figli che ci rimettono le penne), mentre da noi vige il “Principio di precauzione”, che a mio parere è molto meglio (personalmente non sopporto la privatizzazione dei ricavi e la collettivizzazione dei costi);

    - Perché la pressoché totalità degli scienziati……..?…..Questa , Vincenzo, è una “BALLA” che si è inventato…….mi può portare delle indagini in merito;

    - Perché nel mondo continuano ad allargarsi le superfici….?……..Molto semplicemente perché in un mercato dove esiste un unico prezzo per il mais, sia esso transgenico o convenzionale, l’agricoltore sceglie di coltivare quello transgenico, perché ha un costo di produzione leggermente inferiore.

    - gli USA, pur coltivando mais OGM, hanno un limite di aflatossine 10-15 volte superiore al nostro……..ergo……il mais OGM non serve a risolvere il problema, serve qualcos’altro

    - per quanto riguarda il mais prodotto in Italia e contaminato da aflatossine, personalmente proporrei di esportarlo negli USA (paese più avanzato al mondo), poiché a loro, per la loro tipologia di alimentazione, va benissimo.

  3. FrancescoPDNo Gravatar scrive:

    @ogmbb
    caro signore, prima di continuare a scrivere cose senza senso sulla scia di seralini o vandana schiva, perchè non prova a documentarsi su documenti superpartes università ed istituto superiore di sanità?
    Se è di stomaco debole, guardi non si impressioni se vede certe immagini dei danni provocati da questi agenti cancerogeni presenti nel mais tradizionale, ma è bene che la gente cominci ad aprire gli occhi,purtroppo sono queste le conseguenze provate da studi e ricerche, e per sconfiggerle sono pronto a seminare ogm non da domani ma da oggi stesso!

    istituto superiore di sanità:
    http://www.iss.it/binary/publ/cont/09_C6.pdf

    università di biologia di milano, spina bifida:
    http://images.lab-to.camcom.it/f/seminari/Mo/Morandini.pdf

  4. OGM, bb!No Gravatar scrive:

    francesco, quali sarebbero le cose senza senso?

  5. StefanoNo Gravatar scrive:

    Caro OGMbb

    mi spiega gentilmente perchè il principio di precauzione vale (da 20 anni, alla faccia della precauzione) solo per le colture ottenute con la tecnica del DNA ricombinante ? perchè in nessun altro ambito della tecnologia questo è applicato? penso a tutte le le novità degli ultimi 50 anni: dai computer ai cellulari, dalle auto a idrogeno al wi-fi, perfino i farmaci non sono così controllati, e l’elenco potrebbe continuare a lungo. E non mi venga a dire che infatti su molte di queste tecnologie sono stati sollevati dubbi (più o meno dimostrati)perchè nonostante ciò immagino che lei consideri il rischio di utilizzo di queste tecnologie accettabile anche per i suoi figli (o in casa non usate cellulari e wifi?)

    Inoltre, rimanendo in agricoltura, vorrà spiegarmi come mai lo stesso principio non si applica a tutte le nuove varietà che non siano ottenute con il metodo del DNA ricombinante (la mutagenesi indotta è forse meno “invasiva”?)

    infine le chiedo, visto che le bestie da cui ricaviamo molti prodotti tipici sono già alimentate ad ogm, perchè costringere gli allevatori nostrani a comprare dall’estero quando potrebbero tranquilamente farselo da soli o comprarlo dal vicino, con grande beneficio della nostra bilancia commerciale? la contaminazione come risposta non vale, perchè esistono efficaci metodi di controllo e perchè almeno per il mais la quasi totalità delle varietà oggi in commercio è ibrida e quindi va comrata comunque di anno in anno.

  6. franco NulliNo Gravatar scrive:

    OGM bb. Basta!
    Ti sarai accorto che mi sono stufato di controbattere alle tue (a mio modesto giudizio) castronerie.
    Non scrivo più. mi sono stancato.
    Sarò sempre felice che tu scriva su queste pagine, ma ti prego di scrivere con argomentazioni diverse da quelle che continui a portarci. Trite e ritrite…
    Con tutta la mia stima, Franco

  7. OGM, bb!No Gravatar scrive:

    franco,

    “Come puoi dire al tuo fratello: Permetti che tolga la pagliuzza che è nel tuo occhio, e tu non vedi la trave che è nel tuo? Ipocrita, togli prima la trave dal tuo occhio e allora potrai vederci bene nel togliere la pagliuzza dall’occhio del tuo fratello.”

  8. OGM, bb!No Gravatar scrive:

    Franco,

    mi dici le castronerie che avrei scritto? E’ una domanda che ho fatto decine di volte a persone che la pensano come te….non ho mai ricevuto risposta.

  9. Alberto GuidorziNo Gravatar scrive:

    Semplice non hai la cultura per capire le spiegazioni. Studiareeeeeeeee!!!!!

    La cultura scientifica non è un gadget che si trova nel fustino di dash e neppure quella del 1968.

  10. OGM, bb!No Gravatar scrive:

    parla quello che non sa che le bietole possono andare a seme anche il 1° anno di coltivazione.

  11. OGM, bb!No Gravatar scrive:

    alberto,

    mi dici le castronerie che avrei scritto? E’ una domanda che ho fatto decine di volte a persone che la pensano come te….non ho mai ricevuto risposta.

  12. Roberto DefezNo Gravatar scrive:

    OGMbb,
    ti sei già scordato della tua versione del primo principio della Termodinamica applicata al mais?
    Io non me ne sono diomenticato, detto ciò non sono dell’opinione che se uno trascende o dice qualcosa di non del tutto corretto poi vada impiccato al palo più alto.
    Tutti sbagliamo, io per primo, tu forse per penultimo.

    Continua comunque a lasciare commenti su salmone, a me fa sempre piacere

  13. OGM, bb!No Gravatar scrive:

    Roberto,
    cerco di essere obiettivo e quello del “nulla si crea, nulla si distrugge” te lo posso anche concedere……… in parte, poichè studi seri non ne sono ancora stati fatti.

    E’ ovvio, però, che occorre inserire tutti i “costi energetici”, perchè se può essere vero che il mais si autoprotegge dalla piralide, per cui a parità di input si ottengono maggiori output (situazione di ottimo paretiano), nel bilancio energetico, in un mercato in cui c’è separazione di filiera, dovremmo inserire anche i seguenti costi energetici:
    - costi delle aree rifugio;
    - costi di separazione di filiera;
    - costi di etichettatura;
    - costi di analisi degli alimenti;
    - costi di certificazione.

  14. Alberto GuidorziNo Gravatar scrive:

    Semplice OGM bb non sai cosa dici quando parli di OGM nei cloroplasti e io ti ho fornito gli elementi per documentarti, che tu evidentemente hai ignorato perchè non ne capisci un’accidente.

  15. OGM, bb!No Gravatar scrive:

    hai ragione alberto,

    rimane il fatto che attualmente la ricerca nell’ambito delle piante OGM, anche in relazione alle critiche mosse da gran parte dell’opinione pubblica, si sta indirizzando verso piante:
    - senza marcatori antibiotici;
    - con promotori inducibili;
    - con il transgene inserito nei cloroplasti.

  16. marco pastiNo Gravatar scrive:

    OGM bb!
    sulla posizione degli scienziati citata da Cappellini non credo sia una BALLA a meno che lei non abbia delle indagini che lo dimostri! A sostegno della tesi di Cappellini le cito i due Consensus Documents firmati diversi anni fa dalle principali società scientifiche italiane, o la posizione di diversi premi nobel da Dulbecco a Norman Borlough alla Montalcini. Il problema è che nei dibattiti televisivi c’è sempre uno “scienziato” favorevole ed uno contrario e quindi al pubblico viene fatto crededere che la scienza sia spaccata a metà. Ma a parte Buiatti, Malagoli, Seralini, ed una manciata di altri nomi non mi vengono in mente molti altri contrari agli ogm e per parte di questi ogni tanto mi sorge il dubbio che si schirino contro gli ogm perchè è più facile intercettare fondi dalla politica per far ricerca contro gli ogm piuttosto che una ricerca “laica”.

  17. Alberto GuidorziNo Gravatar scrive:

    OGM bb hai anche la spudorataggine di autocitarti.

  18. OGM, bb!No Gravatar scrive:

    Rimane il fatto che affermare che “la totalità degli scienziati e a favore degli OGM” è una BALLA!

    Mi fa piacere rilevare che sulle altre cose che ho riportato siete d’accordo.

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Agricoltura italiana

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…