Da Pordenone a Bruxelles

13 Apr 2012
Post2PDF Versione PDF

L’Informatore Agrario descrive la vicenda legale del mais OGM piantato da Giorgio Fidenato in attesa che della questione venga investita la Corte Europea. Paradossale che Coldiretti chieda i danni economici al Made in Italy quando i suoi consorzi vendono mangimi OGM…

Leggi la cassazione boccia le coltivazioni OGM

2 commenti al post: “Da Pordenone a Bruxelles”

  1. franco nulliNo Gravatar scrive:

    Stiamo arrivando al “tutti contro tutti”.
    Coldiretti chiede i danni a Fidenato, gli agricoltori francesi si ribellano al divieto di coltivazione OGM…
    Io fra un po’ mi metterò contro la COOP (e anche Esselunga) che vendono insalata bio che io non sopporto, contro Roberto Defez che sostiene gli OGM, contro la Chiesa Cattolica che non mi lascia usare la pillola, contro il mio panettiere di fiducia perché vende anche i salumi preaffettati e contro i taxisti sotto casa mia che fanno rumore alla sera…

    Ma ci siamo o ci facciamo. Nel secondo caso almeno cambiamo pusher…
    Non vorrei mai che l’”erba” che ci vende sia OGM.
    Se per puro caso qualcuno in posizione di responsabilità avrà il bene di leggere queste righe si metta una mano sulla coscienza e inserisca il cervello. Ragioniamo gente, ragioniamo…

    Franco

  2. FrancescoPDNo Gravatar scrive:

    Le associazioni di categoria tipo Coldiretti hanno bisogno di visibilità.
    Cosa importa se si passa sulla testa dell’agricoltore, ..mica difendono gli interessi degli agricoltori, o pensavate il contrario?
    Le associazioni di categoria sono come i politici, attendiamo una sana ed immediata pulizia.

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Aspetti legali

Le rubriche di Salmone