Patrick e Michael Moore per un ambientalismo adulto

Ottobre 3rd, 2013
Post2PDF Versione PDF | 2 Comments

Patrick Moore è stato per 16 anni ai vertici di Greenpeace per poi uscirne in polemica per l’approccio populista ed antiscientifico (http://it.wikipedia.org/wiki/Patrick_Moore_%28Greenpeace%29 Michael Moore non credo sia il noto regista e sceneggiatore

Allow Golden Rice Now!

Advance Notice of a New Campaign to Break Through the Opposition to Golden Rice.

September 25, 2013
IN STRICTEST CONFIDENCE: Distribute Only to Trusted Individuals.
www.allowgoldenricenow.org

Dear Friends of Golden Rice,

We are writing to a limited group of people that we know support Golden Rice, or would be interested in this new campaign. As many of you know, the World Health Organization estimates that up to 500,000 children go blind each year from vitamin A deficiency, half of whom die within a year. Golden Rice is the cure yet Greenpeace and its allies are working to prevent it from being adopted, 13 years after it was invented.

We are about to launch the AllowGoldenRiceNow! Campaign. The website www.allowgoldenricenow.org is now public so you can preview the information that will go out to thousands of journalists, politicians, and interested individuals.

Here is a link to the flyer we intend to hand out at our demonstrations. Please give us your feedback so we can correct/edit the website and other documents before it goes public.

The campaign will demand that Greenpeace make an exemption for Golden Rice, on humanitarian grounds, from its zero-tolerance policy on GM crops. We are not asking them to drop their (misguided) position on GM, only to make an exception.

With my brother Michael and other members of our family we have incorporated the non-profit Allow Golden Rice Society in British Columbia and this will be the organization’s only objective. We will conduct direct actions to gain media attention. We will target Greenpeace and its allies. We will focus public pressure on Greenpeace to reverse its opposition to Golden Rice. We hope that the grass roots members of the science, agriculture, health, and humanitarian communities will support us.

The campaign launch will be at an Information Session at Pauper’s Pub in Toronto at 7 PM October 1. At 10 AM the next morning we will hold a demonstration in front of the Greenpeace Toronto office. We will have a large banner that brings attention to the fact that eight million children have died unnecessarily since Golden Rice was invented in 1999 and that Greenpeace is leading the campaign against Golden Rice. The campaign will continue to target other Greenpeace offices and the visits of Greenpeace ships around the world.

(Please keep this very discreet until 7 PM Eastern Time Tuesday, October 1, at which point please help spread the word)

We aim to raise enough funds to support travel, media communications, newspaper placements etc. We will go to the big Greenpeace offices in Europe: Amsterdam, London, and Hamburg. This will also be a public education campaign. I will bring to bear my 15 years with Greenpeace and 25 years as an independent ecology activist to take this issue up several more notches in public awareness. Greenpeace has done some very good things, but this is a terrible mistake on their part and must be corrected. Please help us to reverse their position on Golden Rice.

Please get involved. We will copy you with all media releases and other information as the campaign begins and develops. When you see the effectiveness of our campaign I hope you will contribute to it so we have the resources to take it to the heart of Greenpeace’s base in Europe.

We look forward to working with the community of Golden Rice supporters who have worked so long to make this cure a reality.

Allow Golden Rice Now!

Contacts:
Patrick Moore - patrick@allowgoldenricenow.org
Michael Moore - michael@allowgoldenricenow.org

Nella categoria: News, OGM & Argomenti contro, OGM & Luoghi comuni

Intervista a Dario Bressanini

Ottobre 2nd, 2013
Post2PDF Versione PDF | 20 Comments

«Io, prof universitario esperto di ogm, sconfitto sul web dalle bufale tipo la fragola-pesce»

Nella categoria: News, OGM & Luoghi comuni, OGM & Mais

Per qualcuno la crisi economica non è mai arrivata

Luglio 21st, 2013
Post2PDF Versione PDF | 2 Comments

Il duo Rampini-Petrini ci offrono uno spaccato del consumatore a cui non sono diminuiti di un centesimo gli introiti nonostante la crisi. Stiamo parlando del 2% dei consumatori italiani che mangiano biologico e Repubblica si schiera decisamente da questa parte, ossia in difesa di una “minoranza”. Ci aspettiamo la prossima battaglia di Repubblica perché si promuova il gioco del golf nelle scuole e si faccia scuola guida sulle Ferrari testarossa che sono notoriamente prodotte a chilometro zero.

La resa degli OGM

Nella categoria: News, OGM & Insicurezza alimentare, OGM & Luoghi comuni

Chi di etichette ferisce…

Luglio 17th, 2013
Post2PDF Versione PDF | 1 Comment

Due notizie apparentemente distanti sono accomunate dal fatto che chi ha voluto imporre una pretesa qualità lo ha fatto per decreto e immaginando di poter poi controllare il prodotto ed il mercato delle indulgenze, dei bollini blu, dei prodotti da comprare e quelli da demonizzare.

Altri hanno aggirato i divieti ed ora vallo a spiegare che in Italia ci sono solo prodotti di alta qualità e tutti OGM-free.
Anche il Regno Unito vuole mettere le sue etichette e le vuol mettere non con la logica di Coldiretti (a proposito, dove sono oggi i chilometri zero?) ma seguendo la logica dei medici nutrizionisti ossia poco sale, poco zucchero e casomai anche attenzione ai cibi con alto glutine.
Addirittura esilarante il passaggio in cui Coldiretti richiama i principi del liberismo, come se non avesse mai fatto prima professione di autarchia assoluta.

False mozzarelle e parmigiano tarocco È guerra ai pirati del cibo doc

Formaggi, salumi e dolci: con il bollino a rischio un quarto dell’export in Gran Bretagna

Nella categoria: News, OGM & Luoghi comuni, OGM & Media

Grillo e gli OGM

Marzo 17th, 2013
Post2PDF Versione PDF | 2 Comments

Molti di voi hanno già visto questo video pubblicato da Dario Bressanini oltre un anno fa, ma alcuni potrebbero non averlo visto o essersene dimenticati.

Rivederlo oggi con la situazione politica così mutata, con una clausola di salvaguardia pronta, nei cassetti del Ministero delle Politiche Agricole, ad essere spedita a Bruxelles, con un Governo italiano che stenta a nascere e con i campi pronti ad essere seminati da sementi che rispettino l’utilizzo di sementi iscritte nel catalogo comune Europeo (tra cui il mais Bt) appare un utile esercizio.

Naturalmente Salmone non vuole in alcun modo entrare nel dibattito politico e prendere le parti di questo o quello schieramento, non vuolenemmeno essere strumentalizzato per farci dire che tutto quello che dice e pensa Grillo è da trattare come spazzatura, ma ci tiene a ricordare che non tutto quello che circola in rete è documentato, non tutto quello che viene detto da chi è fuori dal “Palazzo” è una informazione provata da fatti inoppugnabili che ci è stata taciuta.

In questo caso singolo e specifico le frasi che Grillo pronuncia non sono avvalorate da documenti tecnici reperibili ed affidabili: non è mai stato commercializzato un pomodoro resistente al congelamento, non è mai stato venduto in nessun angolo del pianeta un pomodoro incrociato con un merluzzo, non ci sono mai stati casi di shock anafilattico per consumo di OGM ed in particolare per questo tipo di pomodoro, mai al mondo è morta anche una sola persona per essersi alimentato con un OGM e sopratutto non è reperibile alcun documento tecnico di una agenzia scientifica riconosciuta che attesti l’affermazione che 60 ragazzi siano morti di shock anafilattico per aver mangiato un pomodoro contenente geni di un qualunque pesce artico.
Si trattava di uno spettacolo, non di una lezione, lo spettacolo cercava di far ridere e non era basato su prove documentali, e forse serviva solo per lanciare “messaggi” usando delle “iperbole”, certo alquanto spericolate, ma consideriamole solo degli “eccessi retorici”. Ci auguriamo solo che tali immagini pittoriche non siano presi per fatti, prove e documenti per il popolo della rete.
Sempre pronti a correggerci se qualcuno fosse in grado di provarci il contrario, ma forse non saremmo noi a dover chiedere scusa per esserci sbagliati.

Nella categoria: News, OGM & Argomenti contro, OGM & Luoghi comuni, OGM & Politica