Coltivo biologico, anzi bio-ragionevole

07 Set 2010
Post2PDF Versione PDF

Antonio Pascale pubblica sull’inserto culturale del Sole 24 ore del 5 settembre 2010 una documentata ed interessante ricostruzione degli eventi estivi in chiave ambientalista, ma aggiungendovi una elevata dose di ragionevolezza che come è nota non fa rima con ideologia.
Leggi ogm italia

Questa estate uno dei campi piantati a mais forse-OGM è stato distrutto da sedicenti disobbedienti che sembrano aver obbedito alle aspirazioni del governatore Zaia che li ha ringraziati per “aver ripristinato la legalità”.

Gli ispettori del Ministero sono andati a fare dei prelievi di campioni anche per informare la magistratura della eventuale presenza di un eventuale reato.

Il campionamento ha mostrato come il mais piantato fosse davvero OGM del tipo Bt, ma ha detto molto di più. Gli ispettori hanno voluto accertarsi dell’eventuale presenza accidentale di ibridi tra mais Bt e tradizionale nei campi di mais tradizionale fiancheggianti il campo di Giorgio Fidenato.

Due notazioni sugli ispettori che devono essere di certo al soldo di SAgRi e di salmone…

Per prima cosa hanno prelevato i campioni da altre piante di mais, e non da pioppi, insalate o girasoli: davvero delle strane persone questi ispettori!

Ma addirittura criminale è stata la loro scelta di prelevare i campioni a 5 ed a 8 metri di distanza dal campo di Fidenato, quando tutti i più presigiosi senatori ambientalisti ed entomologi loro consulenti avevano detto loro che il polline trasportato dalle api va a decine di chilometri. Che bisogno c’era di campionare a 5 ed a 8 metri?

I risultati sono che su trenta campioni, nessuno ha violato le normative vigenti. In particolare 15 hanno una commistione ZERO e quindici valori al di sotto della soglia di legge dello 0,9%.
Insomma degli ignoti ispettori della forestale hanno dimostrato che la coesistenza è possibile!
Scommettterei che questi ispettori sono dei professionisti che sanno fare il loro mestiere e quindi devono aver accolto come una ottima notizia la salita dell’On.Galan alla guida del Dicastero…

6 commenti al post: “Coltivo biologico, anzi bio-ragionevole”

  1. Alberto GuidorziNo Gravatar scrive:

    @ Antonio

    Ma quello che hai detto è disfattismo! Un tempo e sotto certi regimi si andava a finire in prigione. Sicuramente però nella tua cella non avresti trovato quelli in tuta bianca, ma Fidenato si.

  2. TritticoNo Gravatar scrive:

    Vorrei far notare a Pascale che il gruppo si chiama Ya basta non Yo basta(come scrive nel suo articolo). Per il resto devo ancora finirlo di leggere ma qualcosa mi dice che sarà daccordo su molte delle sue acute riflessioni.

  3. TritticoNo Gravatar scrive:

    Altra noticina: Fidenato mica è un anarchico (punto) e un anarcocapitalista. Non mi schiamo le due cose che sono diametralmente opposte!

  4. franco nulliNo Gravatar scrive:

    Cerchiamo di essere seri.

    Stiamo cercando di instaurare un dibattito vero o vogliamo parlare per preconcetti anche qui sul Salmone?
    Vogliamo disquisire se il gruppo si chiama con la “a” o con la “o”?
    Antonio Pascale ha espresso le sue idee molto chiaramente (da parte mia grazie per averle espresse in modo così chiaro sulla stampa non specialistica, nella fattispecie il 24 ORE-DOMENICA).
    Se vogliamo discutere facciamolo nel merito delle sue argomentazioni e non altro.
    Disquisire se il sig. Fidenato sia un “anarchico” o un “anarcocapitalista” (vorrei capire cosa significhi) mi sembra pretestuoso e inutile.
    Cerchiamo di capire se sia giusto o sbagliato che noi agricoltori possiamo o non possiamo beneficiare di una tecnologia di cui buona parte del mondo fa uso con successo.
    Io personalmente sarei felice di poter coltivare nei miei campi mais e soia rispettivamente BT e RR.

    Con rispetto

    Franco

    Franco

  5. TritticoNo Gravatar scrive:

    Senta Franco non si scaldi, CONDIVIDO il pensiero di Pascale (è se legge bene il commento l’ho dato anche da intendere a chi è minimamente intenditor). Se a lei le distinzioni che ho fatto sembrano di poco conto rispetto ai contenuti dell’ intervento di Pascale mi scuso per aver anteposto a problemi maggiori le mie insulse considerazioni. Adesso prego, inizi il dibattito che a quanto pare non è stato nenanche in grado di innescare.

    Con rispetto

    Franco (anch’io)

  6. antonio pascaleNo Gravatar scrive:

    Cari, non vi arrabbiate. Fate benissimo a segnalare errori. questo è un blog scientifico quindi è giusto puntualizzare. yo basta è uno spiacevole refuso, mentre la definizione di anarchico da me proposta e quella di anarco capitalista è voluta. Avevo solo 6000 battute e sarebbe stata cura in questo caso puntualizzare. grazie

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Mais

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…