Faccia a faccia con Coldiretti

03 Mag 2012
Post2PDF Versione PDF

ogm_pro_controUna puntata di Telecamere andata in onda domenica 29 aprile con il Ministro Clini in studio a parlare di rifiuti, energie alternative e dissesto idrogeologico. Dopo l’1,30 di notte si è parlato anche di OGM ed i link qui di seguito sono relativi all’intera parte della puntata dedicata agli OGM con le frasi molto chiare del Ministro Clini

Il Ministro Clini è netto nel dichiarare che non si può vietare la ricerca sugli OGM in Italia - oppure solo l’intervista doppia a Marini e Defez

10 commenti al post: “Faccia a faccia con Coldiretti”

  1. claudio (splash)No Gravatar scrive:

    Mi trovo pienamente d’accordo con Marini quando, 2:10 circa dell’intervista doppia, dice che il governo dovrebbe “vietare il divieto delle coltivazioni geneticamente modificate”. Forse che sotto sotto se ne rende conto pure lui?

  2. Alberto GuidorziNo Gravatar scrive:

    Roberto

    Avrai sicuramente sentito che il figlio di Bossi (il Trota per intenderci) dice che, in attesa di decidere cosa fare, forse farà l’agricoltore. Al che la Coldiretti si e detta pronta a dare tutta la sua assistenza. Pensi che questo pronto intervento della Coldiretti sia dettato dalla tema che il Trota scelga di accoppiarsi con una fragola o con un pomodoro……?

  3. franco nulliNo Gravatar scrive:

    @ Claudio

    dicesi lapsus freudiano…
    Cio’ significa che sotto sotto e senza saperlo, al “90%” ( o forse come dice molto meno) anche il buon Presidente Marini, si nutre principalmente OGM! Ormai anche Lui lo ha nel suo DNA il gene perverso :-)

    Franco

    @ Alberto

    Speriamo che scelga per il muratore…
    Metti mai che me lo trovi come socio di Confagricoltura!
    In ogni caso al massimo si può intrufolare nel Trota un gene di melanzana.

  4. roberto defezNo Gravatar scrive:

    L’intervista è molto tagliata, c’erano 15 domande e ci avevano detto 15 secondi a domanda mentre ne hanno passato pochissimi per cui molte cose si sono perse.
    Io sono totalmente d’accordo con Marini ad etichettare tutti gli alimenti che derivino in qualche modo da OGM con una sigla apposita. Anzi mi candido a fare i controlli ed ad applicare le etichette di derivato dagli OGM su tutto quello che è venuto a contatto con OGM. Inclusi i loro Consorzi agrari.

  5. Alberto GuidorziNo Gravatar scrive:

    Roberto

    Anch’io, come ben sai, sono del tuo parere, ma è un bluff: lo declamano, ma non lo faranno mai per il semplice fatto che dopo poco tempo, quando i consumatori titubanti vedranno che ci sono altri consumatori che senza pensarci non ci fanno caso all’etichettatura, cominceranno a ricredersi.

    L’etichettatura è un Cavallo di Troia di cui ne hanno ben valutato le possibilità dirompenti.

  6. franco nulliNo Gravatar scrive:

    @Alberto & Roberto

    Vi dico, anzi vi chiedo una cosa in più; quanti sono i consumatori che leggono e, soprattutto, sanno leggere ed interpretare un’etichetta in Italia?

    Franco

  7. Alberto GuidorziNo Gravatar scrive:

    Franco

    Poichissimi, è anche per questo che sono d’accordo per etichettare gli alimenti in funzione che “contengano materie prime alimentari con il DNA ricombinato”.

    Anzi esigerei che si scrivesse la dizione che ho virgolettato e non OGM che significa poco.

  8. FrancescoPDNo Gravatar scrive:

    Le idiozie di Marini non sono commentabili,.. sono solo idiozie e basta.Si riempie la bocca con le etichettature, sa benissimo che se dobbiamo essere seri, non c’è un prodotto industriale in italia che sia escluso da OGM,.. questa farsa è durata fin troppo, ma tant’è in italia sappiamo come funzionano le certificazioni, … (vedasi i patteggiamenti in ambito biologico fatti a VR).
    L’Italia ha soia propria per solo il 5%, il resto della soia prodotta al mondo (da dove provengono gli acquisti) è al 100% OGM.
    Ma quanto ancora gli agricoltori italiani sopporteranno questi individui chiamati a rappresentarli, e che nella realtà contribuiscono giorno per giorno a demolire definitivamente l’agricoltira italiana??
    Agricoltoriiii… svegliaaaaaa

  9. franco nulliNo Gravatar scrive:

    Coraggio Francesco PD!

    Quest’anno ho una ventina di Ha di soia… Forse il 5% diventa 10 nel 2013 :-)

    Franco

    Se Tassinari mi da un colpo di telefono la tengo tutta per lui…

  10. franco nulliNo Gravatar scrive:

    Possibile che nessuno abbia qualcosa da dire in proposito?
    Solo 9 commenti, compreso il mio ultimo 8°?

    SVEGLIA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Ricercatori, Agricoltori, Consumatori (soprattutto questi, che sono i primi ad essere presi in giro…)
    Avete sentito e capito le castronerie e bugie raccontate dal sig. Marini?
    Se non le avete capite ve le spieghiamo volentieri. Fatevi sentire.
    Siamo tutti pecore? O siamo “pensanti”?
    Accettiamo che dica cose inaudite plagiando decine di migliaia di Soci Coldiretti (maiuscoli perché ne conosco tanti, degni, ma poco “pensanti”) che passano la loro vita a combattere in campagna con i problemi di tutti i giorni?
    Aspetto centinaia di commenti di Ricercatori, Agricoltori e anche di comuni cittadini “consumatori” alla fatica di Roberto Defez!
    Forse non lo sanno tutti, ma andare davanti ad una telecamera di “Mamma RAI”, in contraddittorio con un personaggio come “Marini” non é come dirlo… Non capita tutti i giorni!

    Onore a Roberto che riesce a farlo ,e spesso.
    Vorrei vedere una valanga di commenti a questa notizia della sua iniziativa e performance vincente.
    …Anche perché ho passato una notte insonne ad aspettarla … quando non é passata in TV :-)

    Franco

    P.S. Roberto Defez non mi paga per quello che dico… Siamo solo “pen friends” per ora…
    A scanso di equivoci…

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Ambiente, OGM & Argomenti contro, OGM & Soia

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…