Molte voci e non solo sugli OGM

14 Apr 2011
Post2PDF Versione PDF

orso-con-salmoneMi sembra importante scrivere un piccolo editoriale a questo punto della storia del sito salmone.org anche in seguito al nuovo articolo di Fernando Di Chio. (Di Chio ringrazia salmone.org)

Il sito cerca di dare voce a chi voce ne ha troppo raramente, ma ha tante cose da dire in questa sorta di universo parallelo che e’ la questione degli OGM. Vorrei sottolineare che gli OGM non sono l’unica ossessione a cui ci siamo votati, ma solo un angolo di visuale da cui osservare le procedure con cui le informazioni ci sono portate e le decisione
vengono assunte.

Trovo assai emblematica la condizione attuale. Da un lato salmone ha promosso e coordinato la protesta contro i fondi dati, promessi, annunciati, “da reperire” o altro al progetto Geneticamente. Ancora oggi dopo quasi tre mesi dall’annuncio non si capisce chi ci sta mettendo soldi o chi li ha promessi. In ogni caso per affermazioni della stessa FDG loro dispongono di 4 milioni di euro in gran parte fondi europei.
A fronte di questa condizione di solo una delle organizzazioni anti-OGM in Italia (poi ci sono Coldiretti, Slow Food, COOP, e molti altri), salmone si dibatte in una strutturale crisi finanziaria che rischia di far chiudere la voce della scienza e dell’agricoltura che sostiene la tecnologia degli OGM.

Da un lato vorrei chiedere a molti altri di fare interventi, pubblicare articoli e commenti, insomma avere un ruolo attivo come quello di Fernando di Franco Nulli e di Alberto Guidorzi. Dall’altro vi chiedo di trovare aziende che vogliano sponsorizzare il sito anche solo a fini commerciali. Ma sopratutto vorrei usare la vicenda OGM per capire come il consumatore viene sistematicamente ingannato e manipolato, come si cerchi di sobillare reazioni emotive per non mostrare i dati generali e complessivi che riguardano l’intera problematica della produzione e distribuzione del cibo. Insomma vorrei cercare di aggiungere nuove voci e nuovi commenti al sito e nuove segnalazioni su problematiche che riguardano in generale una produzione primaria come l’agricoltura che dovrebbe essere uno dei grandi motori di una nazione quando questa diventa non solo museo e conservazione, ma alla tutela aggiunge la ricerca e l’innovazione.

1 commento al post: “Molte voci e non solo sugli OGM”

  1. franco nulliNo Gravatar scrive:

    Sono qui, pronto (quasi) come al solito…
    Che dire del tuo appello “sponsor cercasi”. Proviamo, ma in attesa proviamo anche a continuare senza sponsor.
    Oltretutto se come sponsor dovessimo mai trovarci le vituperate Multinazionali addio indipendenza. Saremmo subito tacciati di servilismo, asserviti al potere etc… E non lo vorrei mai!
    Quindi, parafrasando il nostro governo, “meglio soli”…
    Detto questo condivido che il Consumatore dovrebbe essere il primo ad essere sensibilizzato. Da quanto si evince dalla trasmissione di RA 3 che hai messo in rete c’é addirittura chi confonde OGM con IGP o DOP.
    E questo la dice lunga sui sondaggi che danno grosse percentuali di Consumatori contrari all’OGM (ma no solo OGM; ci sarebbe un lungo discorso da fare anche sull’argomento “BIO”…).
    Contrari a qualcosa che non sanno cosa sia.; e questo vale per OGM come per BIO…
    Mi pare sia stato detto più volte che il nostro maggior nemico sia la disinformazione (o meglio informazione pilotata “contro” a priori) proprio del Consumatore che io ritengo vittima del sistema di (mala)informazione.
    Come facciamo ad iniziare un dibattito serio magari proprio qui da noi con i “Consumatori” ?
    Perché non proviamo con il sistema che gli esperti di marketing definiscono (credo) virale? Una mail a tutti i nostri contatti amici (evitando ovviamente lo spamming indiscriminato e fastidioso) con il sollecito a visitarci su Salmone almeno una volta ed intervenire? Io ci provo.
    Mi attirerò le ire di alcuni, ma magari qualcuno sarà incuriosito e proverà ad interferire con noi.

    A presto.

    Franco Nulli

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Agricoltura italiana

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…