Due Sindaci che non temono gli OGM

08 Gen 2014
Post2PDF Versione PDF

Il Sindaco di Vivaro (PN) lo conoscevamo già’, ora si aggiunge anche il sindaco di Porpetto (UD): speriamo che l’autonomia di giudizio diventi una malattia infettiva.

Leggi gli articoli da Il Messaggero

5 commenti al post: “Due Sindaci che non temono gli OGM”

  1. FrancescoPDNo Gravatar scrive:

    Noto che il sindaco è un ex Professore di Patologia Generale, ottimo curricula direi. Suggerirei che chiunque abbia nella cerchia di amici sindaci o addirittura sindaci agricoltori, di suggerire un’iniziativa analoga, per loro sarebbe tutta pubblicità gratuita, e per una volta tanto che si trovino dalla parte giusta, dalla parte della scienza e non dei baluba.

  2. Alberto GuidorziNo Gravatar scrive:

    Occorre dare corso alla Disobbedienza civile da parte di agricoltori che ci tengono ad introdurre le innovazione che permetteranno loro di sopravvivere.Pardon non si tratta di disobbedienza bensì di “obbedienza civile” perchè le leggi comunitarie hanno dato ragione a Fidenato e la ordinanza di coesistenza della Regione Friuli e solo un soppruso perpetrato da gente che disprezza le leggi invece di farle rispettare e messo in atti solo per ricattare in attesa che qualche tribunale dichiari illegittima la ordinanza di coesistenza della Regione Friuli.

    Agricolori unitevi perchè vi stanno mettendo i piedi sulla pancia e voi non sopravviverete. Sapete cosa vi attende? Vi siete informati su quali e quante adempimenti dovrete mettere in atto già nel 2014 per avere diritto ai quattro soldi di aiuti PAC? Sapete quante molecole di prodotti fitosanitari vi saranno tolte entro breve tempo? Aspettatevi che i concimi chimici vengano considerati alla stessa stregua delle sigarette, cioè un consumo voluttuario e pericoloso da tassare al bisogno.

    Agricoltori volete che vi capiti tutto questo? Se non lo volete usate i forconi per difendere le scelte agronomiche che fate nelle vostre aziende.

  3. OGM, bb!No Gravatar scrive:

    Francesco partito democratico,

    hai già dimostrato in precedenti post di essere tu il baluba, che parli di cose che non conosci, come per esempio i prezzi della soia……..astieniti, per cortesia, almeno, dall’etichettare con epiteti poco edificanti quelli che ogni tanto ti insegnano qualcosa.

    Alberto, con il tuo ultimo post mi sembri un “venditore di elisir di lunga vita”………o un “venditore di tappeti”…..a te la scelta.

  4. Alberto GuidorziNo Gravatar scrive:

    Sono semplicemente uno che prospetta scenari per nulla fantastici, tenuto conte dell’esistenza di teste come la tua.

  5. OGM, bb!No Gravatar scrive:

    e per fortuna che ci sono teste come la mia, poichè se le teste fossero solo come la tua avremmo:
    - farine animali per alimentare bovini;
    - ormoni della crescita nella carne;
    - clonazione degli animali;
    - malessere animale;
    - utilizzazione sfrenata di tutti i pesticidi possibili e immaginabili;
    - utilizzazione sfrenata di tutti i concimi possibili;
    - conservanti e additttivi per gli alimenti a “go go”;
    - ecc.

    poi tu, ovviamente, continueresti a mangiare le mele del tuo orto mai trattate e le galline cresciute a “mais 8 file”.

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Media, OGM & Politica

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…