Etichette locali, derrate globali

15 Ott 2015
Post2PDF Versione PDF

sordi-spaghetti-e13249811374401Oltre al mais, anche la soia estera costa di più’ alle borse merci. Forse un fatto transiente, ma dimostra come le filiere Ogm-free siano una illusione dovuta alla mancanza di cultura ed inventiva dei pubblicitari ed alla disinformazione della politica:http://www.obiettivocereali.com/news/lo-strano-mercato-della-soia-nazionale
Ed a vietare l’importazione di derrate e mangimi Ogm non ci pensiamo nemmeno lontanamente. Leggi Strabismo Europeo sugli OGM

21 commenti al post: “Etichette locali, derrate globali”

  1. franco nulliNo Gravatar scrive:

    Sic est.
    Non dico che OGM sia la soluzione a tutti i nostri problemi (mai detto), ma che ci possano dare una manina sono certo.
    Che siamo dipendenti da proteine vegetali OGM é un dato di fatto numericamente verificabile.
    Che siamo “impediti” come produttori da norme anacronistiche e antiscientifiche anche.
    Continuiamo a martellarci i “gioielli di famiglia” per fare un dispetto a nostra moglie…

  2. GUIDORZI ALBERTONo Gravatar scrive:

    Roberto

    Scusa se ti ho anticipato

  3. MauroNo Gravatar scrive:

    Quello che noto ascoltando cosa dice la gente sul discorso OGM ultimamente mi sta preoccupando sempre più: al di là dei discorsi scientifici, per molta gente OGM significa automaticamente “viene da lontano”, mentre non OGM significa “è italiano”.

  4. GUIDORZI ALBERTONo Gravatar scrive:

    Mauro

    Il 50% del nostro cibo viene da lontano e se non venisse saremmo alla fame!!!!

  5. OGM, bb!No Gravatar scrive:

    Smettiamola, per favore, di raccontar balle …… non è vero che la soia nazionale ha un prezzo inferiore alla soia OGM di importazione.

    http://ogmbastabugie.blogspot.it/2015/10/non-e-vero-che-la-soia-ogm-di.html

    Franco, agricoltore, possibile che Tu non abbia niente da dire? 2015, prezzi della soia da fame, anche grazie alla soia OGM di importazione ……..

  6. VitangeloNo Gravatar scrive:

    Avete visto il bellissimo documentario Food and Foulish di Giovanni Carrada? Un’ottima base per parlare seriamente di agricoltura! Ha dimostrato, anche, che si può parlare di innovazione anche senza citare gli OGM (vedi servizio sull’Argentina) e propinarci le scemenze di Vandana Shiva e soci e parlare invece del Global Seed Board sperando di non utilizzarlo mai! Che bella lezione! Ho già ringraziato Giovanni!

  7. @franco(agricoltore)No Gravatar scrive:

    OGM, bb!
    se è me che citi chiedo scusa ma in questo periodo ho avuto poco tempo per seguirvi
    La mia opinione in merito alla questione è che oltre il fattore proteine c’è un’altra considerazione da fare..a cui accenna anche Boschetti nell’intervista sul I.A.
    Se come produttori continuiamo a vendere la soia italiana ( attualmente tutta ogm free) in prossimità della raccolta e/o oltre la necessita temporanea della filiera ogm free,come stiamo facendo da anni, sarà sempre la stessa storia..:non si risica e di conseguenza non si rosica e per di più si contribuisce a creare temporaneamente un eccesso di offerta, rispetto alla necessità temporanea della filiera che lavora granella di soia ogm free, che ovviamente, visto che rischia di suo, fa i suoi di interessi .

    Per quale motivo i pochi rimasti a lavorare granella di soia in Italia, dovrebbero pagare premi ogm free per un quantitativo superiore al venduto ogm free e acccollarsi da soli i rischi dell’ alta volatilità del prezzo della soia-che nei pochi mesi intercorrono tra il termine delle raccolte dei due emisferi , può anche crollare oltre i 27-28 euro/t del premio ogm free ?Se gli si offre piu prodotto oltre il venduto di ogm free,lo comprano pagandolo tutto non un centesimo in più dei futures della soia ogm del momento in cui pensano di vendere il lavorato non venduto :se il prezzo tiene si tengono tutto il premio ogm free e male che gli vada non ci han perso .

    In futuro anche coltivassimo soia ogm ht dal punto di vista dei prezzi di vendita, stando cosi le cose ..non cambierebbe molto :di quella ogm prenderemo di meno di quella ogm estera per via del minor contenuto proteico..e quella ogm free farà la stessa fine di adesso se andremo a venderla oltre le necessità temporanee della filiera ogm free.
    Con questo non intendo colpevolizzare i soli produttori ..capisco benissimo la necessita di fare cassa per pagare i fornitori,le difficoltà di essiccare - stoccare separatamente, nello stesso periodo un prodotto diverso dal mais..ma a mio modesto avviso questa è la realtà..e senza meccanismi che regolino il surplus di offerta di ogm fre, rispetto alla domanda temporanea , non vedo come possa cambiare.

  8. franco nulliNo Gravatar scrive:

    OGM

    Mercato di Milano 13 ottobre u.s.

    Soia nazionale: 333,00 - 338,00
    Soia estera: 354,00 - 359,00

    No ho altri commenti

  9. @franco(l'altro- agricoltore)No Gravatar scrive:

    @ franco Nulli
    Quella che vedi quotata 354,00 -359,00 alla borsa merci di Milano, è soia ucraina, ogm free ,dovrebbe essere ad alto contenuto proteico.

    blog master c’è un altro mio commento bloccato in moderazione grazie

  10. OGM, bb!No Gravatar scrive:

    A differenza della Borsa Merci di Bologna, a mio parere molto più professionale di quella di MIlano, non è specificato se trattasi di soia OGM oppure no. A mio parere quelli che hai riportato tu sono ambedue prezzi di soia OGM (così il nazionale risparmia i costi di analisi e di certificazione, nonchè i rischi connessi al fatto di avere un inquinamento involontario). La differenza di prezzo tra nazionale e estera è dovuta molto probabilmente al diverso contenuto proteico (43-44, invece di 48-49). Grandi prezzi Franco, anche grazie alla soia OGM di importazione …….. complimenti!

  11. VitangeloNo Gravatar scrive:

    Scusate, nel citare il bel documentario di Giovanni Carrada ho sbagliato il titolo che è, invece, Hungry and Foolish: la grande avventura del cibo. E spero di non aver sbagliato ancora! Brutta cosa la vecchiaia!

  12. franco nulliNo Gravatar scrive:

    OGM
    Ho frequentato per circa 20 anni la Borsa merci di Milano in qualità di commissario prezzi.
    Che ti piaccia o no é Borsa merci estrememente seria.
    Che la soia noazionale sia OGM Free (come tanto piace dire) non ci sono dubbi. Mi tocca anche scriverlo con l’orticaria nelle DDT di consegna…
    Che quella Estera sia 80% medio OGM é altrettanto vero.
    E alla Borsa Merci di Milano lo sanno tutti, non solo io.
    Quindi smetti di dire cazzate e riporta la mente ad argomenti veri.
    Che il prezzo della soia non sia remunerativo a sufficienza é altro argomento e nulla ha a che vedere con OGM o OGM Free…
    Riprenditi!

  13. MbianchessiNo Gravatar scrive:

    Oh fenomeno guarda che franco parlava dei prezzi dei semi di soia interi non della farina di estrazione! Quando i fenomeni vogliono avere ragione per forza….. fanno solo figure di m….a

  14. OGM, bb!No Gravatar scrive:

    un augurio lassativo a mbianchessi, che se lo guadagna sempre.

    Franco, non metto in dubbio che sia così, ma allora scriviamolo sui listini, così come alla Borsa merci di Bologna ……. perchè se lo scriviamo ci assumiamo anche tutte le responsabilità di Legge ……. allora è ovvio che la “soia OGM free” deve costare di più, perchè è un prodotto che offre qualcosa di più…….. e se tu vuoi qualcosa di più lo devi pagare!

  15. SteoneNo Gravatar scrive:

    Certo OGMBB,
    la soia “OGM free” offre più diserbo con diversi principi attivi in più.
    :D

  16. GUIDORZI ALBERTONo Gravatar scrive:

    Steone

    E spesso non ci si riesce.

  17. GUIDORZI ALBERTONo Gravatar scrive:

    Franco Nulli

    La borsa di Bologna è sempre andata a traino di quella di MIlano, vuoi per i volumi scambiati, ma anche per una questione molto più semplice: la borsa di Milano si svolge il Mercoledì mentre la borsa di Bologna si è per tanto tempo svolta il venerdì e solo da poco il giovedì.

  18. OGM, bb!No Gravatar scrive:

    Comincio a stancarmi, ma di fronte alle bugie non riesco a non intervenire.

    Il listino della Borsa Merci di Milano, al contrario di quello di Bologna, non garantisce l’”OGM free”.

    http://ogmbastabugie.blogspot.it/2015/10/non-e-vero-che-la-soia-ogm-di.html

  19. PieroNo Gravatar scrive:

    se interessa, ecco il link al programma indicato da Vitangelo
    http://www.rai.tv/dl/replaytv/replaytv.html?day=2015-10-16&ch=3&v=578601&vd=2015-10-16&vc=3#day=2015-10-16&ch=3&v=578601&vd=2015-10-16&vc=3

  20. OGM, bb!No Gravatar scrive:

    Le verità di Roberto nell’audizione in Senato

    http://ogmbastabugie.blogspot.it/2015/06/le-verita-di-roberto-allaudizione-in.html

  21. GUIDORZI ALBERTONo Gravatar scrive:

    Quousque tandem abutere, OGM bb, patientia nostra?

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Agricoltura italiana, OGM & Ambiente

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…