Forse c’è una squadra che davvero merita la serie C

05 Dic 2013
Post2PDF Versione PDF

Ci auguriamo sia un falso, oppure un pesce d’aprile arrivato tardi o una manipolazione di chi volesse mettere i ridicolo la ex-presidenza della squadra di calcio: ma se così non fosse……..

http://www.huffingtonpost.it/2013/12/04/moratti-ogm-come-armi_n_4384074.html?utm_hp_ref=italy

7 commenti al post: “Forse c’è una squadra che davvero merita la serie C”

  1. MauroNo Gravatar scrive:

    Temo purtroppo non sia nè un falso nè un pesce d’aprile nè altro coso simile…
    Purtroppo :-(
    Saluti,
    Mauro.

  2. roberto defezNo Gravatar scrive:

    http://www.prometeusmagazine.org/wordpress/2013/12/01/amala-ogm-free/

    http://www.ilvelino.it/it/article/ogm-oliverio-pd-bene-anzaldi-parlamento-ascolti-moratti/ef598c3e-e3c6-4446-9235-4608af458d76/

    http://www.cronacadiretta.it/dettnews.php?idx=20&pg=20840

    http://www.tempi.it/gli-ogm-per-linter-di-moratti-e-thohir-valgono-come-armi-e-gioco-d-azzardo#.UqGkOmTuIVU

  3. roberto defezNo Gravatar scrive:

    SARAS S.p.A.
    Stato Italia Italia
    Tipo Società per azioni
    Borse valori Borsa Italiana: Saras

    Fondazione 1962
    Fondata da Angelo Moratti
    Sede principale Sarroch (CA)
    Persone chiave

    Gianmarco Moratti, presidente
    Angelo Moratti, vicepresidente
    Massimo Moratti, amministratore delegato

    Settore petrolifero
    Prodotti raffinazione del petrolio
    Fatturato 11,2 miliardi di €[1] (2011)
    Risultato operativo 394,3 milioni € (2011)
    Dipendenti 2.200 (2011)

  4. roberto defezNo Gravatar scrive:

    Sarlux, nata come joint-venture con il gruppo Enron, è stata interamente acquisita da Saras il 28 giugno 2006.

    Nel gennaio 2007 la Magistratura ha avviato un’indagine contro ignoti in merito all’Offerta Pubblica di Vendita e Scambio che ha portato la società alla quotazione in Borsa su denuncia di soggetti privati che hanno partecipato all’offerta stessa (nel 1º giorno di contrattazioni in Borsa il titolo perse il 10 per cento e ancor più nei giorni a seguire); le indagini sono tuttora in corso, ma la società dichiara di non aver ricevuto ulteriori comunicazioni dopo le perquisizioni effettuate nello stesso mese di gennaio.
    La raffineria Saras

    Nel gennaio 2009 esce il film-inchiesta Oil, prodotto e diretto dal regista Massimiliano Mazzotta,[4][5]che denuncia l’inquinamento dello stabilimento di Sarroch e la mancanza di sicurezza per gli operai, con la complicità dello Stato e il silenzio della stampa.

    Il 26 maggio 2009 nello stabilimento di Sarroch tre operai di un’azienda esterna rimangono uccisi mentre effettuavano un lavoro di manutenzione in un accumulatore, il D 106; dell’impianto MHC 2 (MildHydroCracking) ed un quarto viene trasportato in ospedale in condizioni non preoccupanti. A causare la morte la presenza di Azoto nell’apparecchiatura.[6]. I sindacati hanno indetto uno sciopero e parlato di “morte annunciata”, denunciando che la pericolosità del sito era ampiamente nota.

    Il 13 dicembre 2010 la famiglia Moratti, proprietaria dello stabilimento intraprende azioni legali contro il libro inchiesta di Giorgio Meletti “Nel paese dei Moratti. Sarroch-Italia. Una storia ordinaria di capitalismo coloniale” edito da Chiarelettere[7][8][9].

    Il 12 aprile 2011 un nuovo incidente con un operaio morto e altri due feriti[10][11][12][13].

    La Saras ha chiuso il bilancio al 30 giugno 2012 con un rosso di circa 90 milioni di euro.

    Il 15 aprile 2013 viene comunicato che il gruppo petrolifero russo Rosneft rileva dai Moratti il 13,70% della Saras e lancia opa sul 7,3% della società a 1,37 euro per azione. I fratelli Moratti cedono interamente le quote detenute personalmente, mentre la Sapa (attualmente titolare del 62,46%), scenderà al 50,02% a valle della vendita.[14][15]

  5. roberto defezNo Gravatar scrive:

    Ricerca su Google per Inquinamento e SARAS, e molte cose si spiegano cosi’ quando il problema è quello di rifarsi una verginità ambientalista

    http://www.rivistapaginauno.it/Petrolio-Saras.php

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/05/18/inquinamento-danni-e-alterazioni-del-dna-nei-bambini-che-vivono-a-sarroch/

    http://www.castedduonline.it/saras-quei-misteri-mai-svelati-perch%C3%A8-lescalation-dellinquinamento

    http://www.youreporter.it/video_Inquinamento_della_Saras_guardate_questo_video_1

    http://www.sardiniapost.it/blog/massimo-dadea/la-saras-e-le-istituzioni-tra-arroganza-e-omerta/

  6. FrancescoPDNo Gravatar scrive:

    Con questo abbiamo certezza del fatto che è difficile sopperire a strutturali carenze intellettive pur in presenza di adeguata dotazione finanziaria.

  7. Alberto GuidorziNo Gravatar scrive:

    Moratti, il microbo che mal gestisce, vuole insegnare a come far soldi agli “elefanti”?

    http://www.lesechos.fr/entreprises-secteurs/industrie-lourde/actu/0203147935802-aux-etats-unis-les-geants-de-la-chimie-se-recentrent-sur-les-ogm-632359.php

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Media

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…