Adottiamo le spighe OGM: solo 10 euro

09 Set 2013
Post2PDF Versione PDF

Il campo di mais OGM di Vivaro, in provincia di Pordenone, è il primo esempio di coltivazione biotecnologica in Italia. Il campo è stato seminato nel pieno rispetto della normativa italiana ed europea e rappresenta un’occasione unica per l’agricoltura italiana di rinnovarsi.

Vivaro è la dimostrazione che l’Italia può e deve accedere all’innovazione. Oltre un decennio di demagogia ha impedito al nostro paese di competere ad armi pari con gli altri produttori di mais biotech del mondo, a partire dalla Spagna che oggi è il primo produttore di mais OGM in Europa.

Le recenti manifestazioni di sedicenti gruppi ambientalisti che ancora una volta hanno cercato di danneggiare il campo in spregio a ogni più elementare principio di civiltà e gli appelli alla distruzione da parte di esponenti politici che dimostrano di non conoscere la legislazione e soprattutto i diritti degli agricoltori sanciti dall’Unione Europea richiedono di proseguire la battaglia per l’innovazione.

Il decreto ministeriale con il quale, ancora una volta, la politica vuole mettere a tacere le legittime richieste degli agricoltori e le prerogative europee deve essere contrastato. Futuragra ritiene che questo decreto sia illegittimo e presenterà ricorso.
Il campo di Vivaro è legale e va difeso. Futuragra chiede agli agricoltori, ai ricercatori, agli scienziati e a tutti i cittadini di sostenere questa battaglia adottando simbolicamente, con una donazione di 10 euro, una spiga di mais del campo di Vivaro e di partecipare alla trebbiatura in ottobre per:

  • Finanziare le spese legali contro un decreto illegittimo e illiberale
  • Raccogliere dati scientifici per sopperire all’assenza della ricerca pubblica alla quale viene
    impedito di agire
  • Fare sapere che il campo di Vivaro appartiene a tutti coloro che credono nel diritto, nella scienza
    e nell’innovazione.

Tutti i sostenitori potranno partecipare a visite didattiche presso il campo e saranno invitati alla festa in occasione della trebbiatura nel prossimo mese di ottobre.

Leggi il volantino della campagna di Futuragra

4 commenti al post: “Adottiamo le spighe OGM: solo 10 euro”

  1. FrancescoPDNo Gravatar scrive:

    …eppur qualcosa si muove..
    quando la si finisce di spargere bugie scemenze e cazzate, la gente comincia a capirne qualcosa e cambiare idea (in favorevole), e speriamo sia solo l’inizio..
    Alla fine la verità vincerà sempre sulle bugie (e sugli imbrattatori di blog)
    http://www.confagricoltura.it/ita/territorio_nord/province/ogm-bressanini-convince-festivaletteratura-favorevole-il-55-dei-presenti.php

  2. roberto defezNo Gravatar scrive:

    Comunicato stampa
    OGM, FUTURAGRA: CONCLUSI I PRELIEVI DEGLI SCIENZIATI SUL CAMPO DI VIVARO. I RISULTATI SARANNO RESI NOTI IN OCCASIONE DELLA TREBBIATURA

    Pordenone, 12 settembre 2013 - Si sono conclusi i prelievi scientifici e ambientali condotti dal Prof. Tommaso Maggiore, già ordinario di agronomia generale presso l’Università degli Studi di Milano, e dal biologo Leandro Taboga realizzati nel campo di mais OGM di Vivaro di Silvano Dalla Libera, Vicepresidente di Futuragra. I risultati saranno presentati in occasione della trebbiatura. “Attendiamo con impazienza il giudizio della scienza, ha dichiarato Dalla Libera. I prelievi ci daranno risposte sulle soglie di coesistenza, sull’impatto delle tossine e sulla commistione tra i vari tipi di mais”.

    “I dati forniti durante il seminario di ottobre saranno in grado di porre rimedio all’assenza della ricerca pubblica in Italia, alla quale da oltre 10 anni viene impedito di operare, ha continuato Dalla Libera. La funzione del campo di Vivaro è fornire riscontri certi ai coltivatori e ai consumatori, nella speranza che anche la politica metta da parte la sua linea oscurantista e prenda atto dei benefici che possono portare gli organismi geneticamente modificati all’economia, alla salute e all’ambiente. La nostra è quindi una battaglia a favore della ricerca scientifica, a cui chiediamo di partecipare attraverso la campagna di raccolta fondi «Una spiga per la ricerca»: con una donazione di 10 euro tutti i cittadini potranno adottare simbolicamente una spiga e sostenere i nostri sforzi”.

    Anche il Corpo Forestale dello Stato ha realizzato ieri una serie di prelievi a campione sul campo di mais di Vivaro, ottenendo la piena collaborazione di Silvano Dalla Libera. “La stessa Forestale si è complimentata con noi per la razionalità dell’impostazione del campo sperimentale, ” ha concluso Dalla Libera. Siamo certi che i loro rilevamenti non potranno che confermare la nostra tesi che portiamo avanti da così tanto tempo”.

    Per informazioni e per promuovere la campagna
    Tel. +39 333 9866279|segretario@futuragra.it - Ufficio Stampa: +39 02 43511671
    http://www.futuragra.it | http://www.twitter.com/Futuragra
    http://www.facebook.com/Futuragra | http://www.youtube.com/user/Futuragra

  3. franco mistrettaNo Gravatar scrive:

    ho adottato cinque spighe! mo’ le vorrò mangiare!

  4. Franco NulliNo Gravatar scrive:

    Come ho detto a Roberto domani non posso venire a Vivaro.
    Le 5 spighe da me “adottate” le lascio a tutti i volonterosi che riescono a partecipare al meeting.
    Buon OGM a tutti.

    Franco

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Mais

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…