Galan commissaria le Regioni

01 Ott 2010
Post2PDF Versione PDF

Le Regioni italiane continuano a perdere tempo e rinviare i nodi strutturali che hanno in materia di OGM, innovazione ed approvvigionamenti di derrate alimentari.
Nessuna ha vietato l’importazione di mangimi a base di OGM anche se prodotti a 7-8 fusi orari di distanza (altro che chilometro zero), ma tutte si scagliano contro gli agricoltori onesti che cercano di
lavorare.

Leggi articolo sole 24 ORE

1 commento al post: “Galan commissaria le Regioni”

  1. franco nulliNo Gravatar scrive:

    Aggiungo soltanto, commentando l’ultimo paragrafo dell’articolo, che non solo gli OGM sono nei piatti dell’80% dei paesi progrediti, ma anche nei nostri e soprattutto partecipano fattivamente alla produzione di tutte le DOP e IGP di derivazione animale italiane, da tutti giustamente ci vantiamo per le loro innegabili caratteristiche di tipicità e bontà e per le quali credo che nessuno abbia avuto problemi di salute negli ultimi 20 anni (al più un po’ di colesterolo, ma non di derivazione OGM…).

    Franco Nulli

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Coesistenza, OGM & Politica

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…