Gelato OGM: falsita’ ed ignoranza delle classi dirigenti

23 Giu 2009
Post2PDF Versione PDF

I media si nutrono di pastoni incontrollati di notizie e gli OGM sono terreno su cui chiunque puo’ aprire bocca spingendosi molto oltre il ridicolo. Da giorni si vocifera del gelato OGM che stiamo per mangiare ed all’unisono attaccano lancia il resta Libero (qui) ed Italia dei valori (qui).Cerchiamo di mettere qualche dato nel ragionamento, anche se studiare in questo Paese e’  secondo molti tempo sprecato.
1) La Unilever non ha nessuna intenzione di vendere un gelato con una proteina anticongelante in Italia, e nemmeno in Europa o nei due continenti a noi piu’ vicini;
2) la proteina in questione non e’ una proteina modificata ma solo prodotta in un organismo diverso da quello di origine del gene che codifica per quella proteina;
3) l’intento e’ quello di fare un gelato light, ossia con meno grassi, non di contrabbandare un OGM;
4) la procedura di usare un enzima ottenuto in un organismo diverso da quello di origine del gene e’ una procedura che sta alla base dell’intera nostra alimentazione tanto e’ che bevande, prodotti da
forno, derivati del latte e formaggi sono in gran parte ottenuti usando quelle che la stampa definisce prodotti OGM.

Per chi vollesse avere una vaga idea di quanti enzimi “OGM” entrano quotidianamente nella nostra dieta (ed immagino anche nei nostri detersivi) puo’ consultare da pagina 98 in poi del documento di Brookes, Craddock e Bardel (Leggi qui)

1 commento al post: “Gelato OGM: falsita’ ed ignoranza delle classi dirigenti”

  1. FGNo Gravatar scrive:

    Consiglio la lettura di questo rapporto dell’Osservatorio di Pavia, un ente indipendente di grande equilibrio, per capire come è fatta in Italia la comunicazione sugli OGM (e non solo)
    http://www.osservatorio.it/cares_visual1.php?ID=0000000004&trova=ogm&visual=ok&pos=0&num=1

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Media

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…