Gli OGM combattono il riscaldamento climatico.

31 Ott 2007
Post2PDF Versione PDF

Le varietà di piante ingegnerizzate resistenti agli erbicidi non sono molto popolari in Europa tanto che la stessa Monsanto non ha mai chiesto (fino al 2006) di piantare soia RR in Europa e quando all’inizio del 2007 la Romania è entrata a far parte dei 27 Stati membri ha dovuto rinunciare ai suoi 60.000 ettari coltivati con soia tollerante al glifosato perchè non esiste una tale possibilità in Europa. Paradossale è che non siano gli stessi flagellatori delle coscienze ambientaliste a richiedere queste varietà che permettono di coltivare terreni che non devono essere arati e che quindi riducono sia il dissesto idrogeologico che la liberazione di enormi masse di anidride carbonica. Si stima che le varietà resistenti agli erbicidi hanno contribuito a ridurre le emissioni di gas serra in misura equivalente a quella prodotta da 4,7 milioni di autovetture (nel 2005)

Scarica il testo (qui)

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: OGM & Economia

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…