Il mais Bt è di nuovo fiorito

29 Lug 2015
Post2PDF Versione PDF

1d0fSiamo oramai al quinto anno in cui fiorisce mais Bt in provincia di Udine e Pordenone. Quello di quest’anno e’ stato trinciato per farne prove sperimentali ed il polline usato per monitorare l’effetto su insetti non target: i bruchi di farfalle Inachis Io che si alimentano su ortiche tempestate di polline di mais tradizionale e Bt.
La ricerca continua nonostante le pseudo-leggi.
Ogm:Fidenato continua coltivazione,trinciato campo Colloredo
‘Procura Pordenone decreta distruzione Vivaro,ma non l’ho fatto’ (ANSA) - COLLOREDO DI MONTE ALBANO (UDINE), 28 LUG - “Il campo seminato a maisOgm a Colloredo di Monte Albano (Udine) è stato trinciato oggi per procedere alla seconda fase della sperimentazione e verificare l’incidenza degli organismi transgenici sul terreno”: lo ha annunciato all’ANSA il leader di Agricoltori Federati Giorgio Fidenato. “Si tratta quindi di una decisione autonoma per proseguire l’indagine scientifica che stiamo portando avanti - ha aggiunto - e non c’è alcun provvedimento della Procura di Udine che, contrariamente a quanto era avvenuto lo scorso anno, non ha chiesto la distruzione del raccolto, che è arrivato normalmente in piena fioritura. Diametralmente opposta la condotta della Procura di Pordenone - ha concluso Fidenato - che ha decretato la distruzione del podere di Vivaro, intimandomi di procedere entro la giornata di ieri. Da parte mia, non ho assolutamente adempiuto alla sollecitazione e ho chiesto alla Forestale di sospendere il provvedimento, in autotutela, ma mi aspetto che da un giorno all’altro arrivino i mezzi agricoli per procedere alla distruzione del mais Ogm“, ha concluso.

38 commenti al post: “Il mais Bt è di nuovo fiorito”

  1. GUIDORZI ALBERTONo Gravatar scrive:

    Ci sono dei giudici con il cervello ed altri senza… semplice da spiegare.

  2. OGM, bb!No Gravatar scrive:

    Fidenato Giorgio scrive:
    16 Ott 2014 alle 20:50

    Simone, le mie saranno fantasie libertarie, ma mi dovete spiegare dove sta la moralità di prendere dei soldi dalle tasche di un individuo per darle a voi che oprate nel settore agricolo? All’individuo a cui rubate i soldi non interessa niente della vostra attività e potrebbe comprare gli alimenti in altre parti e magari a minor costo.
    Prima di parlare a vanvera imparate a fare gli imprenditori con i vostri soldi e a vostro rischio. Siete imprenditori ed assumetevene la responsabilità. Se non ce la fate a causa del sistema, prendetevela con il sistema e lasciate i 5 miliardi nelle tasche dei legittimi proprietari!!!

    http://www.salmone.org/petrini-cattaneo-ogm/

  3. Fidenato GiorgioNo Gravatar scrive:

    OGM, bb fai bene a ricordare quali sono le idee che guidano la mia azione. E sono molto orgoglioso, sempre più orgoglioso di pensarla e di agire di conseguenza. Vorrei che la Coldiretti che dice che difende gli interessi dei consumatori, spiegasse al consumatore-contribuente cosa succede a parte della tasse che egli versa. Spiegasse poi che il 70% dei contributi PAC va al 20% delle aziende agricole italiane. Cioè il povero consumatore contribuente che contribuisce a mantenere la bella vita a grossi proprietari terrieri.

  4. OGM, bb!No Gravatar scrive:

    in parte è vero quello che dici, ma non puoi generalizzare ……… poichè senza i contributi PAC le piccole aziende agricole avrebbero chiuso e sarebbero state fagocitate dalle grandi aziende.

    A mio parere avresti dovuto scrivere “è immorale che grandi proprietari terrieri percepiscano più di 20-30 mila euro di contributi PAC, poichè se è vero che il contributo PAC è un aiuto al reddito, questo aiuto non può essere superiore al reddito di un addetto agricolo”.

    Ti saresti fatto tanti nemici, poichè su questo blog ci sono “agricoltori” che percepiscono 100-200 mila euro di contributi PAC, per il sol fatto di essere grandi proprietari terrieri.

  5. GUIDORZI ALBERTONo Gravatar scrive:

    e spesso non agricoltori professionali……

  6. beppeNo Gravatar scrive:

    Saluti a tutti,
    chiedo scusa per l’OT terrificante, ma volevo segnalarvi l’articolo uscito su Strade, a firma della redazione, contenente il testo che l’Associazione Nazionale Biotecnologi (ANBI) ha inviato al presidente del consiglio.

    http://stradeonline.it/scienza-e-razionalita/1322-ogm-la-scienza-e-il-talento-che-l-italia-ha-scelto-di-mortificare

    Buone vacanze,
    Beppe

  7. GUIDORZI ALBERTONo Gravatar scrive:

    Beppe,

    estrapolo solo questo dalla lettere, che evidentemente condivido in toto, ma che, purtroppo ha solo il valore di “dare la biada all’asino” (non so se sai cosa vuol dire questo detto contadino, ma significa che l’avena - ottimo mangime per gli equini - contiene un principio attivo che negli asini non serve, anzi li fa solo mettere in uno stato di agitazione tale che “per ringraziamento”, per aver dato loro un ottimo cibo, ti scalciano):

    “È vero, come dice l’On.le Ministro Martina, che gli OGM non bastano”

    Una risposta del genere e solo imbecillità bella e buona perchè è come dire che non serve solo l’ago per cucire….solo che senza ago non serve neppure il filo.

  8. OGM, bb!No Gravatar scrive:

    VEDISEMU continua a offendere …… l’unica cosa che sa fare bene

    http://ogmbastabugie.blogspot.it/2015/08/il-dott-daniele-colombo-ha-scritto-una.html

  9. Fidenato GiorgioNo Gravatar scrive:

    No caro OGM bb: l’applicazione di un diritto deve essere uniforme ed eguale per tutti. A nessuno spetta di diritto niente della proprietà altrui!! Siano 300,00€ che 100.000€. E’ una questione di principio!!!!

  10. beppeNo Gravatar scrive:

    Caro Guidorzi,

    conoscevo il detto ma non la sua esatta spiegazione: come sempre sono lieto di leggere ed imparare! Dal mio punto di vista e’ importante che gli scienziati manifestino compattamente qual e’ la loro posizione cosi’ che risulti chiara la responsabilita’ di chi sta provocando disastri inseguendo i pifferai, e quella lettera va in questa direzione. Ovviamente sono tutti pagati delle orride multinazionali, ma forse qualcuno si rendera’ conto che se in autostrada tutti ti vengono contro, eccetera eccetera.
    Certo che se l’avessero pubblicata in un momento meno vacanziero forse avrebbe avuto maggior risonanza.

    Buone vacanze a tutti

  11. OGM, bb!No Gravatar scrive:

    giorgio, ma lo vuoi capire che in un mercato globale, con regole produttive diverse e senza aiuti, l’agricoltura italiana scomparirebbe

  12. SimoneNo Gravatar scrive:

    OGM,BB!.. ..non gliene frega un tubo ne dell’agricoltura ..ne dell’Italia te stai perdendo il tuo tempo ma quelli che lo vedono come testimonial per promuovere gli ogm in Italia devono essere messi ancora peggio

    Giorgio Fidenato scrive:

    Io invece sono contento che non esista un’industria sementiera italiana e prevalga chi meritocraticamente ha investito soldi, risorse, intelligenze, tempo. A me di avere una compagnia area italiana (leggasi industria sementiera) non importa assolutamente nulla. Grazie a Ryan air anche il figlio dell’operaio può andare a Londra con quattro soldi. Se dovevamo aspettare l’Alitalia, prodotto tipico italiano, saremmo ancora che chi viaggiava doveva guadagnare almeno 3000,00€ al mese. Gli italiani, con la loro boria del prodotto tipico, di qualità, autoctono e chi ne ha più ne metta sono solo dei cialtroni ciarlatani. E questa boria continua nei proclami della coldiretti e di tutti quelli che si riempiono la bocca del termine qualità, biodiversità, eccc….
    La mia povera mamma diceva: chi se vanta se sbroda!!! Viva la globalizzazione, viva la Cina, viva i paesi emergenti che distruggeranno il popolo italiano che se lo merita perla sua boria, per la sua cialtronaggine!!!!

    http://www.salmone.org/ogm-confagricoltura-veneto-contro-manzato/#comment-9407

  13. beppeNo Gravatar scrive:

    Dunque voi prendete le affermazioni forse un po’ forti (ma che io onestamente condivido) di un uomo esasperato da 10 anni di soprusi subiti dai massimi livelli delle istituzioni ITALIANE per metterlo in croce? Come diceva Falcone: “si muore quando si e’ lasciati soli” (ok, l’ambito non e’ certo cosi’ drammatico, ma fatte le dovute proporzioni mi sembra che il paragone ci stia). Fidenato ha tutta la mia solidarieta’ e stima.

  14. GUIDORZI ALBERTONo Gravatar scrive:

    Simone

    Permettimi di approfittare di quello che hai riportato a proposito di Fidenato per esprimere il mio parere. il paragone non tiene tra Ryan air e la creazione varietale (che venga dal privato o dal pubblico poco importa, anzi dovrebbe venire dal privato/pubblico dividendosi i compiti)

    Un aereo per volare ha bisogno di una portanza che lo sostenga e che da la portanza è l’aria che avvolge tutto il globo e quindi l’aereo vola ovunque.

    Una varietà di una specie coltivata invece deve avere un genotipo che si adatti meglio di tante altre a quel particolare ambiente. Dato che gli ambienti sono diversi una varietà costituita, cioè selezionata (quando si selezione si sceglie quello che è migliore)in un ambiente e coltivata in un altro, forzatamente non estrinseca tutte le sue potenzialità perchè incontra handicap di terreno e di clima che non ha mai incontrato prima e perciò stesso mai selezionata per questo.

    Noi compriamo grano duro dal Canada, ma non abbiamo mai nemmeno lontanamente pensato di seminare le loro varietà. Noi abbiamo sempre comprato frumento tenero dalla Francia, ma non abbiamo mai usato le loro varietà finchè la granicoltura importante è rimasta a Nord della Loira. Abbiamo cominciato ad usare le loro varietà ora perchè loro hanno cominciato a costituire varietà anche per il centro sud della Francia in quanto il riscaldamento climatico mette in pericolo ciò che si seminava prima. Comunque loro selezionano coltivando nel loro ambiante che seppure alla stessa latitudine della nostra pianura padana risente di un clima oceanico e non mediterraneo.

    Nel caso del mais invece esiste un fatto innegabile ed è costituito da multinazionali che provano le loro costituzioni in tantissimi ambienti, ma vi è una differenza sostanziale rispetto ai frumenti in quanto è sufficiente provare l’adattabilità dei parentali linee pure per stabilire se un ibrido va bene in quell’areale, poi però provano anche gli ibridi prima di porli in commercio. Solo che tutto ciò costa un fottio.

    La stessa cosa vale per tante nostre piante arboree e anche orticole

    Quindi credimi, una nazione non può estraniarsi totalmente dalla creazione varietale, certo una nazione come l’Italia deve fare scelte su quali piante fare lo sforzo costitutivo, ma farlo, in quanto è una scelta strategica che se non fatta verrà un momento che ne pagheremo lo scotto.

    Nessuno farà le varietà di frumento che servono a noi, tanto meno le multinazionali, finchè queste varietà non potranno essere coperte da brevetto o autoproteggersi come gli ibridi. Ma allora ci venderanno quello che va più o meno bene, ma mai quello che è specifico per noi.

  15. GUIDORZI ALBERTONo Gravatar scrive:

    Scusatemi un commento un po’ OT

    Ma avete letto la pagina di oggi sul Corriere della Sera su EXPO.

    MI sapete dire che cavolo c’entrano i prodotti di bellezza, anche se naturali, naturali, naturali con il dar da mangiare al pianeta?

    Ma se ai bambini dell’Africa gli facciamo il maquillage sul pancione gonfio che si sentano sazi?

  16. GUIDORZI ALBERTONo Gravatar scrive:

    Giorgio Fidenato

    Sicuramente questo ti può servire come documento probante per i tuoi giuduci

    http://www.hautconseildesbiotechnologies.fr/sites/www.hautconseildesbiotechnologies.fr/files/file_fields/2015/07/09/150709saisineaccoyer-bizetaviscshcb.pdf

  17. Giorgio FidenatoNo Gravatar scrive:

    Grazie molte. Ne farò buon uso nelle aule dei tribunali!!

  18. Giorgio FidenatoNo Gravatar scrive:

    X Simone. Grazie per aver messo quel passo del mio intervento. Rileggendolo, sono sempre più orgoglioso di quello che ho scritto. Io non voglio avere niente a che fare con l’Italia dei boriosi e della puzza sotto il naso. Nazionalisti alla matriciana come lo era il duce, tanto fumo e niente arrosto!!! Questa italia per me può sparire anche domani. In ogni caso io sono un mitile europeo. Non ho niente a che fare con il mediterraneo!!!

  19. TC1507No Gravatar scrive:

    Ho riletto tutti i 58 commenti dell’articolo http://www.salmone.org/ogm-confagricoltura-veneto-contro-manzato/#comment-9407 del novembre 2013. Essendo in un momento di “stanca” (ferragosto) invito anche altri a farlo: ci sono riflessioni interessanti. La mia amara è questa: quanta acqua dovrà ancora passare sotto i ponti per far emergere le contradizioni che non possiamo seminare coltivare e raccogliere ciò che da anni giustamente importiamo e mangiamo poiché è stato provato dall’EFSA che NON COSTITUISCE PERICOLO per l’uomo e l’ambiente?
    Per giunta viene messa al bando anche la coltivazione dell’unico evento dell’unica specie di pianta gm ammessa dall’UE per la… coltivazione appunto.
    È difficile credere che questo status continui solo perché ai politici e ai professionisti dell’expò “gli Ogm non sono simpatici”. Ma invece è proprio così, questo basta! Con buona pace del diritto.
    La storia insegna che anche un secolo può diventare stretto.

  20. GUIDORZI ALBERTONo Gravatar scrive:

    TC1507

    Non solo ma un paese come la Francia che ha comportamenti simili all’Italia, anzi sarebbe più corretto dire che li scimmiottiamo, li ha seminati per tre anni (fino al 2008), arrivando a 22.000 ettari totali e già pronti a seminarne 100.000 (viste le prenotazioni di seme degli agricoltori) hanno deciso di bandirli senza che vi fosse una ragione obiettiva verificatasi durante il periodo di coltivazione e nei successivi anni.

    Quando, però, ci accorgeremo di avere fatto una grande stupidata non si troveranno più colpevoli a cui farla pagare.

  21. OGM, bb!No Gravatar scrive:

    giorgio, con la tua risposta n. 18 dimostri tutto quello che sei……

    primo ….. “io non voglio avere niente a che fare con l’Italia dei boriosi e della puzza sotto il naso.” benissimo, allora perchè non vai a rompere i maroni in Russia e poi vedrai come staremo tutti quanti meglio ….. tu e noi;

    secondo ….. “Nazionalisti alla matriciana come lo era il duce, tanto fumo e niente arrosto!!!” sappi che quando c’era lui l’agricoltura era considerata al massimo livello e il nostro Paese aveva l’autosufficienza alimentare e non importava tutta quella “merda” che tu vorresti noi importassimo;

    terzo ….. “Questa italia per me può sparire anche domani.” a mio parere ci sarebbe un’alternativa, molto più efficiente, senza scomodare, ammesso che siamo 60 milioni, 59.999.999 persone.

  22. OGM, bb!No Gravatar scrive:

    TC 1507,

    guarda che l’EFSA non si interessa di ambiente …… non è la prima volta che ti sbagli …… lo sei o ci fai?

    un consiglio riguardati la grammatica e la sintassi prima di postare qualcosa.

  23. OGM, bb!No Gravatar scrive:

    Simone, completamente d’accordo ……. questi l’agricoltura, e gli agricoltori, la vedono solo come una vacca da mungere.

    E’ vero, gli altri devono essere ancora peggio. Lo scorso anno hanno sbandierato a destra e a manca che il “campo di giorgio” era un campo sperimentale ……. ma per favore smettiamola di raccontare bugie!

  24. GUIDORZI ALBERTONo Gravatar scrive:

    ALTRA IMBECILLITA’

  25. Giorgio FidenatoNo Gravatar scrive:

    ..e quest’anno lo abbiamo migliorato. Abbiamo fatto più noi che tutti i professionisti che si sono dedicati da 10 anni a questa parte e che dopo 10 anni sono li a scontrarsi sui modelli di predizione. E i risultati si vedranno, fra non molto.

    Sono orgoglioso di quello che ho detto.

    Prima cosa è giusto che l’itagghia esca dalle mie proprietà. Chi è fuori posto è l’itagghia non io. Io sono e coltivo sulla mia proprietà.

    Il nazionalismo becero del duce è esaltato da gente povera di spirito che non capisce niente di quello che è successo nel ventennio. Nessuno ha il diritto di dire a me cosa devo o non devo coltivare. Ne tu ne tanto meno il duce!! Io sono libero di seminare quello che voglio. Era talmente autosufficiente che la gente a quel tempo emigrava a lavorare in altri paesi. Applausi alla sua stupidità. E veramente applausi a quelli che ancora lo esaltano come personaggio di grande caratura perché ha reso grande l’itagghia. Ahahahaha, l’italiota che ha mandato i soldati in russia con le scarpe di cartone. Fate pietà!!!! Mio zio è morto il primo giorno di battaglia in grecia. Questo è stato il duce. Un esaltato!!!

    Che gli OGM siano maerda lo può dire solo uno che parla per parlare, che non ha visto le produzioni. Infatti tutte le nostre migliori produzioni sono fatte anche con i prodotti importati. Applausi alla tua onestà intellettuale!!!!

  26. OGM, bb!No Gravatar scrive:

    “modelli di predizione” …….. ma hai almeno una vaga idea di che cosa significhi “parcelle a blocchi randomizzati”?

    anch’io vorrei fare una centrale nucleare sulla mia proprietà, ma non me la lasciano fare! Mi puoi dare una mano?

  27. Giorgio FidenatoNo Gravatar scrive:

    Cosa sono parcelle e blocchi randomizzati lo devi chiedere a Seralini o ad Hofmann che pubblicano cazzate spacciandole per verità, ai quali tu poi fai da amplificatore.
    Tu sai come si comporta il polline del mais sulle foglie delle piante di cui si cibano i lepidotteri non target???
    Hofmann che trova il polline del mais OGM a 4 km, depositato dentro un captaspore, sa come questo si comporta sulle foglie delle piante di cui si cibano i lepidotteri non target con tutta quella turbolenza del vento che l’ha portato li??
    I tuoi grandi scienziati sanno come si comporta il bruco del lepidottero non target in presenza del polline del mais sulla foglia della piante di cui si ciba???
    Tu sai qual’è la dinamica del polline in funzione del vento???

    Per quanto riguarda la centrale nucleare, vai a chiedere lumi sulle centrali che sono giusto al di la del confine italiano. Poi paragonare la costruzione di un immobile con la motivazione di una pianta considerata a tutti gli effetti non pericolosa, la dice lunga sul vostro tentativo di assimilare le due cose per costruire il piano regolatore per le coltivazioni. Ormai siamo nelle stesse condizioni dei piani quinquennali di sovietica memoria. Siamo ormai destinati alla povertà, come accadeva in URSS!!!!

  28. OGM, bb!No Gravatar scrive:

    giorgio, cerco di risponderti:

    - per il vento non c’è bisogno di avere piante OGM per capire come varia la distribuzione territoriale del polline;

    - per quanto attiene, invece, al comportamento del polline OGM in presenza di insetti non target, credo che gli faccia delle boccacce, in modo tale da spaventarli e da farli allontanare.

  29. Fidenato GiorgioNo Gravatar scrive:

    …solo frasi stupide ed ad effetto. Risposte nel merito???

  30. OGM, bb!No Gravatar scrive:

    ….. il giudizio “stupido” è sempre relativo …… potremmo definire stupido il tuo comportamento ……. potremmo definire stupido quello che finora hai scritto …….. potremmo definire stupido chi crede che il tuo sia un campo sperimentale, ecc., ecc., ecc.

    Mi potresti far capire la differenza tra la dinamica del polline OGM o “non OGM” in funzione del vento?

  31. OGM, bb!No Gravatar scrive:

    Risposta nel merito: come ti ho già spiegato altre volte, il tuo non è un campo sperimentale, lo vuoi capire? Affinchè sia un campo sperimentale occorrono delle repliche, possibilmente randomizzate a blocchi.

  32. GUIDORZI ALBERTONo Gravatar scrive:

    Dipende da cosa si vuole vedere: la produzione o una valutazione su insetti bersaglio o non bersaglio.

  33. Giorgio FidenatoNo Gravatar scrive:

    La dinamica del polline l’abbiamo fatta su mais non OGM. Abbiamo fatto 2 settimane di prelievi giornalieri su come era depositato e questi dati verranno correlati con i dati di un anemometro.

    Per quanto riguarda gli insetti, mi pare che ti abbia dato la risposta Guidorzi.

    O vorresti farmi capire che anche li ci vogliono i blocchi randomizzati per vedere come si comportano degli insetti?????
    Intanto noi abbiamo capito come si muovono in funzione del polline del mais OGM.

    Ad esempio abbiamo visto che non vi è alcun problema perché il polline del mais OGM (ma anche quello non) scivola via sulle foglie delle piante di cui si cibano i bruchi di questi insetti. Basta anche il movimento del bruco stesso per vedere che il polline scivola via. Non ne parliamo poi quando la foglia ha una certa inclinazione. E pensa che il rinnovo del decreto si è basato su questa falsa previsione, perché in italia si fanno i decreti basandosi su ipotesi e nemmeno verificate!!!! Anzi: abbiamo chiamato quelli del corpo forestale dello stato affinché venissero a vedere e questi hanno avuto l’ordine dall’alto di non andare a vedere niente!!!

  34. OGM, bb!No Gravatar scrive:

    potresti pubblicarli questi dati sullo scivolamento del polline e poi vediamo …….. però i bruchi nella pubblicazione chiamali larve …… dillo anche al tuo responsabile scientifico ……. non si sa mai!

  35. GUIDORZI ALBERTONo Gravatar scrive:

    Ma qui si dimentica anche la fisiologia delle piante. Un granello di polline di mais trasportato da una bava di vento ed esposto a 40/45° di temperatura dopo 2 metri non è più vitale. Lo constaterete quando aprirete una pannocchia.

  36. Fidenato GiorgioNo Gravatar scrive:

    Questo è vero. Eppure, alberto, hanno fatto casino perché Hofman ha trovato a 4 km del polline OGM in un ciclone captaspore; e subito gli ambientalisti sono andati dai ministeri tedeschi e francesi a chiedere di mettere al bando la coltivazione di mais OGM!!!

  37. Fidenato GiorgioNo Gravatar scrive:

    Li indichiamo come bruchi perché quelli che leggono Salmone non sono tutti studiati come te!!!! ahahahah sempre a fare battute di poco spirito!!!

  38. OGM, bb!No Gravatar scrive:

    giorgio, ti capisco …….. è parso anche a me che quelli che leggono Salmone, ma soprattutto taluni che frequentemente scrivono post, non siano tutti studiati a dovere! Pazienza …….. però se li chiami “larve” ti assicuro che riescono a capire …… ci vuole un pò, ma poi ce la fanno ………. sai di ignoranti ce ne sono già tanti in giro.

    Chiedilo a “Santo subito” se sono bruchi o larve di lepidottero.

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Coesistenza, OGM & Cotone

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…