Il no allo studio degli OGM vicolo cieco della scienza.

08 Feb 2015
Post2PDF Versione PDF
di Antonio Pascale

Da un articolo pubblicato su Il Messaggero del 07 febbraio 2015

3 commenti al post: “Il no allo studio degli OGM vicolo cieco della scienza.”

  1. DesideriaNo Gravatar scrive:

    Non hai parlato delle fumonisine nel mais, potevi accennarlo.

    Comunque non è vero che “Ma è mai possibile che in un epoca di continua innovazione e di conoscenza come la nostra, non si riesce a trovare una forza politica capace di farsi carico di questo problema e giungere a un accordo conclusivo?” Il Partito Radicale è favorevole agli OGM. (Vai a leggere sul sito dell’Associazione Luca Coscioni.)

  2. andreaNo Gravatar scrive:

    raramente, mi è capitato di leggere una serie tale di imprecisioni e banalità. a Pascale, che probabilmente preferisce il suo studiolo di scrittore ai campi, consiglio la lettura di questo articolo di Salvatore Ceccarelli, genetista impegnato nel miglioramento genetico partecipativo, attivo come consulente in tutto il mondo. https://fondazionegirolomoni.files.wordpress.com/2015/02/articolo-ceccarelli-med-46-web.pdf

  3. Fidenato GiorgioNo Gravatar scrive:

    Sono 3000 anni almeno che aspettiamo la creazione di piante resistenti alle cavallette. Nonostante fosse praticato il miglioramento genetico evolutivo, non è stato trovato nulla ancora che difenda le piante dalle cavallette. I dati produttivi sull’agricoltura biologica poi sono fantasiosi. Hai mai provato questo professore a coltivare personalmente. Inoltre le cattive multinazionali non si sono fermate nel continuare a fare la selezione di piante tradizionale (anche se assistita e accelerata dai marcatori). Hanno una banca dei semi e una base dati fantastica. Conoscono e gestiscono informaticamente milioni di genotipi che verranno opportunamente usati nei momenti opportuni. Infine la pressione di selezione è un fattore molto conosciuto e si sono presi anche le opportune correzioni. Poi si sa che la battaglia contro i parassiti le fisiopatie non finirà mai, nemmeno con l’avvento degli OGM!!!!

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: Antonio Pascale

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…