Il Parmigiano aderisce alla campagna di Capanna, ma gli spiega come non sia possible evitare gli OGM. Visti i tempi di stagionatura, per almeno tre anni non rischiamo che ci venga imposto alcun Parmigiano bio(il)logico

23 Ott 2007
Post2PDF Versione PDF

Il Consorzio di tutela diffonde un comunicato stampa al vetriolo senza nemmeno far finta di mettere in discussione il Suo prestigioso Disciplinare di produzione. Si tratta di una vera e propria lezione di economia aziendale e mostra quanto sia difficile condurre un’azienda vincente in questo disastrato Paese che cerca solo di fare le scarpe a chi ha successo. Credo che avrebbe fatto meno danni a Capanna restando fuori dalla coalizione. Siamo sempre più sconcertati di vedere che l’equivalente alimentare della Ferrari debba difendersi in questo modo da quelle che definisce senza giri di parole “INTIMIDAZIONI”.

Scarica il documento stampa (qui)

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Agricoltura italiana

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…