Il vegano furioso

25 Mag 2012
Post2PDF Versione PDF

Sono istintivamente contrario a demonizzare le persone che la pensano in maniera diversa da me e quindi non voglio credere a questo testo. Ma penso allo stesso tempo che la certezza ideologica in una qualsiasi semplificazione alimentare generi scontri, guerre di religione e spegnimento dei cervelli.

Mangiare biologico fa diventare antipatici

4 commenti al post: “Il vegano furioso”

  1. VitangeloNo Gravatar scrive:

    …finalmente qualcuno se ne è accorto! Sono solo poco d’accorso sul vezzeggiativo di stronzetto! Si tratta spesso di egoismo ed ortoressia, una vera e propriA malattia. Perciò, sono felicissimo quando mi accorgo che li stanno prendendo in giro: pensano di mangiare biologico e salvare l’umanità invece incoraggiano molte truffe!

  2. franco nulliNo Gravatar scrive:

    Non conosco l’Autrice dell’aritcolo, ma mi sta simpatica a pelle! Grazie Elisa.
    Quanto scrive riporta pari pari le discussioni con alcuni amici che tendenzialmente sono “stronzetti”.
    Dissento da Vitangelo in questo: “stronzetti” mi pare un vezzeggiativo assolutamente idoneo a quei soggetti che, non sapendo nulla, si atteggiano a “profeti” della salute.
    Lo trovo molto adatto; non offensivo (é troppo d’uso comune) e molto proprio.
    Se chiedo a mio figlio chi é uno “sronzetto” me lo definisce proprio così…
    Ciao Franco

  3. DiegoNo Gravatar scrive:

    Chiunque abbia avuto a che fare con simili “Strunzille” (versione napoletana, forse più efficace) non potrà che essere d’accordo con una simile ricerca, prima ne avevamo il sospetto, adesso la certezza scientificamente provata. Un bel passo in avanti per l’umanità

  4. MattiaNo Gravatar scrive:

    Quasi mi vergogno a dover star qui a controbattere ad articoli che appaiono su “Libero”, foglio di carta neanche buono per incartare i carciofi.

    Tutti il “ragionamento” del cosiddetto “articolo” dovrebbe essere un trionfo della logica della serie: visto che non possiamo essere sicuri della provenienza del cibo che mangiamo, meglio strafregarcene di tutto. Wow: alta filosofia da bar sport.

    Sapere la provenienza del cibo che mangiamo è un diritto, ma forse quelli di libero considerano i diritti come dei capricci, non sarebbe la prima volta…

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Agricoltura italiana

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…