Perché siamo condannati a combattere la pseudoscienza: Italia 1 e gli OGM

18 Set 2013
Post2PDF Versione PDF

Questo è il link ad una vecchia puntata di Mistero una trasmissione che rivaleggia con kazzenger per chi le spara più grosse: http://www.video.mediaset.it/video/mistero/puntate/407621/prodotti-geneticamente-modificati.html

Lo spettacolo è raccapricciante, ma utile per fare alcune considerazioni:

1. sulle reti Mediaset (paradossalmente) non ricordo una sola trasmissione che fosse possibilista sugli OGM ed inoltre il tema è evitato con cura.
2. le accuse di Vandana Shiva all’ONU controllato dalle multinazionali a mia conoscenza non hanno innescato cause di diffamazione.
3. Franco Nulli si domandava se dovevamo continuare questa battaglia o desistere: ecco Franco guardati questa puntata e se non ti viene l’orticaria allora forse è davvero il momento di lasciar perdere.

11 commenti al post: “Perché siamo condannati a combattere la pseudoscienza: Italia 1 e gli OGM”

  1. Franco NulliNo Gravatar scrive:

    Orticaria? Sono in piena crisi da choc anafilattico…
    Rimane comunque in fondo all’animo il mio dubbio amletico.
    Come facciamo con le nostre fievoli voci a combattere contro lo strapotere di una disinformazione organizzata a questi livelli?
    Quando una rete a diffusione nazionale come Italia 1 mette in onda una farsa come questa ci vogliono 10 anni di “Salmone” per annullare il 2% del danno fatto.
    La mia era comunque un’affermazione provocatoria, non temere.
    Finché avrò fiato in gola continuerò nel mio piccolo a farlo uscire in termini di voce; d’altra parte l’aria riscaldata dal corpo deve uscire verso l’alto e le corde vocali sono li, proprio in gola…
    La mia voce non avrà certo la risonanza di quel mostro di Vandana amplificata da una trasmissione antiscientifica condotta da un istrione dello schermo, ma un antico detto latino ricorda che “gutta cavat lapidem”.
    …E noi continuiamo a gocciolare!

  2. Alberto GuidorziNo Gravatar scrive:

    Non vorrete che una televisione commerciale accarezzi le minoranze, accarezzerà sempre le maggioranze perchè è ad essi che vende pubblicità.
    Cioè quelle maggioranze rinsaviranno solo quando toccheranno con mano che siamo già obbligati ora a importare cibo OGM, a pagarlo anche caro e che sarà a disposizione solo di chi ha soldi sufficienti.

    Solo che quando capiterà questo non si andrà dal Regista o da un conduttore
    (dobbiamo andarne a prenderne uno estero, non ne abbiamo abbastanza di allievi di Capanna in Italia?) a chiedere ragione dei danni di tanta disinformazione e non si boicotterà Mediaset e Rai (non è da meno).

  3. DiegoNo Gravatar scrive:

    Che Mistero fosse una trasmissione cialtrona, non avevo il minimo dubbio, ma quello che spaventa è l’incommensurabile faccia tosta che li porta a dire certe fesserie, sapendo che non subiranno alcuna conseguenza. Per fortuna che c’era quel somaro vestito che con il suo italiano zoppicante rendeva il tutto poco chiaro e confuso. Poi gli “illuminati” che hanno voluto gli OGM…
    PS Ma Panzana si è resa conto in quale trasmissione è stata ospitata?

  4. Franco NulliNo Gravatar scrive:

    A Panzana, come simpaticamente la chiami, non interessa minimamente in quale trasmissione viene ospitata.
    La sola cosa per Lei utile, e altrettanto a tutti i suoi sodali, é di essere ascoltata dal maggior numero possibile di utenti TV inconsci cui può trasmettere il suo messaggio a mio avviso falso e delirante.
    Una trasmissione come quella non é divulgazione e tantomeno divulgazione scientifica; solamente spettacolo allo stesso livello di un reality show. Mal fatto.
    Se poi il presentatore ha un accento esotico e un fare da castigatore modello Robin Hood il risultato é ancor più assicurato.
    Belen Rodriguez é così “figa”, senza nulla togliere alla sua bellezza e al suo innegabile talento, anche perché ha uno spiccato accento sudamericano. Esotico (oltre che …erotico)
    Se vogliamo avere qualche possibilità di far capire le nostre “verità” dobbiamo imparare molto, moltissimo dal mondo mediatico.
    L’apparenza, la scenografia, lo scoop anche mendace sono molto più di effetto che una “lectio magistralis” di Alberto Guidorzi sul nostro mitico Salmone.
    Alberto non ha le “tette” fuori dal video e non ha l’accento indiano del presentatore in oggetto.
    Un potenziale perdente Alberto, come me e Roberto Defez, se non troviamo il guizzo mediatico che ci fa andare sulle prime pagine di “CHI” o di “Novella 2000″ (se ancora esistono…)
    Purtroppo non siamo capaci e i nostri “avversari scientifici” sono legati ad un mondo in questa direzione molto abile…
    Franco

  5. DiegoNo Gravatar scrive:

    Quello che dici è drammaticamente vero, ma se un ricercatore come Defez deve mettersi una giacca con i lustrini per farsi ascoltare siamo messi male, ma molto molto male. Le sue “armi” sono le pubblicazioni non i cotillon, e qui si apre un altro fronte. Che fine hanno fatto i giornalisti scientifici? Siamo pieni di corsi di Scienze della Comunicazione, ma di qualità della stessa non ne parla nessuno. Mi piacerebbe sapere se anche in altri stati europei sono messi così male.

  6. Franco NulliNo Gravatar scrive:

    Se in altri Stati si sia messi così male non so.
    La miriade di “laureati” in scienze delle comunicazioni sono dei poveracci che, se vorranno sbarcare il lunario dovranno asservirsi a qualche “simil Slow Food” emergente. Altrimenti fame.
    I giornalisti scientifici sono purtroppo anche loro al servizio di testate che dettano, pur senza imporlo spero, una linea editoriale. E tu scriveresti qualcosa contrario all’idea di chi ti paga uno stipendio a fine mese? Un briciolo di sano opportunismo regge il mondo…
    A meno delle testate tecniche che però leggiamo solo tu ed io (per semplicità, ovviamente).
    So per certo che non chiedo a Roberto di presentarsi con giacca lustrinata, capelli cotonati e tette al vento ai dibattiti televisivi; ci mancherebbe!
    Dico solamente che purtroppo e tristemente i dotti interventi di Roberto in TV, le lezioni su Salmone di Alberto, le nostre sagge (a volte) discussioni su questo sito non li vede nessuno se non gli addetti ai lavori peraltro non sempre inclini alla discussione “non politicamente indirizzata/corretta”.
    Pochi, pochissimi gli “addetti ai lavori” in campagna…
    Rimarco che purtroppo la Scienza (e la pratica nel mio caso) non hanno le capacità di comunicazione di chi desidera ottenere il contrario di quello che pensiamo noi; giusto o sbagliato che sia quello che pensiamo c’é un divario di potere mediatico che ritengo incolmabile con le nostre forze. Vincono inesorabilmente loro.
    Tutto qui.
    Questo non toglie che continuerò a far sentire la mia flebile voce qui e in tutte le sedi in cui mi é dato di farlo.
    Franco

  7. MauroNo Gravatar scrive:

    Kazzenger è una parodia che cerca di dimostrare quanto queste trasmissioni (Voyager, Mistero e compagnia bella) siano idiote.
    Sono d’accordo con te su tutto il resto… ma svalutare Crozza e il suo Kazzenger in questo caso è un autogoal.
    Saluti,
    Mauro.

  8. roberto defezNo Gravatar scrive:

    Vi ringrazio per aver escluso l’idea che io vada in televisione con i capelli cotonati, cosa che mi risulterebbe difficile.
    Sopratutto non dobbiamo cercare di imitare i ciarlatani perchè loro saranno sempre più bravi di noi, meglio essere più sinceri ed informativi dei nostri avversari per mettere in luce gli interessi che coprono e i rischi a cui espongono la popolazione e l’impresa agricola

  9. OGM, bb!No Gravatar scrive:

    Roberto parli tanto di ciarlatani, ma non hai niente da dire sull’articolo di corbellini che hai ospitato? dove gli agricoltori biologici vengono definiti “parassiti inoperosi”.

    http://www.salmone.org/gileberto-corbellini-e-le-forze-del-regresso/

    ….possibile?……..è tutto corretto quello che ha scritto?………..è tutto corretto solo perchè a te favorevole?….vergogna!

  10. Franco NulliNo Gravatar scrive:

    Quello che scrive non é favorevole al prof. Roberto Defez, ma al buon senso.

  11. OGM, bb!No Gravatar scrive:

    Franco, ma veramente credi a quello che ha scritto il buon corbellini? Ha scritto:

    “per tutelare i nostri contadini più inoperosi e parassiti (leggi agricoltori biologici), ci tocca importare il 70% del grano tenero, il 56% del grano duro, il 20% del mais, il 90% della soia, oltre a metà delle carni e poi pomodori, olio d’oliva e etc…”……………vergogna!!!!

    Ha scritto ancora:

    “E 40mila aziende agricole chiudono, sempre ogni anno, perché non possono utilizzare le innovazioni biotecnologiche da cui trarrebbero sicura competitività sul mercato globale.”……….vergogna!!!!!

    Ha scritto ancora che con gli OGM si usano meno fertilizzanti……..vergogna!!!!!!

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Media

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…