La comunità scientifica prende posizione

02 Feb 2011
Post2PDF Versione PDF

Con un comunicato stampa della FISV, Federazione Italiana Scienze della Vita che riunisce al suo interno 14 Società (ognuna formata da 4-500 scienziati iscritti) si comprende bene da che parte stanno gli scienziati italiani.

Leggi comunicato-fisv

3 commenti al post: “La comunità scientifica prende posizione”

  1. franco nulliNo Gravatar scrive:

    Quale commento potremmo lasciare…
    Non ci sono commenti; solo tristezza e rammarico per una scelta economicamente molto rilevante delle nostre Istituzioni (maiuscole solo per rispetto istituzionale) che nulla a che fare con il rigore scientifico e la logica comune.

    Mi associo a tutte le proteste possibili ed immaginabili per un simile misfatto.

    Franco Nulli

  2. ElisaNo Gravatar scrive:

    20 milioni di euro e noi dottorandi facciamo la fame con 1000 euro al mese… studiamo tanto per tenerci aggiornati con le nuove scoperte in ambito scientifico…(e quando poi si va sulla ricerca in agricoltura ci sono novità ogni giorno) e lo Stato (avrei messo la minuscola, ma il rispetto per le Istituzioni prescinde dalle idee pazze di chi ci governa) che fa? Finanzia una ricerca obsoleta, satura e poi in mano a chi? Non ai genetisti agrari (SIGA) … a chi, concedetemi per favore di dire, NON NE CAPISCE NIENTE! Perchè se la società italiana di genetica agraria (che fa MAS da decenni) non ne viene coinvolta è davvero il colmo…!!!!
    A sdegno si aggiunge sdegno… ed è davvero triste…

  3. Alberto GuidorziNo Gravatar scrive:

    Finalmente lo scandaloso Capanna ha invogliato “nomi nuovi” a scivere sui vari blog pieni di indignazione per lo scandaloso comportamento delle istituzioni (io Elisa ho smesso da tanto di usare le maiuscole, ma sono sicuramente più vecchio di te… e più disilluso).
    Pensa solo che Capanna e accoliti non hanno ancora capito che MAS e transgenesi non sono confrontabili, eppure io è da un anno che lo scrivo a destra e manca. Inoltre un conto è usare i MAS nella ricerca di base, un altro è usare i MAS per creare varietà di piante coltivate.

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Politica

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…