L’ambientalismo ragionevole usa gli OGM

28 Gen 2014
Post2PDF Versione PDF

patrick-moore
Patrick Moore, uno dei fondatori di Greenpeace bolla la sua organizzazione come passibile di denuncia per crimini contro l’umanità. E vede l’uomo com e parte della natura e non come un oggetto esterno, estraneo e non naturale: qui la scelta è se essere Darwinisti o creazionisti.

Leggi l’intervista a Patrick Moore parte 1, parte 2 e parte 3.

3 commenti al post: “L’ambientalismo ragionevole usa gli OGM”

  1. marco pastiNo Gravatar scrive:

    Non ho trovato notizie su quotidiani/agenzia di stampa sugli appuntamenti di domenica e lunedì. Qualcuno c’è andato e sa dare qualche notizia al riguardo?

  2. Roberto MattioliNo Gravatar scrive:

    Ciao Marco,

    io ero presente all’incontro che si è tenuto all’Università La Sapienza Lunedì 27. Devo dire che non eravamo molti: quattro gatti del mio Dipartimento (Biologia e Biotecnologie), due gatti del Dipartimento di Biologia Ambientale e pochi altri.

    Il primo intervento è stato del Prof. Felice Cervone che ha fatto una panoramica generale sullo stato della ricerca in Italia in tutti i settori, incluso ovviamente quello delle biotecnologie. A seguire ha parlato Piero Morandini che ha introdotto il Golden Rice e le sue basi scientifiche, lasciando poi la parola a Patrick Moore.
    Devo dire ho apprezzato l’intervento di tutti ma sono rimasto particolarmente sorpreso e soddisfatto da ciò che ho sentito pronunciare da Patrick Moore. Ha spiegato le ragioni per le quali fondò Greenpeace illustrando alcune battaglie che condusse in nome di un ambientalismo in cui fortemente credeva. Con la stessa chiarezza ha spiegato anche le ragioni che lo portarono ad allontanarsi dal movimento. Ho trovato una persona molto competente; non mi riferisco al suo reale sapere quanto piuttosto ad un modo di pensare estremamente razionale, molto vicino a quello di uno scienziato. Se hai letto l’articolo lo avrai certamente capito da te. Ovviamente è intervenuto in modo specifico anche sul Golden Rice, spiegando il movimento “ALLOW GOLDEN RICE NOW”, esponendo dati scientifici e numerose pubblicazione in merito.

    Sono stato soddisfatto di ciò che ho visto e sentito; peccato essere stati in pochi…

  3. marco pastiNo Gravatar scrive:

    Grazie Roberto delle informazioni, si peccato che siate stati pochi e peccato che non si crei un dibattito nell’opinione pubblica al riguardo, a parte l’articolo di panorama non ho sentito la notizia ripresa da radio, televisioni o giornali. Che sia perchè mettere in dubbio la buonafede di greenpeace sia troppo contro corrente?

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Ambiente

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…