Le due Chiese

23 Mar 2009
Post2PDF Versione PDF

In questi giorni Il Vaticano è nell’occhio del ciclone per una serie di vicende. Queste vanno dalla scomunica a medici e parenti della bambina brasiliana di nove anni stuprata ed incinta di due gemelli al ritiro della scomunica dei vescovi lefevriani negazionisti dell’Olocausto, dalla condanna dei preservativi come addirittura dannosi per contrastare la lotta all’AIDS ad un documento preparatorio per il II sinodo dei vescovi africani consegnato dal Papa durante il suo recente viaggio i Africa. In questo documento (vedi allegato) si indicano le multinazionali che propagandano semi OGM come affamatrici dell’Africa e distruttrici delle coltivazioni tradizionali.
Quello descritto al paragrafo 58 del documento è un passaggio fortemente ideologizzato che sembra scritto dal piu’ scontato ambientalismo nostrano.
Non a caso La Repubblica è subito andata dietro a questa notizia, benché mediaticamente bruciata dalla ben più rilevante vicenda dei preservativi.
Non è difficile notare che nella sua stragrande maggioranza l’Africa non coltiva OGM se non in Sudafrica con grande soddisfazione, e solo di recente qualche stato (Egitto, Burkina Faso) ha iniziato piccole attività. Inoltre appare strano pensare che organizzazioni basate sul  profitto commerciale si interessino ad un continente povero o poverissimo se non per scopi pubblicitari di ritorno di immagine e per accreditare una faccia caritatevole verso i meno abbienti. Questi eventuali atteggiamanti anche usati a fini di autopromozione sono di certo molto meno condannabili degli approcci iper-protezionistici della ricca Europa e delle ideologie dei “chilometri zero” che mirano proprio ad impedire l’accesso delle derrate africane sui nostri mercati.
Il documento preparatorio dovra’ essere discusso e rielaborato e ne seguiremo gli sviluppi. Intanto però in Vaticano la Pontificia Accademia della Scienza organizza per il mese di maggio il convegno internazionale sugli e per gli OGM di piu’ alto livello tra tutti quelli che in questi anni si siano organizzati. Per quell’evento verranno a Roma gli scienziati piu’ prestigiosi al mondo favorevoli alla tecnologia degli OGM e quello sara’ un grande evento scientifico di promozione degli OGM (vedi allegato).
Per approfondire queste tematiche e le varie posizioni che si contrastano all’interno della Chiesa Cattolica ho chiesto ad Antonio Gaspari di inviarci un suo contributo. Antonio Gaspari aderisce con Cristiani per l’ambiente a SAgRi ed è da anni schierato a favore della ricerca sugli OGM. Nel corso di questa settimana Antonio ci invierà le sue riflessioni sul tema.

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Politica

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…