L’ESFA non ne sbaglia una

02 Ott 2009
Post2PDF Versione PDF

Per una volta una vicenda che (quasi) non c’entra con gli OGM. L’EFSA boccia i principali messaggi pubblicitari che entrano nelle nostre case tutti i giorni chiedendo dati, numeri e variabilità statistica alla Danone ed ai suoi prodotti simbolo Actimel e Activia, ma la stessa sorte tocca anche all’anti-colesterolo Danacol.
Insomma, come sempre, in assenza di prove scientifiche documentabili le etichette (che siano sulla pretesa dannosità degli OGM o sullo sgonfiamento delle pancie) non passano il vaglio dell’EFSA: questo è quello che deve fare una seria agenzia scientifica.

Leggi l’articolo del Wall Street Journal Europe

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Economia

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…