L’incredibile lotta di resistenza del Parmigiano

13 Set 2007
Post2PDF Versione PDF

Sottoposti ad una pressione lobbistica incredibile il Consorzio resiste a sostenere le sue scelte di qualità senza seguire mode effimere. L’uscita la queste scelte comporterebbe un abbassamento della qualità alimentare del prodotto unite ad un aumento dei costi ben oltre il 15% ed una crisi occupazionale spaventosa. Rileggendo la storia di questa continua disfida si nota come Parmigiano sia l’unico Consorzio sotto assedio mentre non si parla degli altri Consorzi di tutela indicati dal rapporto Nomisma del 2004.

Scarica (quì) l’articolo

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Agricoltura italiana

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…