I maiscoltori sperano solo negli OGM

10 Mag 2010
Post2PDF Versione PDF

Un comunicato dei maiscoltori italiani mostra come la scelta oramai sia tra OGM e chiusura delle aziende che producono mais in Italia con conseguente aumento delle importazioni di mais oramai mediamente per il 26% da OGM. Galan deve compiere il passo che gli chiedono gli imprenditori agricoli che hanno la loro sede centrale proprio a Verona a dimostrazione che Zaia non ha rappresentato le istanze delle campagne padane.

Leggi il comunicato dell’Associazione Italiana Maiscoltori

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Coesistenza

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…