Mangimi sempre più OGM

23 Feb 2011
Post2PDF Versione PDF

L’assenza della politica causa l’incapacita’ di riuscire a programmare gli avvenimenti. L’UE si trova costretta ad accettare quote di OGM anche non autorizzati per non aver affrontato il problema per tempo. Sono quasi 3 anni che l’allarme era stato lanciato, ma la politica di andare dove spinge il vento ancora una volta ha prevalso. Cosi’ mentre si coltivano sempre più OGM nel mondo, mentre ne importiamo sempre di più’ ora accettiamo anche i non autorizzati in quote fino allo 0,1%. Chi non finanzia la ricerca pianga se stesso.

Leggi (Agevolato l’import di mangimi OGM dal SOLE24 ore del 23 Febbraio 2011) e (OGM sicuri già in Italia, i divieti costano cari. Dall’agenzia di stampa dell’Associazione Nazione di Produttori di Alimenti Zootecnici)

3 commenti al post: “Mangimi sempre più OGM”

  1. Alberto GuidorziNo Gravatar scrive:

    Sto segunedo i commenti sul Blog di Lapira sul SOLO 24ore a proposito “dell’olio OGM” (una definizione più ascientifica di questa non può esistere) e quelle sull’Espresso per il blocco degli OGM in Italia.
    Dai commenti si evince uno spirito prevaricante, ideologico, dittatoriale, da parte dei contrari agli OGM che fa veramente spavento. E’ inconcepibile a quali livelli possa arrivare la chiusura mentale e come la propaganda anti OGM abbia cancellato ogni spritito critico in tantissime persone.

    Sono addivenuto pertanto alla convinzione che solo quando in Italia mancherà del cibo o lo potranno comprare solo gente con portafogli ben forniti si potrà pensare ad un ripensamento nell’opinione pubblica.

  2. roberto defezNo Gravatar scrive:

    Grazie Alberto,
    non avevo notato questo blog, ora ho lasciato un paio di post credo abbastanza chiari.
    Fammi sempre sapere se ci sono blog in attività, dobbiamo marcare il territorio. Anche su quello del Sole una buona metà era pro-OGM e serve che chi ne sa qualcosa dia coraggio a quelli che sono meno documentati,
    ciao grazie roberto

  3. GiulioNo Gravatar scrive:

    Caro Alberto, l’Italia (per quanto malandata) è un paese ricco, anzi molto ricco pertanto non mancherà mai il cibo. OGM? Cero anche cibo OGM ma, come per l’energia elettrica da nucleare, PRODOTTO ALL’ESTERO!!! Pertanto i benpensanti potranno continuare ad affermare che l’Italia è un Paese OGM FREE! Bella roba vero? Un po’ come i Comuni “denuclearizzati” dove non dovrebbero esserci prodotti radioattivi, non considerando le apparecchiature mediche di cura e diagnosi, le apparecchiature per il controllo dei metalli e e delle strutture, le apparecchiature per la ricerca scientifica e, naturalmente, le armi nucleari sulle quali nessun Comune ha competenza o viene informato di quanto è immagazzinato nel suo territorio, però: IL COMUNE E’ DENUCLEARIZZATO! Questa è l’Italia, questo il modo di pensare e di agire degli italiani, e così continuerà negli anni futuri.

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Mais, OGM & Soia

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…