I trattori si sono messi in marcia

10 Dic 2012
Post2PDF Versione PDF

trattoriLa vicenda delle aflatossine nel mais arriva al pettine e gli agricoltori guardano con invidia e frustrazione al mais OGM esente da micotossine che arriva in Italia. Forse solo i trattori nelle strade serviranno a porre la questione con la dovuta chiarezza.

Leggi della manifestazione dei Cobas del Mais per ottenere una deroga ai parametri europei sulle aflatossine nel mais.

4 commenti al post: “I trattori si sono messi in marcia”

  1. Alberto GuidorziNo Gravatar scrive:

    Leggendo tra le righe mi sa tanto una pressione per interposta persona. Azione Rurale agisce in conto e per conto della Coldiretti, che evidentemente non vuole apparire affinchè non venga messa in discussione la sua posizione conservatrice e insulsa verso i mais GM e le PGM in generale, compresa soprattutto la ricerca. Infatti ormai la selezione dei mais convenzionali sta perdendo impulso in quanto è fatta esclusivamente da ditte che hanno imboccato altre strategie. Non si rende conto la Coldiretti che sono giunte al limite della seminabilità tutte le nostre varietà di grano duro e tenero e che siamo tributari degli USA di semi di soia e mais che man mano perdono di adattabilità ai nostri ambienti.
    Non si rende conto che il cambiamento climatico in atto sta cambiando l’ambiente dove saremo costretti a coltivare piante selezionate sotto climi non più trasferibili agli attuali? Agricoltori che vivete del vostro lavoro di coltivatori di specie agrarie, non vi rendete conto che le persone a cui fate guadagnare centinaia di migliaia di euro con le vostre quote associative non vi rappresentano più perchè hanno perso la cognizione di casa significhi il fare agricoltura di questi tempi?

  2. FrancescoPDNo Gravatar scrive:

    @Guidorzi
    Esatto, lo pensavo anch’io,… ma chi glielo fa fare alle case sementiere sperimentare e migliorare in convenzionale, quando il mondo agricolo va da un’altra parte? Il divario tra noi ed il resto del mondo si sta ampliando, finchè noi stiamo semnando ancora il dekabig di 25 anni fa, sarà dura competere con gli agricoltori evoluti americani, asiatici e sudafricani.
    Tornando all’articolo, lo stavo cercando anch’io perchè ho avuto il dispiacere di vedere le fesserie propinate dalla Tv di stato che intervistarono gli agricoltori della bassa veronese.
    Immaginatevi che i giornalisti sono riusciti a far dire che il mais ogm ha più aflatossine del mais convenzionale…, e il giornalista l’ha pure riscritto.
    Poi ho letto nell’articolo che voi riportate che gli agricoltori stanno cercando di interessare il presidente di coldiretti,.. e allora ho capito e chiuso il cerchio.
    Ma è mai possibile chiedere di modificare la legge con grave danno della salute per innalzare il limite delle aflatossine, quando c’è modo di risolvere il problema alla radice con l’utilizzo della tecnologia????
    Quando vedo colleghi agricoltori che prendono posizioni simili come ben descritte dall’articolo, mi guardo bene dal definirmi agricoltore, non vorrei passare per masochista, o peggio ancora per simpatizzante coldiretti.
    Se gli agricoltori non si svegliano e si chiariscono le idee, sarà una strada lunga ed impervia… anche se voglio pensare che chi è andato in piazza ad invocare l’aiuto di zaia, coldiretti e manzato sia solo la minoranza chiassosa, e che la maggioranza silenziosa l’anno prossimo passi ai fatti per il bene di tutti, seminando rigorosamente e legalmente ogm!
    Saluti

  3. franco mistrettaNo Gravatar scrive:

    Questa volta il principio di precauzione non conta più? Nessun verde, nessun greenpeace nessun buiatti che si preoccupa?

  4. rudyNo Gravatar scrive:

    I giornalisti scrivono quello che vogliono, so per certo che azione rurale è pro ogm infatti un suo striscione dice: ogm, voi lo mangiete e noi non possiamo seminarlo.
    Il problema con coldiretti esiste perche ancora a novembre il ministro dell’agricoltura (Catania)era pronto a firmare una deroga per quest’anno se solo le 3 associazioni di categoria fossero stete del parere favorevole….. coldiretti non ha voluto (anche perche deve difendere il fratello calv che non naviga in buone acque)
    Basta tener conto che da in un incontro dal prefetto di Vr chiesto da AR:
    confagricoltura, cia e usl Veneto erano d’accordo e coldiretti unica e ammutolita contraria..

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Mais

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…