Naturale non vuol dire né buono né sicuro

14 Dic 2009
Post2PDF Versione PDF

Emma Bonino continua a distinguersi per la sua capacità di fare ragionamenti logici, semplici e lineari: il vero miracolo della politica italiana. Dopo aver smontato (leggi bonino) l’equazione naturale è sicuro, buono, bello e solidale, ricorda come il meglio del Made in Italy alimentare si fa usando mangimi con OGM.

Una voce seria e documentata che stride con le approssimazioni e le illusioni nostalgiche di tanti. Non è un caso che analizzando le apparizioni nei media gli scienziati occupino solo l’1% del totale (leggi 1%), ma non e’ nemmeno un caso che il 30% degli italiani approvino gli OGM che consumerebbero volentieri secondo i dati di Eurobarometro.

In sintesi gli italiani sono piu’ intelligenti delle pubblicita’ che ci propinano e capiscono che la Bonino anche se poco presente sui media dice cose molto piu’ serie di quelli che hanno messo le tende in televisione.

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Politica

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…