Niente OGM? si vendono più pesticidi!

22 Lug 2009
Post2PDF Versione PDF

La notizia del giorno è che dopo tanti anni non si conoscono le distanze di sicurezza per consentire la coesistenza tra coltivazioni OGM e non, ma abbiamo appena appreso le distanze di “sicurezza” dei pesticidi: 50 metri! (leggi Brescia oggi)
Naturalmente non sappiamo se sopravvento o sottovento, non sappiamo se 50 metri sono sufficienti con l’alta pressione atmosferica, non sappiamo nemmeno se si possono usare pesticidi attorno alle sorgenti e se è stato fatto uno studio che valuti l’impatto sulla pulce d’acqua o i nematodi (come si fanno da anni per il mais Bt).
Comunque ora sappiamo che qualcuno ha deciso 50 metri per una sostanza che ci può uccidere: aspettiamo di conoscere le distanze di sicurezza per una varietà di mais che evita l’uso dei pesticidi.
E con diabrotica in giro molti capiscono che coi pesticidi devono cercare di convivere…

Leggi tutto qui, qui e qui

1 commento al post: “Niente OGM? si vendono più pesticidi!”

  1. beppeNo Gravatar scrive:

    Buongiorno,
    come al solito dopo vent’anni si parla ancora della questione ogm. Io penso che l’italia sia indietro di questi vent’anni sulla scelta per l’agricoltura. I verdi certo non hanno aiutato molto con i loro dinieghi assoluti contro l’ogm. Si poteva cercare di studiare la cosa con gli occhi aperti anzichè solo per partito preso. Comunque volevo rassicurare che certamente non abbiamo l’ogm ma ci stiamo avvelenando giorno dopo giorno con tutti quei pesticidi vari che agricoltori e contadini adoperano usualmente senza sapere forse di avvelenare anche le falde acquifere. Tanti prodotti per’altro sono comprati in nero e usati senza discrezione e non sottoposti nemmeno al più pallido controllo. Cos’hanno gli ogm che spaventano tanto gli agricoltori? In tutto il mondo se ne fa uso. Stiamo meglio noi forse?
    un cordiale saluto

    beppe

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Economia

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…