Nunzia De Girolamo e gli OGM

28 Apr 2013
Post2PDF Versione PDF

Il neo-ministro delle Politiche Agricole ha visto e sentito parlare più volte di OGM, tra l’altro a VeDrò nel 2010 e poi ad una manifestazione da
Lei stessa organizzata a Pietrelcina dove aveva invitato il Ministro Galan, suo predecessore.

http://www.adnkronos.com/Archivio/AdnAgenzia/2010/03/03/Economia/Ogm-De-Castro-bene-Nunzia-De-Girolamo-difendiamo-i-diritti-dei-consumatori_162105.php

21 commenti al post: “Nunzia De Girolamo e gli OGM”

  1. Alberto GuidorziNo Gravatar scrive:

    Alla novella Ministra un invito, prima di mettere piede in via XX settembre, si legga questo rapporto e soprattutto lo divulghi e solo dopo cominciare a prendere decisioni pro o contro.

    http://www.blackseagrain.net/about-ukragroconsult/news-bsg/global-economic-benefits-of-gm-crops-reach-almost-100-billion

  2. franco NulliNo Gravatar scrive:

    Il neo Ministro, come consiglio personale, farebbe bene a parlare prima con i tecnici e poi con i politici.
    Non conosco minimamente le sue tendenze, le sue opinioni.
    La scienza, con la sua ricerca, comunque dovrebbe essere alla base di qualunque decisione anche politica.
    Speriamo che sia la volta buona.
    Ottimista?

    Franco

  3. OGM, bb!No Gravatar scrive:

    http://ogmbastabugie.blogspot.it/2013/04/nunzia-de-girolamo-il-giusto-ministro.html

  4. franco NulliNo Gravatar scrive:

    E noi siamo tutti felici…

    Franco

  5. Roberto DefezNo Gravatar scrive:

    Aspettiamo che siano nominati i sottosegretari e poi commentiamo: io un nome di un renziano ce lo avrei………

  6. FrancescoNo Gravatar scrive:

    Grande nomina, poichè abbiamo aperto giusto un paio di dossier di nessuna importanza (PAC, FEASR e FEP per la prossima programmazione) abbiamo scelto proprio la persona che per competenze specifiche meglio di può rappresentare..così a Bruxelles ci fanno neri. Da Letta, che queste cose le sa anche per formazione, non mi apsettavo una simile mossa, mah! e questo a prescindere dalla posizione sugli OGM

  7. Alberto GuidorziNo Gravatar scrive:

    Francesco

    Ma dell’agricoltura italian sia la politica, che i sindacati, che l’opinione pubblica non interessa nulla a nessuno. Vuoi una prova, ma la do non per te ma per chi parla a vanvera: senti tu parlare della situazione fallimentare dei raccolti di quest’anno al Nord? Il frumento soffre l’asfissia e con l’umidità che c’è vi è da temere attacchi fungini non arrestabili, è stato diserbato alla bene meglio; delle bietole se si sono seminati la metà degli ettari utili per fare la quota di zucchero assegnataci sarà tanto, ma sempre ammesso che questo superficie produca. Quanto mais è stato seminato? Come pagheremo questo ritardo? Le coltivazioni sotto serra (meloni ed angurie asparagi, fragole ecc. ecc. entreranno o sono già entrati su mercati saturi di merce ed i prezzi crolleranno e non permetteranno di pagare le grandi anticipazioni di capitali già fatte.

    Senti un giornale o la Coldiretti, visto che è la sola che ha accesso ai mezzi di informazione, della situazione disastrosa? Certamente no!

  8. VitangeloNo Gravatar scrive:

    Alberto,

    continueremo ad andare controcorrente, lo raccomanda anche il Papa! Che da bravo argentino di OGM si sarà nutrito…. ed è diventato addirittura Papa!! Vuoi vedere che ci tocca andare in Paradiso? Bello smacco per gli anti OGM che li aspettano all’Inferno!!!Immagina la rabbia di quei bigotti della Coldiretti!!!!
    Così oggi sono ancora più felice di aver contribuito alla vita di Salmone.org anche per gli ormai dannati anti OGM che -gratis-approfittano della nostra esistenza per darci lezione mentre sono attaccati (e continueranno a farlo, ne sono certo anche con un sottosegretario renziano, inutile farsi illusioni) alla mammella del potere!!!!

  9. OGM, bb!No Gravatar scrive:

    Alberto sei diventato “No Global?”

    Parliamo dei meloni…..il “Supermarket” non esiste più….adesso ci sono i “Long Life” e quelli di importazione.

    Il consumatore acquista ad aprile/maggio un bel melone di importazione…..lo paga una follia….probabilmente fa schifo………. e per i seguenti 3 mesi si guarda bene dal comprare un melone, anche se costa 0,3 euro al kg!

    Tutto questo grazie alla globalizzazione.

  10. franco NulliNo Gravatar scrive:

    Caro OGM bb; della globalizzazione volenti o nolenti non possiamo fare a meno.
    Se i consumatori sono tanto cretini da comprare adesso un melone non possiamo fare nulla se non cercare di farli tornare alla ragione.
    La ragione purtroppo sta diventando specie protetta dal WWF in quanto in via d’estinzione.

    Semine e frumento. Come dice Alberto Guidorzi la situazione sta diventando ogni giorno più critica.
    Manca poco e sarà drammatica.
    Ho ancora al massimo 15 giorni per seminare il mio Arborio. E i campi sono impraticabili.
    Con mais e soia dovrei aver finito e non ho ancora messo una ruota di trattore in campo da novembre.
    E non sono solo io. Nella mia zona, il basso milanese, siamo tutti nella stessa barca (nel vero termine della parola…)
    Quanto ci costerà? Non lo so ancora. In questo momento il mio dubbio e la mia paura é “se” riuscirò a seminare in tempo utile…
    Se posso dire una cosa, questa mattina parlando al telefono con il mio Notaio per problemi del tutto differenti, abbiamo discusso anche di questo.
    Lei, é una Notaia, é persona intelligente, ma assolutamente fuori dal mondo agricolo. Il suo commento é stato: ci manca che anche l’agricoltura debba sopportare una crisi di questo tipo.
    Ergo il sentore comune, almeno delle persone dotate di quella dote protetta dal WWF, ci é vicina e capisce.
    Coldiretti & co purtroppo stanno pensando ad altre cose…

    Franco

  11. OGM, bb!No Gravatar scrive:

    Franco, i consumatori comprano quello che c’è……..e agiscono di conseguenza…….purtroppo.

    Tu li hai mangiati sicuramente i meloni retati “Supermarket”. Adesso ci sono i “Long Life”…….frutto di un certo miglioramento genetico………ma fanno schifo, perchè non sono stati selezionati sulla base delle esigenze del consumatore, ma soddisfano solo le esigenze di vendita (un melone che ha una maturazione ritardata). Questo, ovviamente, non significa che il miglioramento genetico sia negativo, anzi! Vedi pomodorini, ecc. A volte, però…….

    Usi ancora l’Arborio? Perchè non semini il “Libero” della BASF?

  12. PippoNo Gravatar scrive:

    L’uso di OGM e pesticidi ha distrutto il suoilo e quello che di vitale vi era.
    Se non cambiamo stile di vita siamo fregati. Vale a dire mangiare seconde stagione, punto e basta.

  13. Roberto DefezNo Gravatar scrive:

    Pippo di quale suolo distrutto parli visto che in Italia ed in gran parte di Europa non si può fare nemmeno ricerca con gli OGM in campo?

    Forse ti riferisci all’uso indiscriminato di farine animali usate in agricoltura biologica?

  14. Andrea B.No Gravatar scrive:

    L’agricoltura biologica:
    - detiene il primato delle contraffazioni;
    - detiene il primato per problemi fitosanitari e da contaminazioni di pesticidi di vecchia generazione (soprattutto fosforganici…e le analisi multiresiduali via che schizzano alle stelle!!);
    - detiene il mercato più controverso per uso di materie prime e additivi che per “differente interpretazione” dei regolamenti, alcuni Paesi come l’Italia sono più severi lasciando mangiare a bovine da latte integratori a base di pietre macinate, mentre altri(senza lasciare troppa immaginazione: Francia e Spagna) ammettono l’uso di porcate di origine animale…magicamente bio!

    Incrocio le dita per il nuovo ministro. Spero abbia un po’ di coraggio e curiosità scientifica. Saluti

  15. Alberto GuidorziNo Gravatar scrive:

    Mai mangiato un Long Life a 15 o 16 gradi Brix? No di sicuro. Allora mangiali e poi mi saprai dire se sono buoni o cattivi. Se io agricoltore all’avanguardia analizzo con il sistema NIR tutti i miei meloni (scartando quelli al disotto di una certa gradazione brix) e li traccio al fine di conquistare i mercati di alta gamma europei, li dovrò poi trasportare e far loro affrontare lunghi viaggi e soste? Se non semino un Long Life mi sai dire come faccio. Fare sfoggio di teoria scolastica non risolve i problemi pratici di chi opera e intraprende.

  16. Alberto GuidorziNo Gravatar scrive:

    Andrea B purtroppo nessuno le crede le cose esattissime e vere che dici,

  17. OGM, bb!No Gravatar scrive:

    ma quale teoria scolastica…..mi sono diplomato all’alberghiero già da 10 anni. Parlo di “vecchie varietà” di melone………….buonissime e di nuove varietà veramente scarse al confronto. Con le fragole è la stessa cosa (grosse a non finire per abbassare le spese di raccolta, ma qualitativamente scarsissime).

    Non ne conosco di agricoltori che hanno il NIR. Conosco solo alcune cooperative di comunisti che l’hanno comprato con le mie tasse, ma non lo sanno usare.

  18. Alberto GuidorziNo Gravatar scrive:

    OGM bb vieni a Sermide che te lo mostro un agricoltore che usa il Nir nella selezione commerciale dei suoi meloni. Lo usa ormai ormai da una decina d’anni e con questo metodo riesce a servire Fuchon a Parigi (se sai di chi si tratta!).

    Ti faccio notare che la fragola ananas è un incrocio casuale tra due provenienze americane quelle della Virginia e quelle del Sudamerica avvenuto nel XIII sec. e quindi le fragole che non sanno di niente le si mangiano da secoli.

    Dai su non trattare di cose che non sai: prima si produceva per l’autoconsumo o per il consumo di vicinanza, ora si produce per il mercato che ha le sue esigenze. Vuoi mangiare le vecchie varietà? te le puoi coltivare nel tuo orto e per giunta sono libere e quindi non finanzi neppure le famigerate multinazionali del seme, così sei pure a posto con la tua coscienza.

  19. Alberto GuidorziNo Gravatar scrive:

    Chiedo scusa volevo dire XVIII sec e non XIII soc.

  20. Alberto GuidorziNo Gravatar scrive:

    Ciò che il nuovo ministro dell’agricoltura non ha mai visto ed invece dovrebbe vedere e far vedere in tutte le scuole e nei telegiornali.

    Tra l’altro si tratta di OGM che solo l’ideologia può chiamare tali. Infatti sono transgenesi interspecifiche come lo è da millenni il frumento che noi mangiamo, con una sola differenza non da poco qui si tratta di un gene trasferito, mentre nel frumento si tratta di interi genomi.

    http://www.youtube.com/watch?v=xgu3lH7G1kA

  21. franco NulliNo Gravatar scrive:

    Caro Alberto
    Il bellissimo video che ci hai postato mi ricorda molto da vicino quanto ho visto con i miei occhi molti anni fa, prima del periodo oscurantistico.
    Quando in Italia si poteva sperimentare. Paleolitico ormai.
    Visitai una prova parcellare (e anche a pieno campo) di mais BT a stretto contatto con la stessa varietà senza la modificazione.
    L’abisso fra le due era incolmabile. Luce per i miei occhi di agricoltore che stava sperimentando i “trap test” per la piralide per capire quando fosse meglio trattare…
    Un Ministro serio, e mi rivolgo direttamente all’On. De Girolamo che provocatoriamente stimolo, dovrebbe informarsi seriamente, documentarsi presso gli istituti di ricerca e il mondo scientifico, capire il vero sentore degli agricoltori (non solo di “Coldiretti Km Zero” o le altre Associazioni agricole ormai lontane dal mondo dei campi).
    Poi si informa anche sull’altro versante, parla con Carlin Petrini, con Capanna e tutto il mondo dei “consumatori” che non sono poi così cretini come ci fanno pensare. i media …
    Alla fine, in una sessione di lavoro organizzata in modo ragionevole, decide senza guardare all’ideologia, ma sulla base dei risultati della consultazione.
    I tecnici veri in Italia non mancano in nessuna delle correnti di pensiero.
    Ascoltiamoli.

    Franco

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Politica

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…