OGM: tra 88 giorni si pianta il mais Bt

03 Feb 2010
Post2PDF Versione PDF

Mentre gli imprenditori di Futuragra vanno dritti per la loro strada che porta da un lato a far pervenire al ministero centinaia di richieste di semina di mais Bt e dall’altra ad allestire un campo sperimentale dedicato alla ricerca, sul fronte opposto la confusione regna sovrana.
Da ipotesi di referendum a divieti per decreto legge (che visto che ci siamo includano anche la sperimentazione), dalla chiamata alle armi (evocata dal presunto neo-Ministro dell’interno Napoleone Marini), e’ tutto un fiorire di ipotesi tanto astruse quanto inutili. La situazione mostra come una causa ignorata colpevolmente per anni abbia fatto piazza pulita di anni di assurdi divieti in assenza “di qualunque problematica sanitaria o ambientale”.
Due giornali hanno commentato il maniera piu’ interessante gli avvenimenti (leggi avvenire e il il-riformista)
inoltre si possono vedere le interviste su RAI3 e TG5 ai links:
dal minuto 23.15
dal minuto 13.12

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Media

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…