Per chi lavora la Coldiretti?

08 Mar 2010
Post2PDF Versione PDF

Una inquietante indagine di Italia Oggi (leggi Coldiretti) svela un aspetto contraddittorio della vicenda OGM. Il sindacato agricolo è alla testa dell’opposizione agli OGM quando si tratta di coltivarli in Italia, ma sembra essere anche il principale punto di smercio di soia e mais da OGM come alimenti zootecnici tramite la rete dei Consorzi  agrari. La domanda è:  se la soia la fanno gli agricoltori argentini va bene e se la fanno quelli iscritti a Coldiretti no, perché? Se gli agricoltori-allevatori italiani producessero da soli soia e mais, non avrebbero più bisogno di andare al Consorzio per acquistare i mangimi per i loro suini e bovini. La domanda diventa: perchè si chiama ancora Coldiretti (e non Rivenditori Diretti) se poi incentiva solo le attività agricole di agricoltori d’oltre oceano (altro che chilometri zero)?

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Agricoltura italiana

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…