…e poi manca un accordo scritto con Eolo!

01 Giu 2010
Post2PDF Versione PDF

La mano del neo-Ministro Galan non si vede ancora nella polemica sulle richieste di semina di mais Bt da parte di centinaia di maiscoltori in almeno 5 Regioni. Il Ministero scrive agli agricoltori lamentando di non aver ricevuto informazioni che non ha mai chiesto (leggi ministero-ad-agricoltori). Il Velino lancia un comunicato stampa spiegando che quello del MIPAF è un rinvio sine die:

http://www.ilvelino.it/

Infine Futuragra emette un suo comunicato stampa. (leggi futuragra-3×3).

Tra le richieste dimenticate dal MIPAF manca la sottoscrizione di un accordo di filiera col dio dei venti Eolo affinché non apra l’otre dei venti quando il polline del mais Bt è fertile: sarebbe il caso di procurarsi un simile attestato prima di sottomettere la prossima richiesta di semina visto che la Regione Friuli descrive come molto ventosa la zona di Vivaro, dove la ventosità media del mese di maturazione del polline di mais è di 6,8 Km l’ora ossia il vento che generiamo camminando a piedi

1 commento al post: “…e poi manca un accordo scritto con Eolo!”

  1. Alberto GuidorziNo Gravatar scrive:

    La coalizione di governo che turandomi naso, bocca,orecchi e occhi e qualcos’altro… ho contribuito con il voto a far governare si sta purtroppo dimostrando formato da pataccari alla stessa stregua di Totò che voleva vendera la fontana di Trevi. Questa è l’italia del cambiamento berlusconiana,finiana, bossiana! Ci fosse almeno qualcuno che battesse un colpo.

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Agricoltura italiana

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…