Prove di ibridi di mais

13 Mar 2014
Post2PDF Versione PDF

La norma vuole che gli ibridi siano iscritti nel catalogo comune e che le prove si ripetano per due anni: quindi forse l’anno prossimo qualche agricoltore potrebbe fornire i dati sulle produttività dei Mon 810 coltivati in Italia?

Leggi i risultati 2013 dei nuovi ibridi di mais

3 commenti al post: “Prove di ibridi di mais”

  1. Franco NulliNo Gravatar scrive:

    Non leggo MON 810 nella colonna di sinistra.
    sono io che vedo male?
    Devo andare dall’oculista?

    Sto invecchiando…

  2. Franco NulliNo Gravatar scrive:

    NO!

    Continuo a sentirmi meravigliosamente giovane in questo ambito…
    Un ragazzino, malgrado i miei troppi anni anagrafici.
    Giovane e combattivo.

    Detrattori, non sperate che mi stanchi!!!
    Avete in mente cos’era l’Ercolino sempreinpiedi della Galbani?
    Sono io… Per molto tempo non mi vedete per stanchezza e inerzia ( nessuno mi spinge) poi riemergo!!!
    Nuovo come un Narciso a primavera.
    Come sono belli i “tromboni” che sbocciano in giardino malgrado il maltempo di questa stagione piovosa e inclemente…
    Voglio poter vedere insieme ai magnifici tromboni, insieme ai fiori di San Giuseppe, contemporaneamente alla forsithia che esplode di giallo in giardino, anche delle piante “utili”, edibili” (che sono da mangiare) che mi possano nutrire il corpo oltre che lo spirito.
    Vorrei poter seminare dei magnifici mais che mi danno un prodotto più sano di quello che riesco a fare adesso… Voglio mais BT e soia RR per i miei rispettivamente 70 e 35 Ha di coltivazione risparmiando qualche centinaio di Kg di prodotti chimici per il controllo dei Fitofagi e piante infestanti e per ottenere prodotti mediamente più sani.
    Vorrei….
    Voglio vivere meglio la mia stagione di coltivazione. voglio vivere meglio e libero da vincoli ideologici…
    Franco

  3. roberto defezNo Gravatar scrive:

    ….e poi e’ cosi’ divertente leggere le fandonie che si devono inventare ogni volta per poter continuare a vendere OGM nei Consorzi e spargere paure per non farli coltivare. Io credo che abbiano davvero ragione, gli OGM sono davvero pericolosi. Per le loro tasche.

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Mais

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…