Semi OGM o biologici?

23 Mag 2012
Post2PDF Versione PDF

Finalmente in un aula di tribunale si scoprirà quale sia la percentuale di semi OGM ammissibili in una partita di semi tradizionali. Ricordo a tutti che il limite dello 0,9% riguarda gli OGM negli alimenti, mentre per i semi è buoi pesto. Qualcuno stima che la percentuale ammissibile sia tra lo 0,1 e lo 0,005, ma si tratta di ipotesi statistiche e sarà interessante vedere come un tribunale si pone davanti ad un dato statistico che prevede che le percentuali ammesse raggiungano valori molto più alti di quelli ambiti.

La quantità trovata è dello 0,2% e visto che l’amministrazione pubblica ha soldi dei contribuenti da sprecare si va a processo ma non prima dell’aprile 2013. Sembra una barzelletta ed invece è così che si intasano i tribunali e si fanno cause assurde. E badate bene che siamo nel penale!
Ultima nota si tratta di mais OGM, ma chissà se Bt o resistente ad erbicidi o ad entrambi. Comunque dalle conclusioni del tribunale si potrà dedurre il numero di piante di mais OGM presenti in Italia ogni anno: se la percentuale ammessa fosse dello 0,1% oggi sarebbero in crescita in Italia almeno 80 milioni di piante di mais OGM, ossia 80 piante per ogni ettaro, 160 se si ammettesse lo 0,2% e comunque 40 per ettaro se la percentuale massima fosse dello 0,05. Comunque almeno 8 piante per ettaro se si volesse credere alle fantasie di alcuni che chiedono (sapendolo impossibile) di scendere allo 0,01%. Ebbene anche in quel caso per sementi di mais iper-bilogico ci sarebbero sempre 8 piante per ettaro di mais OGM ossia 8 milioni in crescita in Italia. Il numero lo deciderà forse il tribunale, vediamo poi se l’onere delle analisi ricadrà su chi coltiva o sullo Stato.
Naturalmente Salmone offre tutta l’assistenza tecnica e scientifica ai due evidentemente incolpevoli rivenditori.

Leggi sementi di masi intaccate da OGM

4 commenti al post: “Semi OGM o biologici?”

  1. Alberto GuidorziNo Gravatar scrive:

    Ma allora a Fidenato che ne ha seminate 6 sole nei suo campo di più di un ettaro gli daranno la medaglia d’oro come benefattore dell’Umanità!!!!

    Ammesso che il giudice che lo sta giudicando non decida di chiuderlo in una cella e buttare le chiavi. C’è da aspettarsi di tutto da certi giudici!!!

  2. VitangeloNo Gravatar scrive:

    ….di questo passo chi oserà più produrre in Italia?
    Siamo alla follia! Governo Tecnico, svegliati, altrimenti saranno vani tutti gli sforzi per cercare di rimettere in moto la nostra economia. Bisogna abbattere per prima il concetto di una mal intesa decrescita che sta dietro a queste scelleratezze!
    La mia preoccupazione è che, prima, per accontentare Pecoraro si sono fatte leggi assurde; ora per accontentare Grillo….si farà di peggio. Pur di conservare il potere!

  3. Alberto GuidorziNo Gravatar scrive:

    Vitangelo

    Ma si rendono conto che se la Coop di Sossano se condannata, sarà obbligata a scaricare la responsabilità sul fornitore e a questo non resta altro da fare che smettere di rifornire il mercato italiano?

    Non si rendono conto che con tutte le precauzioni possibili non è possibile assicurare lo zero assoluto di presenza di semi OGM?

    E’ se i sementeri di mais , soia ecc. si rifiutassero di rifornire l’Italia perchè rischiosa in fatto di carichi di responsabilità insensata, lo sa il governo tecnico che di mais e soia non se ne produce più?

  4. VitangeloNo Gravatar scrive:

    Alberto,

    Evidentemente il Governo tecnico (?) è stato convinto che ci sono sempre gli OGM-free in abbondanza per sfamare bestie e persone! E se da tecnici credono a queste balle, siamo veramente perduti!!

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Aspetti legali

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…