SPAM: Sementi Politicamente Assoggettate e Modificate

19 Mar 2010
Post2PDF Versione PDF

Una commissione sementi, tutta politica, discute di venti ed orografia del territorio per vietare la coltivazione di mais Bt. Gli sviluppi ci diranno se tale commissione esiste davvero o è frutto della autoreferenzialità della politica. Intanto Futuragra va avanti tranquilla. Leggi (Comunicato FuturAgra).

Ogm, ancora un “no”. Ci si è basati su relazione Regione Friuli
Roma, 18 mar (Velino) - Gli organismi geneticamente modificati non si possono coltivare in Italia. O meglio: in Friuli, e per adesso. La commissione permanente sulle sementi - rappresentata da membri delle Politiche agricole, della Salute, dell’Ambiente e delle regioni - si è riunita questa mattina al dicastero di Luca Zaia di via Venti Settembre e ha detto all’unanimità “no” alla richiesta di Silvano dalla Libera di coltivare mais transgenico. Da quanto ha appreso IL VELINO sembrerebbe che la motivazione sia a ricondurre al fatto che non ci sono elementi sufficienti che consentano di esprimere parere positivo. Tutto è partito proprio dalla Regione Friuli, che ha presentato una relazione dettagliata sui sistemi agrari ed agricoli, sull’agricoltura di qualità, sui venti e sulle piccole imprese che fanno agricoltura. In base agli elementi forniti da questa relazione la Commissione dei 12 presieduta dal capo dipartimento del Mipaaf Giuseppe Nezzo - contemplata nel decreto legislativo 212 del 2001 che sembra non essere mai stato notificato a Bruxelles - ha ritenuto che non ci fosse certezza “sulla possibilità di garantire coesistenza”. Ma non sembra si sia parlato di Ogm in Italia, né di moratoria. Anche perché compito della commissione è quello di valutare, di volta in volta, i singoli casi nello specifico.
Per il ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali Luca Zaia la decisione presa dalla Commissione “di negare l’autorizzazione alla domanda di iscrizione al registro di un mais Ogm - si legge in una nota - appare particolarmente significativa perché presa all’unanimità da tutti i membri”. Vale a dire ministero dell’Ambiente, delle Politiche agricole, della Salute e i rappresentati delle regioni Basilicata, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Toscana e Veneto. “Constato con soddisfazione - prosegue Zaia - che la posizione che in questi anni ha condiviso la stragrande maggioranza dei cittadini e dei contadini del nostro Paese, ha trovato, anche nelle diverse istituzioni rappresentate nella Commissione, una comunione di intenti che rassicura ulteriormente tutti i consumatori italiani”. Si aspetta ora il decreto che sarà firmato dai tre ministeri. “Già domani - promette Zaia - firmerò il relativo decreto che manderò ai ministri della Salute e dell’Ambiente”.

2 commenti al post: “SPAM: Sementi Politicamente Assoggettate e Modificate”

  1. Alberto GuidorziNo Gravatar scrive:

    Se ben interpreto si tratta della non accettazione del dossier d’iscrizione in Italia del MON810, ma ciò era prevedibile perchè le prove di descrizione e agronomiche si dovevano effettuare presso enti pubblici e perciò, visto l’andazzo, essi sono ricattabili e quindi oppongono un rifiuto a accogliere nelle proprie strutture le prove d’iscrizione. Ciò non toglie, però che, essendo il MON810
    una varietà già insertita nel Registro Comunitario delle sementi (in quanto già insritta da tempo nei registri di altri paesi comunitari), essa possa liberamente circolare ed essere venduta all’interno dell’UE e quindi anche ad agricoltori italiani.
    Perchè gli agricoltori non possano coltivarla occorre che il ministro renda nulli gli effetti della decisione del Consiglio di Stato è ciò a quanto ne so non è stato ancora fatto.

  2. Biotecnologie: Basta Bugie!No Gravatar scrive:

    Ne abbiamo parlato anche noi qui:

    http://biotecnologiebastabugie.blogspot.com/2010/03/de-cretino-anti-ogm.html

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Mais, OGM & Politica

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…