Stoccolma, 12:05: Nobel per la Chimica per 3 ricercatori per proteina fluorescente

17 Ott 2008
Post2PDF Versione PDF

<p align=”justify”>Il premio Nobel per la chimica e’ stato assegnato al giapponese Osamu Shimomura e agli americani Martin Chalfie e Roger Y. Tsien per la scoperta della cosiddetta “Proteina fluorescente verde” (Gfp) utilizzata da anni come “marcatore” nella ricerca medica. La Gfp, in natura presente in alcune meduse, e’ “uno degli strumenti piu’ importanti usati al giorno d’oggi”, si legge nella motivazione dell’Accademie delle Scienze svedese, secondo cui “grazie alla GFP, i ricercatori sono riusciti a studiare processi naturali prima invisibili come la crescita delle cellule nervose nel cervello o la diffusione delle cellule tumorali”.</p>
<p align=”justify”>Talvolta alcuni OGM non fanno paura, anzi portano al Nobel nonostante che i geni vengano da un organismo tanto temuto come la medusa. Chissa’ se qualcuno si sorprendera’ ancora riflettendo sul fatto che il DNA di medusa trasferito in cellule umane non e’ urticante.</p>

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: OGM & Mondo

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…