Votiamo per la Scienza

Gennaio 5th, 2012
Post2PDF Versione PDF | 5 Comments

mai_nate_anna_meldolesiGli amici di Salmone conoscono bene Anna Meldolesi. Molti hanno letto il suo libro Ogm: storia di un dibattito truccato (Einaudi 2001) oppure i suoi resoconti sulle vicissitudini delle biotecnologie agrarie in Italia sulle pagine di Nature Biotechnology. Il suo ultimo libro è dedicato a un altro tema: il deficit demografico femminile, causato dalla selezione del sesso dei figli. Un fenomeno scoppiato in Cina, India e Corea negli anni ‘80, che inizia a riguardare anche l’Europa e l’Italia. “Mai nate. Perché il mondo ha perso 100 milioni di donne” è stato pubblicato da Mondadori Università nella collana diretta Armando Massarenti, con la prefazione di Giulia Bongiorno. E’ un intreccio di demografia, biologia evoluzionistica, antropologia, bioetica, con qualche affondo nel biotech. Leggendolo si scopre, tra le altre cose, che il catastrofismo occidentale degli anni ‘70 ha influenzato in modo sorprendente il processo che in Cina ha portato all’adozione della politica del figlio unico, che è una delle cause della selezione del sesso dei figli in questo paese. Erano gli anni in cui Paul Ehrlich prevedeva la morte di centinaia di milioni di persone a causa del boom demografico. Come ricorda Anna, all’autore di “The Population Bomb” era sfuggito un dettaglio fondamentale: la Rivoluzione verde, che nel frattempo stava moltiplicando la produzione agricola e stava liberando dallo spettro della fame di massa estese regioni di Asia e America Latina.

Il libro di Anna Meldolesi è l’unico di argomento scientifico selezionato dal TG1 nella rosa degli undici migliori titoli del 2011. Il vincitore assoluto verrà decretato dalla votazione online sul sito web della rubrica dei libri del Tg 1 (Vota sul sito del TG1) e sulla pagina facebook della stessa rubrica (Billy, il vizio di leggere). Si comincia a poter votare solo da domenica 8 gennaio e si andrà avanti per due settimane. Sarà una battaglia sul genere Davide contro Golia (gli sfidanti si chiamano Carofiglio, Pansa, Buttafuoco, Maraini…) ma non si può certo dire che chi difende gli Ogm in Italia agli scontri impari non sia abituato! In fondo gli OGM sono solo uno degli argomenti che noi usiamo per reclamare che le decisioni politiche vengano prese su basi scientifiche e non consultando maghi o fattucchiere.

Segnalo anche la pagina facebook del libro, continuamente aggiornata con notizie e materiali di approfondimento (Mai nate)

Nella categoria: News, OGM & Media

Il fascino del pesticida

Marzo 26th, 2010
Post2PDF Versione PDF | 1 Comment

Il ministro Zaia snobba l’Europa e vieta il masi OGM, ma in Friuli lo seminano lo stesso.

Leggi l’articolo di Anna Meldolesi su Il Riformista

Nella categoria: News, OGM & Europa, OGM & Mais

La multinazionale della disinformazione paga il tour ad un pluricondannato

Febbraio 25th, 2009
Post2PDF Versione PDF | No Comments

Leggi l’articolo (qui) di Anna Meldolesi sul Riformista del 25.02.2009

Nella categoria: News, OGM & Luoghi comuni

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…