Secondo round pro Governo

Febbraio 6th, 2015
Post2PDF Versione PDF | 8 Comments

unbalanced
Articolo aggiornato dopo la pubblicazione iniziale il 9 Febbraio

Leggi la sentenza del Consiglio di Stato sul caso OGM e Fidenato

Anche il Consiglio di stato decreta contro il ricorso di Fidenato (dopo che il decreto dei tre ministri è scaduto). La partita si sposta ora nella sede istituzionale che aveva bisogno che la giustizia nazionale concludesse il suo iter: staremo a vedere come va a finire la partita. Vi ricordo che il decreto poggiava sulle preoccupazioni su PROBABILI, POSSIBILI effetti indesiderati sui passitoidi non-target di ostrinia nubialis. Il link alla sentenza e’ questo, ma c’e’ bisogno di essere un avvocato per accedere e quindi speriamo a breve di poterla leggere:
https://www.giustizia-amministrativa.it/cdsavvocati/faces/elencoProvvedimentiCollegiali.jsp?_adf.ctrl-state=1b5qe12h6e_14

http://www.lastampa.it/2015/02/06/italia/cronache/coltivazioni-ogm-in-italia-resta-il-divieto-lHTIM2CvDTvqC6ka6GGN6I/pagina.html
http://www.ilmessaggero.it/PRIMOPIANO/CRONACA/ogm_consiglio_stato_respinge_ricorso_resta_divieto/notizie/1165693.shtml

Ogm, Stop del Consiglio di Stato al ricorso di Fidenato
Ogm, Stop del Consiglio di Stato al ricorso di Fidenato (ilVelino/AGV NEWS) Roma, 06 FEB - Dopo il Tar anche il Consiglio di Stato rigetta le motivazioni del ricorso del coltivatore Fidenato che aveva utilizzato sementi geneticamente modificate in Friuli Venezia Giulia. “Siamo soddisfatti della decisione del Consiglio di Stato - ha dichiarato il presidente di Legambiente Vittorio Cogliati Dezza -. Si tratta di uno stop deciso alle mire del Sig. Fidenato che non potra’ piu’ procedere alle semine biotech e di un ulteriore passo verso un’Italia Ogm free. Obiettivo necessario all’economia e alla societa’ del Belpaese e facilmente raggiungibile con gli opportuni strumenti normativi, tra cui la pubblicazione dell’annunciato decreto firmato il 23 gennaio dai ministri della salute Beatrice Lorenzin, delle politiche agricole Maurizio Martina e dell’ambiente Gianluca Galletti, che proroga per altri 18 mesi il divieto di coltivazione di mais Ogm MON810 sul territorio italiano, in attesa dell’entrata in vigore della nuova direttiva Ue in materia di Ogm”. (com/mal) 155606 FEB 15 NNNN

OGM. LEGAMBIENTE: CONSIGLIO STATO DICE NO A RICORSO FIDENATO
GRAN BELLA NOTIZIA. ORA DECRETO MINISTERIALE ANNUNCIATO (DIRE) Roma, 6 feb. - Dopo il Tar anche il Consiglio di Stato rigetta le motivazioni del ricorso del coltivatore Fidenato che aveva utilizzato sementi geneticamente modificate in Friuli Venezia Giulia. “Siamo soddisfatti della decisione del Consiglio di Stato. Si tratta di uno stop deciso alle mire di Fidenato che non potra’ piu’ procedere alle semine biotech e di un ulteriore passo verso un’Italia Ogm free”. Lo dichiara il presidente di Legambiente, Vittorio Cogliati Dezza. Un’Italia Ogm-free e’ un “obiettivo necessario all’economia e alla societa’ del Belpaese e facilmente raggiungibile con gli opportuni strumenti normativi, tra cui la pubblicazione dell’annunciato decreto firmato il 23 gennaio dai ministri della salute Beatrice Lorenzin, delle politiche agricole Maurizio Martina e dell’ambiente Gianluca Galletti, che proroga per altri 18 mesi il divieto di coltivazione di mais Ogm MON810 sul territorio italiano, in attesa dell’entrata in vigore della nuova direttiva Ue in materia di Ogm”, conclude Legambiente. (Com/Set/ Dire) 15:54 06-02-15 NNNN

OGM: GREENPEACE, BENE CONSIGLIO DI STATO SU CONFERMA DIVIETO
Roma, 6 feb. - (AdnKronos) - Greenpeace esprime soddisfazione per la decisione presa oggi dal Consiglio di Stato che rigetta l’ennesimo ricorso presentato contro il decreto che vieta la coltivazione in Italia del mais Ogm Mon810. “Questa sentenza conferma ancora una volta la validità del decreto recentemente prorogato e della corretta applicazione del principio di precauzione a salvaguardia di agricoltura e ambiente, contro i rischi legati al rilascio in ambiente di colture Ogm. L’Italia si conferma nuovamente Paese libero da Ogm”, dichiara Federica Ferrario, responsabile campagna Agricoltura sostenibile di Greenpeace Italia. (Mst/AdnKronos) 06-FEB-15 16:15 NNNN

Ogm: Olivero (Pd), ok principio di precauzione
(ANSA) - ROMA, 6 FEB - “L’ennesimo ricorso presentato contro il decreto che vieta la coltivazione in Italia del mais Ogm Mon810 è stato respinto dal Consiglio di Stato, un’ulteriore convalida che l’applicazione del principio di precauzione va nella direzione giusta per la salvaguardia del nostro patrimonio agroalimentare”. Lo afferma Nicodemo Oliverio, capogruppo Pd in commissione Agricoltura alla Camera. “L’Italia sta cambiando verso, il paese ha assolutamente bisogno di una strategia che coniughi mercato ambiente e salute pubblica e questo governo e questa maggioranza con le proprie scelte sta dimostrando di volerlo e poterlo fare”, conclude. (ANSA). FLB 06-FEB-15 16:57 NNNN
Presentato da agricoltore che aveva seminato mais transgenico (ANSA) - TRIESTE, 6 FEB - La decisione del Consiglio di Stato è stata depositata oggi. Lo scorso 23 gennaio il Governo aveva in ogni caso prorogato il divieto di coltivazione per altri 18 mesi con un nuovo decreto. La Commissione europea sta intanto lavorando per rivedere, entro la fine di aprile, il futuro processo decisionale sugli Ogm nell’Unione europea. La sentenza del Consiglio di Stato ha ricordato che in attesa dell’adozione delle misure comunitarie, “lo Stato membro può decidere se e per quanto tempo mantenere in vigore le misure d’emergenza nazionali adottate”. Ancora, il Giudice riconosce che i Ministeri della Salute, dell’Agricoltura e dell’Ambiente hanno “correttamente ritenuto che il mantenimento della coltura del mais Mon 810 senza adeguate misure di gestione non tutelasse a sufficienza l’ambiente e la biodiversità, così da imporre l’adozione della misura di emergenza contestata”. Il ricorso era stato presentato dall’agricoltore friulano Giorgio Fidenato - leader di Agricoltori Federati, favorevoli agli Ogm - che più volte aveva tentato di seminare mais transgenico nel proprio campo sfidando il governo e la Regione Friuli Venezia Giulia, per poi impugnare il decreto del Governo che vieta la coltura del mais geneticamente modificato in Italia. (ANSA). KAC 06-FEB-15 16:57 NNNN

Ogm: Fidenato, solo la Corte di Giustizia europea mi tutela
(v. ‘Ogm: Consiglio Stato respinge…’ delle 16.25 circa) (ANSA) - PORDENONE, 6 FEB - “Non nutrivo grandi speranze nel Consiglio di Stato, come del resto in ogni situazione in cui ad esprimersi è un Tribunale italiano, visto che siamo il Paese della disapplicazione dei trattati europei”. Lo ha affermato l’agricoltore Giorgio Fidenato, commentando il rigetto del proprio ricorso nella discussa vertenza sull’utilizzo di sementi Ogm. “Come sempre ho fatto in passato - ha aggiunto il leader di Agricoltori Federati -, mi rivolgerò alla Corte di Giustizia Europea, l’unica che ha riconosciuto la bontà delle nostre istanze e del nostro operato”. “Questa sentenza - ha concluso il paladino delle battaglie proOgm - mi fa riflettere ancora una volta su un’altra delle circostanze tutte italiane: i giudici, a prescindere dal caso specifico e odierno, non pagano mai per eventuali errori. Probabilmente, se fosse introdotta una norma ad hoc, pronunciamenti che vanno in netto contrasto con la legge comunitaria, che è sovrana in questa materia, sarebbero meno frequenti”. (ANSA). YT8-KAC 06-FEB-15 16:59 NNNN

Ogm: Zaccagnini,no ricorso Fidenato è tappa per Italia free
(V. “Ogm: Consiglio Stato respinge ricorso…” delle 16:38) (ANSA) - ROMA, 6 FEB - “Oggi col rigetto del ricorso di Fidenato da parte del Consiglio di Stato, riguardo l’utilizzo di sementi Ogm in Friuli, si segna un’altra tappa verso un’Italia Ogm free. Attendiamo ora a breve dal governo l’ufficializzazione della proroga del decreto per il divieto di coltivazione del mais Ogm Mon810″. Lo afferma Adriano Zaccagnini, vicepresidente commissione Agricoltura Camera dei deputati. (ANSA). FTM 06-FEB-15 17:12 NNNN

Ogm: Consiglio di Stato, resta divieto
(AGI) - Roma, 6 feb. - Il Consiglio di Stato ha rigettato il ricorso presentato da Giorgio Fidenato, imprenditore agricolo friulano, relativo alla possibilita’ di seminare mais ogm. Fidenato aveva impugnato davanti ai giudici amministrativi il decreto ministeriale con il quale nel 2013 era stata vietata tale coltivazione. Palazzo Spada ha confermato la decisione del Tar del Lazio. (AGI) Rmx/Pgi (Segue) 061657 FEB 15 NNNN
(AGI) - Roma, 6 feb. - Secondo il Consiglio di Stato e’ da respingere il ricorso di Giorgio Fidenato, dando cosi’ ragione ai ministeri competenti che hanno ritenuto “correttamente” che, “non prevedendo l’autorizzazione 98/294/CE alcuna misura di gestione, e non avendo la Commissione ritenuto di intervenire per imporne l’attuazione, ai sensi dell’art. 53 del regolamento n. 178/2002, il mantenimento della coltura del mais MON 810 senza adeguate misure di gestione non tutelasse a sufficienza l’ambiente e la biodiversita’. Cosi’ da imporre l’adozione della misura di emergenza contestata dall’appellante”. (AGI) Rmx/Pgi 061712 FEB 15 NNNN

Leggi sentenza Consiglio di Stato

Nella categoria: News, OGM & Aspetti legali, OGM & Coesistenza

Magnifico [Aggiornato al 30/12]

Dicembre 17th, 2014
Post2PDF Versione PDF | 58 Comments

pecoraro Dopo 14 anni di processi di Stato con 28 capi d’imputazione Vitangelo Magnifico ne è uscito assolto. Non così la politica, la magistratura e le forze dell’ordine che hanno tenuto in scacco per tanti anni uno scienziato per un reato d’opinione. Anche in questo modo si è combattuta la lotta agli OGM in Italia.

Leggi ”Io a processo per 14 anni solo perché ho detto sì agli OGM

Leggi la ricerca sugli OGM è auspicabile se riguarda l’uomo mentre è ritenuta criminale se riguarda le piante di Anna Meldolesi
Leggi Caccia alle streghe. Assolto scienziato di fama internazionale perché lavorava sugli OGM
Leggi il Brevetto CNR con ISPORT

P.S: mi scuso per la qualità del pdf. Appena possibile cercheremo i documenti originali.

Nella categoria: News, OGM & Aspetti legali

Nuova legge anti-OGM in Friuli

Marzo 26th, 2014
Post2PDF Versione PDF | 4 Comments

Aggiornato il 28/3/2014 dopo la pubblicazione iniziale

Può una regione sotto procedura d’infrazione legiferare sulla stessa materia facendo entrare in vigore una moratoria prima che questa sia approvata da chi ha messo la stessa regione sotto procedura d’infrazione? E poi se ci fossero danni economici li pagano i soliti contribuenti o chi ha emanato il divieto? Forse una battuta di Luca Simonetti sarebbe utile.

Leggi gli srticoli del Messaggero Veneto su Fidenato e sulla legge anti OGM.

Leggi anche Il Sole24ore, Il Gazzettino, il comunicato stampa di Futuragra e l’Espresso

Nella categoria: News, OGM & Aspetti legali

Condannato il MIPAF per mancata risposta

Febbraio 26th, 2013
Post2PDF Versione PDF | 1 Comment

Ancora un successo per Gabriele Pirocchi nella causa di Silvano Dalla Libera contro il MIPAF. Questi viene condannato a pagare i primi 1000 euro più altre spese ed ha 30 giorni di tempo per rispondere. I ricorsi convengono e quindi meglio subissare il ministero di richieste.

http://www.giustizia-amministrativa.it/DocumentiGA/Roma/Sezione%202T/2012/201204969/Provvedimenti/201302022_01.XML

Il ricorso introduttivo del giudizio è dunque fondato e per l’effetto va ordinato all’amministrazione intimata di concludere il procedimento - iniziato con la domanda presentata dalla società ricorrente in data 30 gennaio 2012/ 7 febbraio 2012 - entro e non oltre il termine di trenta giorni dalla comunicazione in via amministrativa o dalla notificazione a cura di parte, se anteriore, della presente sentenza.

Atteso che la risarcibilità del danno prospettato dalla società ricorrente discende dalla spettanza del bene della vita, la relativa domanda, allo stato, deve essere respinta non essendo stata accertata la fondatezza della pretesa sostanziale dedotta con il ricorso.

Le spese di giudizio seguono la soccombenza e vanno liquidate come in dispositivo.

P.Q.M.

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio, Sezione Seconda Ter,

- accoglie l’azione avverso il silenzio proposta con il ricorso introduttivo e, per l’effetto, ordina all’amministrazione intimata di concludere il procedimento entro e non oltre il termine di trenta giorni dalla comunicazione in via amministrativa o dalla notificazione a cura di parte, se anteriore, della presente sentenza;

- dichiara inammissibile il ricorso per motivi aggiunti;

- condanna l’amministrazione resistente al pagamento delle spese del giudizio, liquidate complessivamente in € 1.000,00 (mille/00), oltre accessori di legge, in favore della società ricorrente.

Contributo unificato refuso.

Ordina che la presente sentenza sia eseguita dall’autorità amministrativa.

Così deciso in Roma nella camera di consiglio del giorno 14 novembre 2012 con l’intervento dei magistrati:

Maddalena Filippi, Presidente

Maria Cristina Quiligotti, Consigliere, Estensore

Roberto Caponigro, Consigliere

Nella categoria: News, OGM & Aspetti legali

Il PM chiede l’assoluzione, Slow Food chiede i soldi

Novembre 13th, 2012
Post2PDF Versione PDF | 9 Comments

Aggiornato il 19 Novembre, dopo la pubblicazione iniziale
giorgio-fidenato-mais
La sentenza della Corte Europea di Giustizia del 6 settembre scorso cala come una mannaia sul processo penale a Giorgio Fidenato. Il PM chiede ora l’assoluzione, le parti civili vogliono i soldi (come al solito). Il Giudice manda tutto l’incartamento alla Corte di Giustizia Europea per capire come procedere con le parti civili. Speriamo che ora dissequestrino il campo ed il raccolto e consentano a chi come Fidenato rispetta le regole (Europee) di fare il suo lavoro.

coesistenza-mais-bt
Nelle foto vedete Giorgio Fidenato davanti al suo campo di mais Bt recintato e posto sotto sequestro e la distanza tra il campo di Fidenato sequestrato ed il campo del vicino che campionato dalla Forestale ha dimostrato l’assenza di presenza accidentale di OGM in un mais tradizionale.
E speriamo di seminare bene l’anno prossimo…..

Leggete gli articoli del Gazzettino (primo e secondo) e del Messaggero Veneto (primo e secondo) sulla sentenza della Corte Europea sul caso Fidenato.

Slow Food sta usando tre avvocati contro Fidenato, ma ancora non ci ha detto quale sia il danno che gli è stato procurato: lesa maestà? Leggi l’intervento su la Stampa sul processo OGM

Nella categoria: News, OGM & Aspetti legali, OGM & Coesistenza

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…