Le armi della disinformazione di massa

Dicembre 13th, 2013
Post2PDF Versione PDF | 13 Comments

topo Danilo Taino (leggi Taino.pdf), non molla e dimostra di saper mettere in fila, dati, documenti, analisi. Le armi della disinformazione sono le solite come fare una affermazione che poi si rivela inconsistente e sapere che nessuno te la farà poi pagare. Tanto per non mandarla a dire fate un giochino: chi dei due intervistati qui sotto aveva ragione (leggi Panorama.pdf)?
Questo è parte del testo di ritrattazione della rivista (che non nomino) che aveva pubblicato l’articolo di Seralini e Manuela Malatesta:

However, there is a legitimate cause for concern regarding both the number of animals in each study group and the particular strain selected. The low number of animals had been identified as a cause for concern during the initial review process, but the peer review decision ultimately weighed that the work still had merit despite this limitation. A more in-depth look at the raw data revealed that no definitive conclusions can be reached with this small sample size regarding the role of either NK603 or glyphosate in regards to overall mortality or tumor incidence. Given the known high incidence of tumors in the Sprague-Dawley rat, normal variability cannot be excluded as the cause of the higher mortality and incidence observed in the treated groups.

Nella categoria: News, OGM & Media, OGM & Ricerca

Tentata aggressione al campo di mais Bt

Settembre 3rd, 2013
Post2PDF Versione PDF | 4 Comments

Di polline non se vede più l’ombra, evidentemente a far paura ora è il raccolto…. Intanto Futuragra rilascia un comunicato stampa:

OGM, Futuragra: collaborazione con forze dell’ordine determinante per evitare atti vandalici a vivaro

Pordenone, 2 settembre 2013 – La manifestazione di sedicenti gruppi di ambientalisti tenutasi ieri a Vivaro presso il campo di mais OGM dell’agricoltore Giorgio Fidenato ha vissuto momenti di tensione, ma gli atti vandalici sono stati limitati grazie al pronto intervento delle forze dell’ordine. “La collaborazione tra pubblici ufficiali e agricoltori è stata determinante per scongiurare situazioni difficili, malgrado i propositi dei manifestanti che hanno provato a invadere una proprietà privata senza alcun permesso. A nome di Futuragra desidero ringraziare sentitamente tutte le forze dell’ordine intervenute” ha commentato Duilio Campagnolo, Presidente di Futuragra.

“A tutti coloro che pensano di ergersi a presunti paladini della giustizia è bene ricordare una volta di più che le semine di mais OGM sono avvenute nel pieno rispetto delle norme e della legalità europea, nazionale e regionale. Nel nostro Paese si è creato un clima da caccia alle streghe, ha proseguito Campagnolo. In un simile scenario è facile scatenare reazioni violente e sconsiderate, come già capitato nell’agosto 2010 sui terreni di Fidenato”.

Per informazioni:

Ufficio Stampa: +39 02 43511671

Leggi anche articoli su Libero quotidiano e Messaggero

Nella categoria: News, OGM & Aspetti legali

Gli Ecoterroristi sparano ad Adinolfi

Maggio 11th, 2012
Post2PDF Versione PDF | 18 Comments

L’idea è quella di “crescere in armonia con la natura”. E chi lavora alle centrali nucleari realizza tra ” scienza, politica ed economia in perfetto connubio”.

Chi ha seminato vento non può sorprendersi che ora arrivi la tempesta.

Leggi Gli anarchici del Fai rivendicano l’agguato ad Adinolfi

Nella categoria: News, OGM & Politica

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…