Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /web/htdocs/www.salmone.org/home/wp-settings.php on line 512 Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /web/htdocs/www.salmone.org/home/wp-settings.php on line 527 Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /web/htdocs/www.salmone.org/home/wp-settings.php on line 534 Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /web/htdocs/www.salmone.org/home/wp-settings.php on line 570 Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /web/htdocs/www.salmone.org/home/wp-includes/cache.php on line 103 Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /web/htdocs/www.salmone.org/home/wp-includes/query.php on line 61 Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /web/htdocs/www.salmone.org/home/wp-includes/theme.php on line 1109 Deprecated: Call-time pass-by-reference has been deprecated in /web/htdocs/www.salmone.org/home/wp-content/plugins/newsletter/plugin.php on line 910 Deprecated: Call-time pass-by-reference has been deprecated in /web/htdocs/www.salmone.org/home/wp-content/plugins/newsletter/plugin.php on line 910 Mais | Salmone.org

Il Ministero dell’Agricoltura dice che gli OGM importati sono sicuri

Settembre 24th, 2013
Post2PDF Versione PDF | 4 Comments

vincenzo-cappellini L’avvocato Cappellini ottiene un nuovo piccolo successo con una risposta del Direttore Generale Cacopardi il quale ammette candidamente che l’intera filiera zootecnica andrebbe in crisi se si vietassero le importazioni di OGM destinati alla mangimistica o all’ALIMENTAZIONE.

Bravo Avvocato Cappellini, vediamo ora cosa ne pensa il Ministero della Salute (per gli aspetti nutrizionali) e il Ministero dell’Ambiente (perché la flora microbica del rumine potrebbe subire un alterazione derivante dall’uso di semi di soia e cotone OGM, con sconosciute ripercussioni sull’ambiente).

Leggi: la lettera del MIPAAF firmata Cappellini e la lettera del Ministero dell’Agricoltura come risposta

Nella categoria: News, OGM & Agricoltura italiana

Fidenato ha ri-seminato

Giugno 17th, 2013
Post2PDF Versione PDF | 26 Comments

giorgio-fidenato Rassegna stampa aggiornata dopo la pubblicazione iniziale.

Questa volta alla presenza di pubblico, stampa, televisioni, Digos ed anche di esponenti del M5S.
Fidenato ha di nuovo seminato mais MON810 e nessuno ha potuto fermarlo.
Eppure ci sono state forti pressioni dal Viminale per bloccarlo, ma i vertici locali della Digos hanno detto che la semina era del tutto lecita.
Allora c’hanno provato dal lato giudiziario, ma è stato lo stesso giudice (di certo mai tenero con Fidenato) del processo penale in cui è imputato Giorgio Fidenato a spiegare che la semina è del tutto lecita.
Forse non andrebbe lasciato solo. Un mais di secondo raccolto si può seminare anche ora e così intanto può servire a spiegare a quelli che vendono il sale grosso a 40 euro al kilo (Slow very Slow) che il mondo non è tutto nelle loro mani e che qualche legge ancora vale.

Rassegna stampa su La Stampa, Il Piccolo, Corriere della Sera, il Gazzettino, il Secolo XIX
Aggiunti il 19/06/2013:
Corriere della Sera di Brescia e il Gazzettino di Pordenone

Nella categoria: News, OGM & Aspetti legali, OGM & Mais

Botta e risposta tra Vincenzo Cappellini e Coldiretti

Febbraio 21st, 2013
Post2PDF Versione PDF | 18 Comments

Articolo aggiornato dopo la pubblicazione iniziale il 21/02/2013

La polemica non sembra spegnersi (leggi anche http://www.salmone.org/vincenzo-cappellini-aflatossine-og/ ) e Coldiretti viene messa in discussione tanto da essere costretta ad una replica che non da risposte puntuali, ma solo allusive e mancanti di una qualunque visione che non sia quella di difendere i prodotti tipici. Un’agricoltura pensata per non rinnovarsi e non competere come se non avessimo capito tutti che sovvenzioni statali ed Europee non terranno più in piedi questo sistema di produzioni.

Leggi articolo di Visentin e la risposta di Cappellini

Il 21 Febbraio Cappellini rilancia sulla stampa locale con un nuovo articolo su “Coldiretti: una politica arretrata

Nella categoria: News, OGM & Agricoltura italiana

Ancora mais: il 2012 un disastro nel Nord-Est

Febbraio 15th, 2013
Post2PDF Versione PDF | 20 Comments

imgres Sopratutto Emilia e Veneto hanno pagato cara l’estate 2012 per le loro coltivazioni di mais. Un’annata come quella scorsa, che non si è ancora chiusa per i problemi legati alle micotossine, proietta scenari cupi sul futuro del mais in Italia.

Leggi una lucida analisi di Dario Casati.

Nella categoria: News, OGM & Mais

Perché il mais è il termometro della possibilità di ripresa del Paese

Febbraio 7th, 2013
Post2PDF Versione PDF | 9 Comments

Agricoltori mendicanti
Agrisole dedica una serie di articoli anche apparentemente contraddittori, al mais italiano.
Ci sono analisi sui costi per la mancata innovazione, ricerca e coltivazione degli OGM (vedi costi dei No OGM.pdf), il solito intervento di Slow Food che chiede la Luna, il Sole e l’intera galassia (vedi Short View), le desolanti fughe dalle responsabilità dell’Unione Europea che non sa più come giocare al gioco delle tre carte (vedi Ponzio Pilato e Notifiche) ed infine i dati di quanto sia vantaggioso essere OGM-free, così possiamo esportare tortillas in Messico (leggi Messico e Nuvole).

Non so se nel caso delle tortillas messicane valga il principio del chilometro zero, ma di certo noi non possiamo che essere felici che le produzioni italiane trovino un mercato con soddisfazione degli imprenditori coinvolti, anche se mi farebbe piacere sapere da Marco Pasti se i volumi citati nel pezzo sono tutti di mais italiano. Ma se un milione di tonnellate di mais parte per oltreoceano resta da decidere cosa possono fare coloro che producono gli altri 7 milioni di tonnellate di mais e che vedono continuamente avvicinarsi la fine delle sovvenzioni, i cali di produzione, gli aumenti delle micotossine, l’assenza della ricerca nel settore.

Un Paese capace di guardare avanti questi problemi se li sarebbe dovuti porre almeno 10-15 anni fa, qualunque cosa ora si faccia è tardi se si vuole rivendicare un primato nazionale sul settore o almeno la capacità minima di incidere sulle scelte. Ci resta solo da metterci col cappello in mano a bussare alla porta delle multinazionali agro-sementiere tedesche o a quelle a stelle e strisce, oppure a quelle francesi della grande distribuzione.

Nella categoria: News, OGM & Mais