Una coppia perfetta: Capanna-Berlusconi

Ottobre 9th, 2013
Post2PDF Versione PDF | No Comments

Non è uno scherzo, Capanna ha offerto all’ex premier di andare da lui a scontare i servizi civili, non si capisce se a potare olivi o ad assistere lo stesso malmesso leader sessantottino:

http://www.radio24.ilsole24ore.com/programma/lazanzara/2013-09-24/boldrini-presidentessa-094051.php?idpuntata=gSLAgxVwV&date=2013-09-24

a partire dal minuto 50

Nella categoria: News, OGM & Politica

L’asse Scilipoti-Capanna

Maggio 23rd, 2013
Post2PDF Versione PDF | No Comments

Faida interna nel PDL che ha votato compatto per la clausola di salvaguardia, anche se la mozione Formigoni andava in senso opposto. Mario Capanna gongola come se la clausola fosse già attiva e pensa a foraggiare la sua (af)fondazione.

Nella categoria: News, OGM & Argomenti contro

FDG scrive a Catania, Balduzzi e Clini, ma si dimentica di Vittorio Grilli

Marzo 20th, 2013
Post2PDF Versione PDF | 21 Comments

La Fondazione dei diritti genetici chiede ai tre ministri la promulgazione della clausola di salvaguardia includendo se stessa tra le istituzioni che dispongono di “una vasta letteratura scientifica” atta a risolvere il problema.

L’emergenza nasce dalla notizia che il Signor Leonardo Facco avrebbe acquistato semi di mais OGM sufficienti a piantare 32000 ettari e sarebbe pronto a consegnarli a chiunque facesse richiesta (qualcuno dice gratuitamente, ma non è chiaro).

Manca di tutta evidenza una analoga richiesta al Ministro Grilli che in quanto titolare dell’Economia dispone di modernissima macchinetta calcolatrice.

I numeri sono questi: i semi di mais tradizionale sufficienti per piantare un ettaro costano circa 260 euro. Quelli di mais OGM del tipo Mon810 circa 300 euro. Dai calcoli approfonditi elaborati da salmone, sembra che la cifra necessaria per acquistare 2 miliardi e 600 milioni di semi necessari a coltivare i 32mila ettari è di 9,6 milioni di euro. Quindi esisterebbe un signore che ha investito 9,6 milioni di euro nello scorso mese di settembre scommettendo di rientrare in questo mese del suo investimento. Ci permettiamo di sollevare qualche dubbio sulla possibilità che il signor Facco abbia investito somme anche solo lontanamente comparabili a quella proposta.
C’è anche un altro dubbio che ci assale. Se i semi erano già pronti il 28 settembre forse non sono i semi buoni per il nostro emisfero, ossia da piantare ad aprile, ma forse il distratto signor Facco ha comprato i semi buoni da piantare a settembre, appunto, nell’altro emisfero. Se così fosse forse dovremo lanciare una colletta per pagare il riscaldamento alla famiglia del Sig. Facco.

Leggi articolo del Manifesto

Nella categoria: News, OGM & Agricoltura italiana, OGM & Insicurezza alimentare

Si tagliano gli olivi della Tuscia, grazie all’Onorevole Capanna

Giugno 7th, 2012
Post2PDF Versione PDF | 11 Comments

L’iniziativa della Fondazione che fa capo al onorevole-pensionato è riuscita a far abbattere olivi, ciliegi e kiwi. Non si sa ancora quando avverrà.
Comunque meglio tagliarli che sprecare anche i soldi per far finta di fare ricerca ai tagliaboschi di turno. Complimenti vivissimi.

Campi Ogm - Via libera dei Ministeri Ambiente e Agricoltura alla distruzione
Accolta la richiesta della Fondazione diritti genetici sulla dismissione
VITERBO - I Ministeri dell’Ambiente e dell’Agricoltura hanno disposto la dismissione dei campi Ogm dell’Univeristà della Tuscia. La richiesta della distruzione era stata inoltrata dalla Fondazione Diritti Genetici chiedendo di fare prima della distruzione, i campionamenti per la ricerca.

La notizia è stata data questa mattina, durante la conferenza stampa, dal presidente nella sede della Fondazione. Il presidente Mario Capanna ha reso noto il contenuto della lettera del Ministero dell’Ambiente alla FDG, in cui si legge che “questo Ministero ha provveduto ancora una volta ad invitare l’Università degli Studi della Tuscia a procedere all’immediata dismissione del sito di sperimentazione”.

Nel corso della conferenza stampa è arrivata anche una nota del Ministero dell’Agricoltura: “In merito alla bonifica del sito di sperimentazione dell’Università della Tuscia, si ritiene utile effettuare campionamenti sul materiale vegetale e sull’ambiente, interessati dalla sperimentazione, al fine di valutare eventuali effetti avversi non previsti al momento del rilascio dell’autorizzazione”.

“Un vero successo – ha commentato Capanna nel corso della conferenza stampa – ottenuto grazie all’impegno della Fondazione Diritti Genetici che è intervenuta per sanare una situazione di illegalità che si protraeva da più di tre anni. Un esempio di vero e proprio governo civico, che, sollecitando le istituzioni, ha saputo ripristinare la legalità e incentivare la ricerca”.

“Adesso speriamo – ha aggiunto Capanna – che i due Ministeri possano coordinarsi, per evitare che i campi siano distrutti prima di aver prelevato i campioni”.

“Sarebbe un grave danno per la ricerca - ha spiegato Fabrizio Fabbri, direttore scientifico della FDG – decidere di distruggere il campo rinunciando ad acquisire informazioni utili per capire le interazioni tra gli Ogm e l’ambiente esterno. Ora aspettiamo di capire – ha aggiunto Fabbri – se sarà accolta la nostra proposta di fare un piano di ricerca partecipata, cioè condotta secondo criteri di democrazia e trasparenza e con il coinvolgimento di tutti i soggetti interessati”.

‘La sperimentazione di olivi, ciliegi e kiwi transgenici dell’Università della Tuscia - dichiara la fondazione - era partita nel 1998. Alla scadenza dell’autorizzazione, nel 2009, il professor Rugini, titolare della richiesta, ne aveva chiesto il rinnovo, senza però ottenerlo. La presenza delle piante Ogm in campo aperto risulta perciò illegale da circa tre anni’.

Nella categoria: News, OGM & Media

Capanna tagliaboschi

Maggio 23rd, 2012
Post2PDF Versione PDF | 4 Comments

Una nuova iniziativa della nota Fondazione che non solo vuole distruggere delle piante decennali, ma si vuole anche sostituire al Ministero dell’Ambiente e vuole anche farsi finanziare per fare attività di ricerca. A quando anche il posto di pubblico censore delle idee o anche dei sogni?

C’è Capanna tra gli Ulivi e Una sperimentazione illegale

Nella categoria: News, OGM & Media

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…