Arrestato Giuseppe Ambrosio

Dicembre 11th, 2012
Post2PDF Versione PDF | 24 Comments

Articolo aggiornato dopo la pubblicazione iniziale il 17 Dicembre 2012

guardia-finanza-isole24-258

Per chi non lo conoscesse Ambrosio era un direttore generale del Ministero dell’Agricoltura dagli anni 90′, delegato da Pecoraro Scanio a occuparsi di OGM, firmatario di vari decreti del ministero in campo di divieto di OGM. Confermato da Alemanno, nel novembre 2002 redige il decreto che vietava agli Istituti di ricerca del ministero di fare sperimentazione di OGM in pieno campo anche se tali sperimentazioni erano già state regolarmente approvate dalla commissione (che all’epoca esisteva) per le sperimentazioni in pieno campo a fini di ricerca.
Quindi diventa capogabinetto con Zaia e Direttore ora di tutti gli Istituti di ricerca del CRA. Ora l’arresto per il coinvolgimento in un’inchiesta per corruzione.

Leggi articolo su La Repubblica

La vicenda si allarga in maniera inquietante come riportato sul Tribuna del 14 Dicembre.

ANSA - Corruzione, in manette capo segreteria Politiche Agricole

Blitz Gdf, arrestati anche imprenditori e dirigenti, sequestri per 22 milioni - 11 dicembre, 12:08

ROMA -Il capo della segreteria del sottosegretario Braga, Giuseppe Ambrosio, è tra i destinatari dei provvedimenti della Procura di Roma nei confronti di dirigenti e funzionari del Ministero delle Politiche agricole. Ambrosio è stato anche capo di gabinetto dei ministri Zaia e Galan.

“Quasi tutte le attività del Ministero delle Politiche agricole sono state inquinate da una corruzione diffusa variegata e circolare”. Lo ha detto il procuratore aggiunto di Roma, Nello Rossi. L’inchiesta che ha portato all’arresto i funzionari e dirigenti del Ministero delle Politiche agricole “é un piccolo trattato di sociologia della corruzione inquietante”. Così il procuratore aggiunto di Roma, Nello Rossi, ha descritto la situazione all’interno del Ministero sottolineando che “c’era un vero e proprio giro di privilegi e malaffare”. “Ci troviamo di fronte a un sistema in cui c’é una spesa pubblica che dovrebbe essere interessata a favorire un settore importante come l’agricoltura e la pesca - ha aggiunto - e che invece viene distorta e inquinata da un’attività corruttiva diffusa”.

La Guardia di Finanza ha eseguito un arresti nei confronti di funzionari pubblici e dirigenti del ministero delle Politiche Agricole e di imprenditori per reati contro la pubblica amministrazione.Complessivamente sono 11 i provvedimenti emessi dalla procura di Roma nei confronti degli indagati. Il reato ipotizzato dai magistrati e’ corruzione e turbativa d’asta. La procura ha anche disposto il sequestro di beni per un valore di 22 milioni di euro. Gli indagati nell’indagine che ha portato all’arresto di funzionari e dirigenti del Ministero sono complessivamente 37. Degli 11 provvedimenti emessi dalla procura di Roma, sei sono custodie di ordinanza cautelare in carcere e cinque agli arresti domiciliari.

http://roma.corriere.it/roma/notizie/cronaca/12_dicembre_11/appalti-agricoltura-ministero-2113105102765.shtml

Tra i coinvolti nell’inchiesta anche un dirigente della Confederazione italiana agricoltori e uno del Parmigiano Reggiano.

Arresti al ministero delle Politiche agricole. Procura di Roma: attività inquinate da corruzione

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2012-12-11/corruzione-turbativa-asta-undici-095329.shtml?uuid=AbuuhzAH

Undici arresti tra dirigenti e funzionari pubblici del ministero delle Politiche Agricole e imprenditori con l’accusa di corruzione nell’ambito dell’operazione “Centurione”. Li ha eseguiti oggi, in seguito a un’ordinanza del gip Flavia Costantini, il comando provinciale di Roma della Guardia di Finanza sulla base di accuse di corruzione per atti contrari ai doveri di ufficio, di turbata libertà degli incanti e di turbata libertà nella scelta del contraente. Per le stesse ipotesi di reato sono indagate in tutto 37 persone, di cui 13 sono dirigenti e funzionari pubblici. Contestualmente é stato eseguito nei confronti degli indagati il sequestro preventivo di denaro e beni per un valore di oltre 22 milioni. Ammontano invece a 32 milioni di euro i contributi statali illecitamente percepiti da alcuni imprenditori grazie alla corruzione dei funzionari del Ministero.

Le indagini sono state condotte dal nucleo di Polizia tributaria della capitale e coordinate dal procuratore aggiunto, Nello Rossi, e dal sostituto procuratore, Stefano Fava, del gruppo “reati contro l’economia” della procura della Repubblica di Roma. Dall’inchiesta é emerso un diffuso sistema corruttivo radicato nell’ambito del ministero. «Quasi tutte le attività del ministero delle Politiche agricole sono state inquinate da una corruzione diffusa variegata e circolare», ha detto il procuratore aggiunto di Roma, Lello Rosso, nel corso di una conferenza stampa.

Tra gli arrestati c’é anche Giuseppe Ambrosio, attualmente direttore generale del Consiglio per la ricerca e la sperimentazione in Agricoltura e capo della segreteria del sottosegretario Braga. Ambrosio, soprannominato “il Centurione” (da cui il nome dell’operazione), é stato arrestato oggi assieme alla moglie e a una persona di fiducia, entrambi dipendenti del ministero. Per il dirigente l’accusa non é soltanto quella di avere favorito, dietro compenso, alcuni imprenditori ma anche di avere cooperato alla concessione di contributi pubblici in favore del Comune di Maratea e di Todi, rispettivamente per 63.500 e 125mila euro, ricevendo in cambio l’omessa vigilanza edilizia su alcune opere realizzate abusivamente nelle ville di proprietà. Ville per la cui realizzazione, secondo la ricostruzione degli inquirenti, il funzionario ha impiegato risorse per circa 1,27 milioni di euro «non coerenti con il proprio reddito familiare».

Nella categoria: News, OGM & Politica

Corrado Clini al Ministero dell’Ambiente

Novembre 16th, 2011
Post2PDF Versione PDF | 11 Comments

perche-gli-ogm-copertina-188x300Corrado Clini e’ il nuovo Ministro dell’Ambiente nel nuovo governo Monti in qualita’ di miglior tecnico competente del settore. Faccciamo i nostri complimenti ed auguri a neo-ministro che ha appena contribuito con un articolo al libro perche’ gli OGM di Elio Cadelo, dove prende posizioni davvero poco ambigue sul tema.

Nella categoria: News, OGM & Ambiente

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…