Gli Ogm col cognome

Marzo 10th, 2016
Post2PDF Versione PDF | No Comments

Ora si parla di Ogm intraspecie. Va bene anche cosi’, ma quello che cambiera’ il dibattito e’ vederli in campo, toccarli, mangiarli (e tutti gli scienziati del campo dovrebbero candidarsi a mangiarli per primi) e poi discuterne tranquillamente con i cittadini attorno ai campi sperimentali. Questo consentirebbe di far partecipoare tutti alle scelte di progresso.

Leggi la genetica per una lunga vite su Italia Oggi

Nella categoria: News, OGM & Media

Torna il pomodoro “Varrone” di Strampelli [Aggiornato il 10 Marzo]

Marzo 10th, 2016
Post2PDF Versione PDF | 2 Comments

Il ritorno del pomodoro di Strampelli
di Sergio Salvi

pomodoro-varrone Sparito dall’Italia dopo essere stato soppiantato dalle moderne varietà da industria, è ritornato nel nostro Paese grazie al suo rinvenimento nella grande banca del germoplasma del VIR di San Pietroburgo, l’istituto creato nei primi decenni del Novecento dall’agronomo, botanico e genetista russo Nikolai Vavilov (1887-1943).

Si tratta della varietà di pomodoro “Varrone”, costituita alla fine degli anni ’10 dal genetista agrario Nazareno Strampelli (1866-1942), noto per i suoi lavori di miglioramento genetico del frumento ma che nel primo ventennio del secolo scorso si occupò anche di creare nuove varietà agrarie da impiegare nella rotazione col grano. Tra queste, anche il pomodoro “Varrone”, ottenuto da Strampelli incrociando una pregiata varietà inglese, il “Sutton’s Best of All”, con varietà italiane resistenti alla peronospora. Il “Varrone” fu sperimentato sia nel nord sia nel sud Italia e fu apprezzato come varietà da conserva fino agli anni Trenta, tanto da essere menzionato persino dalla celebre Enciclopedia Treccani nella voce dedicata al pomodoro.

Con l’avvento delle moderne varietà nane da industria, il “Varrone”, per quanto dotato di pregevoli caratteristiche agro-botaniche, subì lo stesso destino di molte altre varietà all’epoca coltivate e non più rispondenti agli standard incipienti dell’industria conserviera del dopoguerra.
Grazie alla collaborazione instauratasi tra chi scrive e l’Università Politecnica delle Marche insieme all’Università degli Studi di Sassari, i semi del “Varrone” sono stati riportati in Italia e impiegati in una prima serie di prove atte a stabilire la corrispondenza delle caratteristiche manifestate dalla varietà odierna con quelle illustrate negli anni ’20 e riportate in uno dei pochissimi studi esistenti dedicati al pomodoro creato dal genetista maceratese.

Il recupero e i risultati delle osservazioni preliminari sono descritti in un articolo appena uscito sul noto periodico tecnico-divulgativo “L’Informatore Agrario”.
Il recupero del “Varrone”, oltre che un omaggio al suo costitutore (del quale quest’anno cade il 150° anniversario della nascita), vuol rappresentare anche un’occasione di rilancio economico per le aziende che vorranno promuovere lo sviluppo di percorsi produttivi basati sulla valorizzazione di una varietà storica.

Bibliografia

Salvi S., Nanni L., Rodriguez M., Attene G., Papa R., «Ritorna in Italia il pomodoro di Strampelli», L’Informatore agrario, n. 10/2016.

Leggi anche Il Corriere Adriatico

Nella categoria: News, OGM & Agricoltura italiana

La Bocconi si pente del biodinamico

Marzo 7th, 2016
Post2PDF Versione PDF | 1 Comment

Il nuovo Rettore si è trovato l’evento già organizzato, ma difficilmente ci sarà un replay.

Leggi l’articolo del Foglio su La Bocconi e gli OGM

Nella categoria: News, OGM & Scuola

Meno Cisgenesi e GE, più rame

Marzo 3rd, 2016
Post2PDF Versione PDF | No Comments

Michele Morgante spiega ancora più in dettaglio perché fatti i primi passi si deve uscire dal guado e raggiungere una sponda di ragionevolezza.

Leggi OGM Doc su Tempi

Nella categoria: News, OGM & Salute

Fuso spiega che Naturale non vuol dire buono

Febbraio 29th, 2016
Post2PDF Versione PDF | 1 Comment

Mentre il mondo va avanti senza aspettare i nostri tempi. I cinesi comprano Syngenta mentre noi spacchiamo in 4 il glifosato.

Leggi Il Secolo XIX , Affari e Finanza, Corriere della Sera

Nella categoria: News, OGM & Economia, OGM & Luoghi comuni

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…