Salmone vuole ancora risalire la corrente

Marzo 18th, 2016
Post2PDF Versione PDF | 13 Comments

monete Anche quest’anno iniziamo la campagna di raccolta fondi che durerà dal 18 di Marzo al 22 di Aprile. Come ogni primavera si devono raccogliere fondi per consentire a salmone.org di fornire il suo abituale servizio di documentazione sugli OGM.

La gestione del sito secondo i target che ci siamo dati comporta un gran lavoro che necessita dell’aiuto di web manager. I risultati di questo lavoro sono chiaramente documentati dal fatto che cercando su google la sola parola OGM salmone.org è stabilmente in prima pagina: un risultato di cui essere tutti entusiasti.

Il sito ha ormai radicato una piattaforma di 4000 visitatori unici  con circa 6000 visite mediamente ogni mese, con picchi di oltre 8500. Più del 60% di queste visite arriva dai motori di ricerca. Abbiamo ormai una piattaforma stabile di utenti che segue le novità nel mondo degli OGM dal punto di vista della ricerca, dell’economia, della salute e dei media.

Il trend mese per mese, dal 2008 ad oggi parla chiaro:
Grafico storia del traffico su Salmone

Nonostante le accuse di essere servi o lobbisti delle multinazionali la situazione reale è che Salmone vive grazie al vostro contributo volontario. Chiedo quindi a tutti coloro che hanno affetto per una iniziativa pionieristica e contro-corrente e che si sentono in parte co-proprietari di Salmone, di aiutare la causa in tutte le forme possibili dal cercare sponsor a fare sottoscrizioni volontarie o donazioni anche di pochi euro. Possiamo offrire agli sponsor solo degli spazi pubblicitari ben sapendo quale è la linea editoriale del sito e l’approccio laico al tema OGM.

Per chi volesse aiutare salmone la modalità di sostegno è quella di fare un versamento all’associazione culturale SAgRi attraverso PayPal:


Grazie e congratulazioni!
La redazione di salmone.org

Nella categoria: News, OGM & Media

Salmone vuole ancora risalire la corrente

Aprile 14th, 2015
Post2PDF Versione PDF | 11 Comments

monete Anche quest’anno iniziamo la campagna di raccolta fondi che durerà dal 15 di Aprile l 15 di Maggio. Come ogni primavera si devono raccogliere fondi per consentire a salmone.org di fornire il suo abituale servizio di documentazione sugli OGM.

La gestione del sito secondo i target che ci siamo dati comporta un gran lavoro che necessita dell’aiuto di web manager. I risultati di questo lavoro sono chiaramente documentati dal fatto che cercando su google la sola parola OGM salmone.org è stabilmente in prima pagina: un risultato di cui essere tutti entusiasti.

Il sito ha ormai radicato una piattaforma di 5300 visitatori unici  con circa 8200 visite ogni mese. Oltre il 60% di queste visite arriva dai motori di ricerca. La realtà è che siamo in crescita ogni anno. Comparando i dati del primo trimestre 2014 contro quello del 2015, abbiamo una crescita di utenti unici del 43,81% (15.946 nel 2015 rispetto a 11.088 nel 2014) e una crescita delle sessioni in genere del 26,35% (24.527 nel 2015 rispetto a 19.412 nel 2014). Il trend mese per mese, dal 2008 ad oggi parla chiaro:
Grafico storia del traffico su Salmone

Nonostante le accuse di essere servi o lobbisti delle multinazionali la situazione reale è che salmone vive grazie al vostro contributo volontario. Chiedo quindi a tutti coloro che hanno affetto per una iniziativa pionieristica e contro-corrente e che si sentono in parte coproprietari di salmone, di aiutare la causa in tutte le forme possibili dal cercare sponsor a fare sottoscrizioni volontarie o donazioni anche di pochi euro. Possiamo offrire agli sponsor solo degli spazi pubblicitari ben sapendo quale è la linea editoriale del sito e l’approccio laico al tema OGM.

Per chi volesse aiutare salmone la modalità di sostegno è quella di fare un versamento all’associazione culturale SAgRi attraverso PayPal:


Grazie e congratulazioni!
La redazione di salmone.org

Nella categoria: News, OGM & Economia

Salmone vuole ancora risalire la corrente

Marzo 3rd, 2014
Post2PDF Versione PDF | 33 Comments

moneteAnche quest’anno come al solito nel mese di marzo, dall’1 al 31 marzo,  si devono raccogliere fondi per consentire a salmone.org di fornire il suo abituale servizio di documentazione sugli OGM.

La gestione del sito secondo i target che ci siamo dati comporta un gran lavoro che necessita dell’aiuto di web manager. I risultati di questo lavoro sono chiaramente documentati dal fatto che cercando su google la sola parola OGM salmone.org è stabilmente in prima pagina: un risultato di cui essere tutti entusiasti.

Il sito ha ormai radicato una piattaforma di 4000 visitatori unici  con circa 7000 visite ogni mese. Oltre il 40% di queste visite arriva dai motori di ricerca.

Nonostante le accuse di essere servi o lobbisti delle multinazionali la situazione reale è che salmone vive grazie al vostro contributo volontario. Chiedo quindi a tutti coloro che hanno affetto per una iniziativa pionieristica e contro-corrente e che si sentono in parte coproprietari di salmone, di aiutare la causa in tutte le forme possibili dal cercare sponsor a fare sottoscrizioni volontarie o donazioni anche di pochi euro. Possiamo offrire agli sponsor solo degli spazi pubblicitari ben sapendo quale è la linea editoriale del sito e l’approccio laico al tema OGM.

Per chi volesse aiutare salmone la modalità di sostegno è quella di fare un versamento alla associazione culturale SAgRi, o direttamente dal sito cliccando su “donazione” nella colonna di sinistra, oppure facendo un bonifico presso Banca Prossima, codice IBAN: IT40V0335901600100000004062

Grazie e congratulazioni

La redazione di salmone.org

Nella categoria: News

Il Salmone OGM può contribuire alla salute della popolazione

Novembre 23rd, 2010
Post2PDF Versione PDF | No Comments

Una analisi critica dei meccanismi utilizzati dalla FDA statunitense per approvare il salmone OGM (organismo geneticamente modificato) per il consumo umano. Gli autori (leggi gm-salmon-impact-assessment) mettono in evidenza che la FDA non ha valutato gli effetti positivi del salmone GM sulla popolazione adulta che normalmente non mangia pesce, mentre il salmone è il pesce più ricco di grassi omega-3, che con l’arrivo del salmone GM i prezzi caleranno ancora, che questo porterà ad una riduzione nell’uso di carne bovina e che infine il consumo di una sola porzione di salmone alla settimana in adulti che non ne consumano mai riduce del 36% il rischio d’infarto alle coronarie.
Ci sono anche altri aspetti anche ambientali che vanno valutati, ma il tutto va basato sempre su dati, numeri e proiezioni e non solo su paure ed ignoranza.

Nella categoria: News, OGM & Insicurezza alimentare

Ancora sui salmoni OGM

Novembre 17th, 2010
Post2PDF Versione PDF | 2 Comments

Riceviamo via Facebook su Salmone Sagri un richiesta di chiarimenti rispetto ad un video anti-salmoni geneticamente modificati.

Eleonora Serrati - 14 novembre 2010
Oggetto: gm salmon
Buongiorno. A proposito di salmoni, vorrei segnalare questo video sulle frontiere più avanzate degli OGM e possibilmente conoscere il vostro pensiero in materia, visto che già sono in sperimentazione specie animali transgeniche.

Guardate questo video da Youtube:
http://www.youtube.com/v/UD7hQBH4yKw

Il nostro commento:

Il meccanismo della disinformazione in rete è basato sulla certezza che nessuno controlli le fonti e si faccia una opinione autonoma: la cosa è tanto stancante ed abbiamo talmente tante cose da fare che ognuno di noi (io incluso) ci accontentiamo di verificare superficialmente che chi ci informa sia serio, documentato ed autorevole. Niente di meglio che mostrare che le proprie idee derivano da un articolo scientifico. Meglio ancora se detto articolo è pubblicato su una prestigiosa rivista internazionale, ma il top si raggiunge se questa è addirittura la rivista dell’Accademia delle Scienze (PNAS ) che come quei salmoni è a stelle e strisce.

Il problema nasce quando qualcuno come salmone (il nome del dominio fa riferimento all’andare contro corrente ed anche al pacifismo rispetto ai feroci predatori che affollano le rive dei torrenti, non al salmone ingegnerizzato!) mostra i dati.

Nell’allegato medaka gm trovate l’articolo scientifico che viene citato ed esibito nel video di youtube. Se ne mostrano ben due pagine nel video. Sembra questo articolo di gran lunga la principale fonte di preoccupazione ed allarme.

Due piccole notazioni. Nel video ci si dimentica di dire che l’articolo di PNAS è stato pubblicato nel 1999 e non nel 2010, ma sopratutto non si dice che non è un esperimento fatto in natura, ma in un acquario su pesci che nulla hanno a che vedere con i salmoni e pesano 3-4 grammi. Insomma la fonte scientifica non ha nulla a che vedere con i salmoni GM.

Infine una risposta al terrorismo psicologico dei profeti di sventura. Non ho la minima idea se i salmoni GM siano buoni e sicuri da mangiare, non ho alcun dato tecnico, ma dico che se passa il vaglio della FDA e dell’EFSA io mi fido.

Faccio però una previsione: se sfuggisse un salmone dalle vasche morirà nel giro di pochi giorni perché avendo il gene della crescita sempre attivo deve mangiare in continuazione quando le prede sono abbondanti e quando mancano. Solo in una vasca di allevamento potra’ trovare queste condizioni. Ma non solo. Ve lo immaginate un simile bestione fare salti e risalire i torrenti? Se un mega-salmone avesse avuto dei vantaggi evolutivi l’evoluzione darwiniana ci avrebbe pensato da millenni, l’uomo può fare cose più grosse e più mangiabili, ma non sta cercando di di fare OGM meglio adattati all’ambiente e di sicuro questo bestione dalle gambe molli non riesce a infondermi nessuna paura.

Nella categoria: News, OGM & Ricerca

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…